Jump to content


Photo

AMOUAGE


  • This topic is locked This topic is locked
20 replies to this topic

#1 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,193 posts
  • Gender:Male

Posted 04 November 2008 - 11:00 AM

Lyric (man)

Impressioni/Recensione di Silkford

Non è una Rosa per tutti. O meglio, va portata con rispetto e con un abbigliamento adeguato.
Lei è la protagonista di tutto, fin dal primo spruzzo e non ti lascia mai; a cambiare è ciò che le sta intorno mentre sboccia sulla tua pelle. Un bocciuolo di color bordeaux, impropriamente chiamata "rosa nera" forse più evocativa di "rosa bordeaux", rinfrescato da piccole goccie di rugiada (il bergamotto fa questo splendido effetto).
Nella piramide si possono leggere molte essenze fiorite (angelica, fiori d'arancio) e varie spezie (galbano, zenzero, noce moscata, zafferano), non bisogna però pensare che si tratti di una variazione sul tema "rosa speziata"; per me questi aromi servono a creare il contesto: un semplice giardino. Un giardino di quelli che abbiamo noi in Italia, un po' curato, un po' lasciato al naturale, con qualche pino e qualche pianticella spontanea i cui semi sono stati portati dal vento. Verde, tanto verde, un primo mattino con una leggera nebbiolina, la terra soffice e umida. Su di essa riposano delle potature, le foglie secche della siepe, gli aghi del pino. C'è del muschio fra le pietre del muretto.
Finita l'alba il Sole è pieno nel cielo, ancora al principio, ma la Terra inizia a scaldarsi; va via la nebbia e la rugiada scorre sul tutto fino ad evaporare. La rosa inizia a sbocciare e un accordo di legni (pino e sandalo), assieme a della vaniglia, dell'incenso e del muschio, ci raccontano quasi la sensazione tattile dei petali; vellutati data la loro leggera peluria, bordeaux come un vino prestigioso e pieni di sfumature come un tessuto pregiato.
Penso sia il più intenso e persistente fra gli Eau de Parfum da uomo di Amouage, in antitesi perfetta con Ciel che dura sulla mia pelle il tempo di un battito d'ali e poi se lo inghiotte lasciandone poche briciole. Da tempo cercavo una bella rosa, adatta ad un uomo, pura ed elegante senza che si tramuti irrimediabilmente in una saponetta o in un panetto di burro; speranza ripagata da questa fragranza. Certo sul fondo e nel drydown grazie ai legni e alla vaniglia un sentore cremoso c'è, ma è molto delicato e non infastidisce.
Secondo Amouage questo profumo (il nome è chiaro), rappresenta il cupo suono dell'eternità. Quella vibrazione che ha creato i sistemi solari, che dà la vita e che da sempre il Buddhismo insegna. Penso che un concetto così bello e così grande lo si possa ritrovare anche in un semplice sbocciare di un fiore.



#2 Diakranis

Diakranis

    Niche Perfumes Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,343 posts
  • Gender:Female

Posted 07 April 2010 - 06:02 PM

TRIBUTE

Impressioni/Recensione di Imai

Amouage sui generis, Tribute è un profumo maschile splendidamente miscelato. Risulta potente, scuro, fumoso e secco. Difficile isolare le singole note; si avverte del tabacco, del cuoio, dell'incenso, del vetiver ed una rosa molto sottile. Ricorda vagamente Onda ma, secondo me, è molto più raffinato. Il tipo di evoluzione è quello di Black Aoud; parte pungente e, con il tempo, diventa molto morbido.
Una piccola goccia sui polsi persiste, persiste, persiste...


