Jump to content


Photo

BRECOURT PARIS


  • This topic is locked This topic is locked
8 replies to this topic

#1 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,759 posts
  • Gender:Male

Posted 10 February 2011 - 10:07 AM

EAU TROUBLE

Impressioni/Recensione di Mary 70

un aroma gradevole, un po' malinconico..come una giornata di fine pioggia.. Delicatamente fresco senza essere prettamente un profumo estivo, si sente che c'è del giglio. Ma non è un giglio squillante, chiaro e luminoso. Piuttosto un giglio che no riesce ad aprirsi e a diffondere il suo aroma, che viene soffocato dal the. Mi ha dato l'idea di un qualcosa di incompiuto..ho atteso per parecchio che virasse..che mi desse qualcosa.. che tirasse fuori qualche nota che non usciva in apertura. Nulla... Gradevole e portabilissimo dall'inizio alla fine. Persitenza più che soddisfacente ( a me è riuscito a stufare..)



#2 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,759 posts
  • Gender:Male

Posted 10 February 2011 - 10:07 AM

AVENUE MONTAIGNE

Impressioni/Recensione di Mary 70

Tutt'altro genere ! Un profumone da femme-fatale.. denso e ricco di ogni ben di Dio !! Tuberosa potente ( non canforata) che si mescola alle resine ( ambra di certo.. poi ci sarà benzoino..) e che non si riconosce bene come tuberosa..l'idea che ne deriva è un aroma lussuoso, caldo, avvolgente.. per una donna adulta, elegante.. un po' snob ed eccessiva...ecco.. dry.gif Io ho avuto la netta sensazione di aver già sentito più volte una fragranza del genere.. tipicamente anni Ottanta. Potrebbe ricordarmi il Gucci Rush.. ( che ricordo non mi piaceva).. di certo il suo colore è rosso !!


Impressioni/Recensioni di Infinita_m3nte

Lo apprezzo molto,ma nel complesso non riesco a decifrarne le note...l'ho sentito solo da sample...spero di ottenere di piu dal mio nasino, quando lo userò wink.gif (deve ancora arrivare!)
Ecco, per me è certamente un profumo mooooolto femminile ed elegante,lo vedo molto adatto ad una donna in carriera... oddio, anche se io non c'entro un bel niente col genere e lo userò di certo! Magari piu di giorno che di sera..
Anche a mio avviso rispecchia qualcosa di vagamente familiare, tuttavia mi piace cmq ( ma non sono snob, eh!! laugh.gif )

#3 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,759 posts
  • Gender:Male

Posted 10 February 2011 - 10:15 AM

AMBRE NOIR

Impressioni/Recensione di Infinita_m3nte


Ambre Noir è uno dei profumi all'ambra che apprezzo di più e certamente molto originale rispetto a quanto solitamente ho sentito. E' un ambra cupa, torbida, notturna. A mio avviso, anche questo profumo è estremamente femminile, seduttivo e molto sensuale. L'immagine che evoca alla mia mente è stata fin da subito questa( beh, questa tra le non censurabili!
Attached File  imagine5.jpg   9.25KB   134 downloads

No, a parte gli scherzi, è un ambra.. " ad alto tasso erotico" secondo me!
Poi,forse ormai si sa, io credo che ogni occasione abbia il suo profumo ma che non ci debba essere un profumo specifico per ogni occasione, mi piace giocare con le fragranze e molto spesso le indosso in base alle mie voglie,per cui ho indossato quest'ambra indistintamente di giorno e sera... e l'ho trovata sempre perfetta!


#4 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,759 posts
  • Gender:Male

Posted 10 February 2011 - 11:02 AM

HARAM

Impressioni/Recensione di CRISTIAN

Il patchouli con il velo sul viso, che non è la classica sensazione di "nuvola" ma è la parte del profumo che si apre estremamente gourmandosa, un po' genere loukhoumeggiante, un po' Amande Soucre Ava Luxe.
Pan di zenzero e marzapane, una granella di coccole su un muffin, durante la merenda in una caffè francese.

Il velo si toglie, il cuore è di cannella e di patchouli alla francese, tipo quello che si avverte nel Micallef, quindi non ci si deve aspettare l'usuale colore scuro ed il ricordo della terra, ma qualcosa di più divertente, "ballerino", froufrou e mi vengono in mente le gambe di un piano che ho visto all'Espace Dalì a Parigi.

Attached File  dal_.jpg   16.75KB   117 downloads


Nel complesso un profumo semplice, ben organizzato, il senso....ha senso, quindi lo ritengo una nuova alternativa e valida per gli amanti del genere.

Bella la sfumatura "benzoinica" che sostiene il profumo dal cuore al drydown avanzato.

Discreta persistenza, buona proiezione.