Se uno è stronzo non je poi dì che è uno stupidino, je devi dì che è stronzo!
G.Funari

#3 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,193 posts
  • Gender:Male

Posted 22 November 2010 - 03:14 PM

Attar de Jasmine Amouage

Impressioni/Recensione di ecate

grazie a Cristian ho potuto conoscere questo ed altri 2 attar; la cosa sorprendente e' che mi ha riportato ai tempi in cui per lavoro mio padre viaggiava in Arabia Saudita e paesi arabi, e spesso ci portava queste fialette di ...profumo?, No, credo si trattasse di olio o comunque di una forma piu' concentrata, di gelsomino...beh, se, come credo, tutti voi avete fatto dei viaggi spazio-temporali grazie alle essenze, mi potete capire: io non sono mai stata in quei luoghi ma stanotte credo di aver viaggiato su un moderno tappeto volante, grazie ad un goccio di jasmine!
Il fiore mi arriva dolce, quasi ancora "verde", non sottolineato dall' alcol, non mi so psiegare...e poi non e' monotono come nei profumi che conoscevo ( il gelsomino e' una mia passione!), ma ha piu' sfaccettature...vorrei essere piu' "tecnica", posso solo dire che questo e' uno di quei profumi che sanno parlare con le sensazioni...una piacevole sorpresa!!



#4 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,193 posts
  • Gender:Male

Posted 22 November 2010 - 03:14 PM

Attar Tawiba

Impressioni/Recensione di ecate

sembra la favola delle 1000 e 1 notte, in realta' sono solo 3, e questo e' il secondo; se la notte precedente son salita sul tappeto volante di Jasmine, stanotte sono entrata in punta di piedi nel giardino di un emiro...e mi son fatta strada scostando le foglie di una vegetazione opulenta ma non completamente fiorita anche se a tratti la brezza portava effluvi di fiori "carnali"...col passare del tempo si e' materializzata in una radura una fonte da cui non acqua sgorgava, ma un nettare che non saprei definire...ho avuto paura di berlo per non restare vittima del suo meraviglioso incantesimo! Ora vado a togliermi i veli di Sheradzade, va'!



#5 Silkford

Silkford

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,231 posts
  • Gender:Male
  • Location:Firenze

Posted 09 February 2011 - 09:47 PM

Molook Attar
الملك العطار


Impressioni/Recensione di Silkford

Molook in arabo significa "Re", ma non ne descrive il personaggio, bensì i fasti e la raffinatezza del suo palazzo.
Siamo nel giardino, racchiuso da un grande porticato di marmo bianco finemente arabescato e c'è un accenno di tramonto; le rose Taifi di cui è composto hanno un profumo intenso e leggermente polveroso, il sole cala, tutto attorno assume una sfumatura rosa-arancio che i persiani chiamano "Padparadcha", la terra rilascia il calore assorbito durante il giorno; i suoi umori si uniscono alla raffinata fragranza delle rose.
Inebriati raggiungiamo l'entrata, più ci avviciniamo e più si percepisce il balsamo degli Oudh, l'albero dell'eternità, essenza preziosissima; varchiamo la soglia e l'Oudh assume accenti fumosi ed incensati. Tappeti di finissima seta per terra, intarsi, oro, la luce ambrata delle lanterne. L'olezzo delle rose ritorna più vellutato. Sopraggiunge la notte.
Al di là di narrazioni più o meno immaginifiche, la piramide di questo magnifico Attar mi ha colpito subito, oriente liquido distillato in rose taifi, ambra grigia, due tipi di Oudh (cambogiano e indiano) e sandalo. Amouage dice che ha creato questo profumo pensando a qualcosa che potessero indossare gli uomini la sera e io penso che abbiano centrato quantomeno il loro obbiettivo.
Ho voglia di provarne degli altri!



#6 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,193 posts
  • Gender:Male

Posted 12 January 2012 - 05:56 PM

Epic (man)

Recensione/Impressioni di Silkford

Inizialmente mi piace, anche parecchio, benché abbia qualcosa di già sentito su alcuni Tom Ford e anche su Clive. Il drydown, che su di me arriva velocemente, ha lo stesso odore -fastidioso- del dry di Chypre Rouge e Serge Noire. Un odore volatile-alcolico. Cosa potrebbe essere?



#7 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,193 posts
  • Gender:Male

Posted 23 January 2012 - 08:25 AM

Memoir (woman)

Recensione/Impressioni di Mary 70

Premetto che i pochi Amouage che ho sentito non mi hanno mai esaltata. Per cui, forse, hanno un quid comune che mi infastidisce.

Questa fragranza non fa differenza : non riesce ad ammaliarmi, a colipirmi, ad inebriarmi unsure.gif
Il mio nase percepisce un forte aroma animalico, deciso e prepotente.
Poi arrivano le spezie che, anche se abbastana morbide, mi danno fastidio.
Non ci sento fiori..se non come lieve sottofondo.. ma piuttosto resine dense e un po' fumose..
Decisamente un profumo importante, tosto, per una donna decisa, quasi un po' rude o che finge di esserlo, magari per adeguarsi ad un mondo in cui, forse, vive e che è dominato dai maschi.

Non è per me



#8 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,193 posts
  • Gender:Male

Posted 14 November 2012 - 01:42 PM

AL SHOMOUK

Recensione/Impressioni di imai
Alla prima sniffata ricorda tantissimo l'Aoud Cuir d'Arabie. Le note di testa ed il cuore sono decisamente forti...note animali, fumose, balsamiche; poi il profumo si asciuga tantissimo verso una base dry che rimane scura, erbacea e terrosa. La rosa, qui, è appena accennata...
Profumo in olio molto particolare dotato di grande longevità.

----------------------------------------------------

Recensione/Impressioni di BettyBlue38
I applied two minutes ago, Amouage Al Shomoukh. Wow what an explosion of roses mantled in a hint of tobacco in the beginning. One drop sure is enough. Two drops or more would kill mio marito unsure.gif
---update---- the hint of tobacco is gone and now it is wild vetiver.....yummi......seems there is one surprise after the other in the process of its development on my skin



#9 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,193 posts
  • Gender:Male

Posted 20 November 2012 - 04:21 PM

Interlude (woman)

Recensione/Impressioni di CLAUDIA

Le innumerevoli note olfattive si fondono a dar vita ad un caleidoscopio di colori o meglio ad un carnevale veneziano con le sue ricchissime maschere e feste sontuose:

è come un sogno il nuovo Amouage, Interlude.che ti stordisce non solo per la particolare modernità con cui è concepito, come un quadro di Kandiskij, ma anche per la straordinaria persistenza cui danno vita le singole note orchestrate in modo moderno, originale ed incomparabile!
Una esplosione impareggiabile di zenzero, mandarino e tagete ti depista completamente, come uno di quei numeri spettacolari che solo il Cirque du Soleil è in grado di rappresentare fino a condurti ad un "sogno nel sogno", ad una totale alienazione dalla realtà.
Rosa, incenso mirra e sandalo non si combinano tra di loro per dar vita a qualcosa di mistico, ma è esattamente il contrario, qui il poema olfattivo, si trasforma in un movimento di note che danno vita ad una intensa vibrazione che tocca le corde dell'interiorità, e che suscita in chi lo indossa, vibrazioni ed emozioni simili a quelle che solo uno spettacolo pieno di colore e suono può dare:
uno stordimento che porta a perdere la coscienza del proprio io! Sarà colpa forse di quelle note animali di fondo? Oppure dellinusuale accordo di Kiwi, caffè, miele e oud, che anche se non protagonista è comunque presente in questo capolavoro di astrattismo olfattivo?



#10 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,193 posts
  • Gender:Male

Posted 18 April 2013 - 06:56 AM

Lyric (woman)