#5 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,759 posts
  • Gender:Male

Posted 10 February 2011 - 11:41 AM

EAU BLANCHE

Impressioni/Recensione di Mary 70

Un profumo che mi fa venire in mente la pioggia.
Ma è una pioggia estiva, rinfrescante e che dà sollievo, al corpo e allo spirito.
E già mentre piove, si intuisce che a breve splenderà il sole..c'è un chiarore di fondo che dà energia e positività.
Un aroma in cui si sente del limone, ma si stempera presto, scaldato da altre note fiorite e lievemente acquatiche.
Estremamente gradevole e insolito, per essere un profumo "fresco". Mi è piaciuto al punto da comprarlo.

#6 Nyneve

Nyneve

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,707 posts
  • Gender:Female

Posted 31 March 2015 - 04:47 PM

Rosa Gallica

 

Recensione/impressioni di Dionigi

 

Devo veramente fare i più sentiti complimenti a questo profumiere che è riuscito a dar forma ad un profumo che sembra esser nato da tutte quelle sensazioni proprie che una donna vorrebbe sentire quando un uomo indossa un profumo.

Riuscire a portare qualche vera novità nel panorama dei profumi al tema di rosa e per di più centrare l'obiettivo in pieno, oggi risulta essere assai arduo in quanto nell’ultimo secolo è stata realizzata una moltitudine non indifferente di diversi profumi etichettati "al tema di rosa". Devo dire che nonostante siffatta difficoltà, questo profumo ha fatto centro.

Ma come mai riesce ad emergere tra tutti? Potrebbe sembrare banale, ma il motivo è veramente semplice: annusandolo profuma solo di rosa. La cosa assurda è che quando l’ho accostato ad un’assoluta di rosa vera e propria, le differenze emergono e son molteplici, eppure non posso dire che non sappia di rosa.

Io non conosco il vero profumo della rosa gallica e molto probabilmente nessuno può conoscere il profumo originale, ma secondo me hanno cercato di ricreare quell’idea di “grezzo” e di intenso e meno delicato che si tende ad associare ad un qualcosa di antico.

È proprio per questo che ritengo che il profumiere abbia cercato di donare toni maschili estremizzando la parte più grezza ed erbacea e questa si trova non tanto nel fiore in sé della rosa, ma nella rosa nel suo complesso, vista composta da fusto, foglie e fiore. Ricorda quell'odore forte, che sembra quasi ti punga, che si crea quando si potano le rose. Ma non con quella potatura "tranquilla" autunnale dove recidiamo uno stelo qui e uno stelo là, piuttosto quella azione energica che eseguiamo quando vogliamo togliere le piante dal giardino e quando poi casualmente finiscono nel tosaerba, creando quel vortice di profumo misto anche di erba e terra. Un po’ come quel profumo che nasce quando nella boscaglia si estirpano dei rovi e piante di more, per creare una breccia per poterci realizzare una strada.

E’ una rosa che cerca di esprimere quelle caratteristiche graffianti tipiche di altre piante: della lavanda, delle foglie di pomodoro, del geranio, del basilico, delle bacche di ginepro, pur conservando la propria identità di rosa.

E’ come prendere una bellissima donna e appiccicarle baffi finiti, giacca, cravatta, pipa e donarle caratteristiche non proprie della donna.

La cosa più importante è che sono riusciti a farlo senza storpiare il profumo di rosa che, come purtroppo spesso capita, risulta soffocato dal contorno di altri profumi, come gelsomini e tuberosa.

A mio modesto parere dovrebbero togliere quelle note dolciastre, ambrate, forse un po’ troppo gourmand che probabilmente hanno inserito per completarlo, renderlo più rotondo e più pieno e dargli invece un’impronta più “bastarda”, esasperando maggiormente la parte più grezza e accentuando quella sfumatura magari con note di noce moscata ed amplificando nel cuore del profumo l’odore del tè che ora solo si percepisce, spingendo nel cuore anche note tipiche dell’issopo. Per darvi un’idea di cosa io intenda per odore di tè, potrà sembrare una banalità, ma prendete veramente una bustina di tè da infusione, quella naturale, quella senza alcuna aromatizzazione di limone o altro. Ecco, rompete la bustina ed annusatene il contenuto.

Il mio pensare a dei cambiamenti da apporre a un profumo è una cosa rara e non vuol essere segno che non lo apprezzi, anzi! Questo è un profumo che mi ha particolarmente colpito ed è per questo che mi permetto di fare queste osservazioni. Ma probabilmente se lo modificassero in quel verso, alla fine non sarebbe più la rosa gallica.

Per concludere, ritengo che se questo profumo l’avesse realizzato Chanel (come fragranza maschile) e se avesse fatto una massiccia campagna pubblicitaria come quella messa in campo per Egoiste, questo profumo avrebbe lasciato sicuramente un segno maggiore nella storia.


Pourtant, un parfum, un beau parfum, est fait pour vivre, pour être porté, pour s'exprimer sur la peau. Pas pour tourner au vinaigre sur une étagère. Un beau parfum, ça doit se porter, un beau parfum que je ne porte pas, personnellement, je le donne, je l'offre, je ne peux pas supporter de le voir délaissé, abandonné: si quelqu'un d'autre peut lui donner vie, j'en suis ravi.

Dominique Archambeau

#7 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,737 posts
  • Gender:Male

Posted 14 February 2018 - 03:04 PM

AGARESSENCE (Emilie Bouge 2010)

Impressioni/Recensione di Laura C. (FB)

 

L’oud è presente, ben presente sia nelle note di testa, che di fondo, ma non assume il controllo della fragranza, è un po’ come se fosse il direttore d’orchestra di questo coro multiforme.

Da subito oud e prugna, che dopo aver aperto il sipario, siedono dietro, viene quindi fuori uno zafferano solista, che dopo il suo pezzo, si ritira anch’esso; quindi i fiori: rosa, tuberosa e ylang, legati assieme come un mazzo unico, nessuno che prevarica gli altri, la tube evidentemente molto addomesticata si comporta da collegiale di una volta, di buona famiglia.

I legni di base, oltre all’oud, forniscono un unico accordo che risulta poco riconoscibile e più aromatico che legnoso: santal anuria, gurjum de malaisie, cipriol, jatamansi, l’oud finisce quasi per nascondervisi dietro a tutti.

Seduto sui vari legno dovrebbe esserci dello zibetto, che stranamente non perviene, strano perché normalmente la mia pelle lo esalta. Direi comunque che il fruttato è solo iniziale ma non definisce la fragranza interamente, per me resta un fiorito aromatico, ma comunque non legnoso. È abbastanza dolce, non eccessiva, nel dd diventa nonostante i disparati ingredienti un fiorito classico e senza tempo senza nulla di misterioso nè di orientale, a parte l’ylang; sicuramente visto l’impianto floreale consistente lo vedo più come fragranza da sera, stavo per dire più da donna che da uomo ma dopo averlo sentito su polso maschile ritratto, il bouquet fiorito si sente proprio meno, è meno dolce, più aromatico senza diventare balsamico, pur sempre non legnoso. Lo zibetto è nascosto anche qui, nessuna nota animale
 



#8 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,737 posts
  • Gender:Male

Posted 19 April 2018 - 06:46 AM

MAUVAIS GARCON

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Lavanda evidente dal primo spruzzo, non ha però poi molto del classico vintage fougère, la vaniglia va a smussarla, si avverte anche la tonka, sandalo non troppo secco, anch’esso ammorbidito dalla vaniglia. Al dd la lavanda comincia a retrocedere, intervengono elemi e spezie (cannella e poca noce moscata) ma non sono intense a tal punto da definirla una fragranza speziata. Una parte fiorita, fiori bianchi molto leggeri, ingentilisce il tutto, insieme a qualche nota verde dell’Artemisia, che rende il tutto più fresco, patch non pervenuto come nota a sé. Non ha grosse evoluzioni, diventa solo un poco meno lavandoso, vaniglia, tonka e legni si spostano in primo piano. Resta comunque una fragranza con marcato accordo maschile ad un primo sniffo ma indossabile anche dal lato femminile. Su polso maschile non ho notato sensibili differenze. Credo che l’idea fosse di far collidere una parte maschia e virile con una parte floreale, vanigliata e ingentilente, solo che la parte “bruta” non è così bruta, finendo per essere una fragranza unisex. Diciamo che non è un profumo con una personalità o particolarità che rimane molto impressa, molto gradevole e versatile, eventualmente adattissimo per un regalo proprio per questa ragione

 



#9 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,737 posts
  • Gender:Male

Posted 06 June 2018 - 08:56 AM

Off to Ibiza Emilie Bouge (2015)

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Fanciullesco e spensierato, primaverile-estivo, sono state le prime impressioni avute. Arancia, non solo per il tono fresh ma si sente compiutamente, la mela verde non risalta molto, ribes nero a completamento parte fruttata, peonia che diventa giocosa in abbinamento alla frutta, molto sdrammatizzata, carota che forse era da elencare fra le note fruttate, probabilmente anch’essa contribuisce al fresh dolce che caratterizza la fragranza, però al posto della carota di Fragrantica, Basenotes mette anguria e il sito non chiarifica, delle due opto per l’anguria, per via del sentore dolce-acquoso. Sandalo a bilanciare la dolcezza del tutto ma non troppo presente, muschio impercettibile.
Molto gradevole, idealmente lo vedo su una ragazza fra i 17 e 25 anni ma poi per una ventata primaverile sbarazzina è sempre un’opzione valida per tutti. Non lo trovo da bimba, non lo trovo gourmand, non sa di caramella, il dolce ed il fiorito sono ben bilanciati, al naso risulta naturale poco costruito, come dire, diretto, una di quelle fragranze che sembrano semplici senza poi esserlo veramente, d’altronde io non sento il muschio, un muschio importante avrebbe aggiunto complessità e note più dark, mentre questa è una fragranza chiara e spensierata, fa un po’ di cocktail fruttato sulla spiaggia, come ambientazione, davvero molto gradevole.






0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users