Impressioni/Recensione di CLAUDIA

Lyric Woman è quello che tra gli Amouage più tocca le corde dellanima e del cuore.
Dalle oscurità profonde di una rosa scarlatta quasi nera emergono effluvi soavi e celestiali, e le spezie presenti come cardamomo, cannella e zenzero non soffocano e soprattutto non ingabbiano il fiore coprendolo, ma lo esaltano fino ad accentuarne la cremosità e rotondità insieme allincenso che qui è particolarmente morbido e non freddo ed ecclesiastico.
Siamo di fronte ad una vera e propria melodia olfattiva, classica e moderna al tempo stesso, ove le molteplici e innumerevoli note presenti in piramide non cedono mai ad una caduta di stile.
Sensuale, sexy ma nel contempo raffinatissimo e di gran classe dà come limpressione di percepire quellatmosfera e quel lusso barocco di cui amava circondarsi Re Ludwig di Baviera nel suo castello di Linderhof , sua dimora preferita ed in cui ha vissuto più a lungo, dove ogni stanza è un trionfo di stucchi doro, specchi, arazzi e dipinti.
Rosa damascena, incenso e vaniglia ti cullano fin quasi a traghettarti in questa dimensione da sogno, fiabesca e irreale. Ecco i profumi servono anche a questo, a catapultarti in un mondo antico a rivivere quelle atmosfere che anche Luchino Visconti rappresentava magnificamente attraverso le scenografie che hanno contraddistinto alcune delle sue opere cinematografiche, come per lappunto Re Ludwig interpretato da un giovane Helmut Berger ed una bellissima Romy Schneider interprete del fascino di una matura Imperatrice Sissi cui fa da sfondo il magico castello di Linderhof.
Lyric woman è espressione di un livello artistico talmente elevato al punto tale da operare in me una catarsi per volare leggera in una dimensione più consona al mio essere .



#11 Nyneve

Nyneve

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,707 posts
  • Gender:Female

Posted 15 February 2015 - 11:48 AM

Dia woman (woman)

Recensione/impressioni di Sabricat

All'inizio forse l'accordo di fico e foglie di violetta ricordano un pò il rossetto della mamma, poi si unisce al coro di un trionfo di fiori l'incenso che rende il tutto luminoso e frizzante, i vari legni di fondo lo rendono persistente e potente senza uscire dalle righe.
Lo definirei un profumo classico, molto femminile, il commesso me lo ha descritto come fatalmente romantico, quindi secondo me non innovativo, nè moderno, ma la sua forza sta nella qualità delle materie che gli conferiscono un'ottima persistenza e un notevole equilibrio nell'evoluzione.
 


Pourtant, un parfum, un beau parfum, est fait pour vivre, pour être porté, pour s'exprimer sur la peau. Pas pour tourner au vinaigre sur une étagère. Un beau parfum, ça doit se porter, un beau parfum que je ne porte pas, personnellement, je le donne, je l'offre, je ne peux pas supporter de le voir délaissé, abandonné: si quelqu'un d'autre peut lui donner vie, j'en suis ravi.

Dominique Archambeau

#12 Nyneve

Nyneve

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,707 posts
  • Gender:Female

Posted 17 February 2015 - 05:06 PM

Journey (woman)

Recensione/impressioni di Sabricat

Sono rimasta incantata da questo profumo.
Avendo letto la piramide, immaginavo un profumo poderoso, carico di zuccheri della frutta, del miele e della vaniglia, pieno di sentori indolici di gelsomino, osmanto e mimosa, appesantito da una buona dose di tabacco nel fondo.
Invece tutto è reso leggero, fresco e armonioso.
Come trovarsi in auto o in treno, scegliete voi, in viaggio con amici.
Un'amica si imbelletta, mentre il marito si accende la pipa, c'è chi ha portato qualcosa da mangiare.
Tanti odori portati da casa, che si mescolano tra di loro e vengono stravolti dal vento fresco che entra dal finestrino, che scompiglia i capelli e attenua tutti i profumi.
Non è un pasticcio, anzi questa danza del vento è studiata a regola d'arte, segue una ritmica precisa, fa girare le note con movimenti circolari, come un valzer.
Mi sembra che le note del fondo ricordino quelle della testa, con un effetto evolutivo psichedelico.
Sono riusciti a cogliere l'odore della buccia dell'albicocca non ancora tagliata, hanno inserito un miele liquido e cristallino d'acacia, i fiori sono appena sbocciati e pieni di rugiada, l'osmanto è protagonista.
È un profumo che sento mio.
Promosso con lode!

 

------------------------------------------------------

Recensione/impressioni di Tristana

Mi sono presa un pochino di tempo per indossarlo e studiarlo ( studiarlo per quello che è nelle mie possibilità intendiamoci :D )
Come detto su adjiumi facebook, riconfermo la presenza del miele, di un aroma naturale e trasparente; prevale tantissimo anche una bella parte fruttata (osmanto??) che poi è quella che caratterizza tutto il profumo.
Nel complesso niente di dolce, anzi, inizialmente il miele lo sento un po' pungente e la frutta poco poco acerba. Sbocciano i fiori, in evidenza un bel gelsomino, la mimosa e la fresia francamente non li sento. Si riscalda con note legnose, in alcuni momenti mi rimandano all'oud anche se in piramide non c'è, il muschio e la vaniglia avvolgono le note di fondo in modo abbastanza convenzionale... purtroppo! Non sembra un Amouage, questo devo dirlo, potrebbe essere una cosa alla Keiko Mecheri??? Manca di certo l'opulenza e la complessità delle loro creazioni. Journey è una novità, è sobrio, è un profumo intimo dai richiami fanciulleschi e innocenti. Niente a che vedere, almeno per me, a quello che potrebbe essere un profumo ispirato al cinema cinese noir degli anni 20 ambientato poi in una Shanghai ricca, viziosa e piena di misteri. No tutt'altro, qui mi trovo di fronte alla tenerezza, al contegno e all'equilibrio che solo un asiatico, forse anche inconsapevolmente sa trasmettere. Chiaro che io e il signor Chong abbiamo due visioni opposte, non solo del cinema noir cinese laugh.gif soprattutto per quello che ci si aspetta da un marchio sfarzoso come Amouage. Chong non è il naso ma è sicuramente l'ideatore di questa creazione e si sente! Il profumo in sè è bello, semplice e raffinato, piacerà a chi predilige profumi fruttati e molto intimi


Pourtant, un parfum, un beau parfum, est fait pour vivre, pour être porté, pour s'exprimer sur la peau. Pas pour tourner au vinaigre sur une étagère. Un beau parfum, ça doit se porter, un beau parfum que je ne porte pas, personnellement, je le donne, je l'offre, je ne peux pas supporter de le voir délaissé, abandonné: si quelqu'un d'autre peut lui donner vie, j'en suis ravi.

Dominique Archambeau

#13 Fersen

Fersen

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 911 posts
  • Gender:Male
  • Location:Milano

Posted 25 February 2015 - 10:35 AM

Fate (woman)

Impressioni/Recensione di Sabricat

All'inizio brilla elegante di luce, il bergamotto in testa si sente bene, ma di un giallo dai toni caldi e cremosi, appena speziati.
La base ancora piú calda e sensuale contrasta con dei toni secchi e lievemente polverosi, mai gridati.
Tutto regge in un equilibrio fantastico sulla pelle, ogni nota ha il suo compito. E' un opera sinfonica che scuote gli animi.
Sicuramente c'é un riferimento ai grandi classici, un Mitsouko o un Heure Bleue rigorosamente vintage, anche se la firma Amouage é presente.
Questo significa che si possono ancora creare dei grandi chypré orientali, classici ma con uno sguardo al futuro.

------------------------------------------------------

Impressioni/Recensione di Claudia

Gli Amouage sono fragranze che anche ad una profana come la sottoscritta, richiedono grande studio e concentrazione, data non solo l'elevata qualità delle materie prime, ma soprattutto la modalità in cui si evolvono al calore della pelle creando qualcosa di unico e irripetibile, poichè sono convinta che la nostra pelle cambi continuamente a seconda dell'umore in cui si è, quindi a seconda del livello ormonale, del ph cutaneo e di tanti altri elementi di cui nemmeno abbiamo idea. Sono convinta di ciò perchè la prima volta che ebbi modo di sentirlo, la sensazione fu completamente diversa da quella di oggi, ovvero ebbi come l'impressione di percepire le note più acidule ed aspre, a discapito delle note di coda che caratterizzano realmente la fragranza.
Ad oggi invece la bellezza di "FATE" mi ha del tutto stordita, poichè nonostante l'apertura sia connotata da note decisamente piccanti e vigorose, queste ultime preparano la successiva e immediata esplosione di note fiorite, ammalianti e mutevoli che conferiscono carattere a questa fragranza che è frutto di una magia, dal momento che al calore della pelle tutto cambia, muta, si trasforma come in un sogno.......è come ritrovarsi nell'Universo Immaginario , così ben descritto da J.R.R. Tolkien nella trilogia del Signore degli Anelli, e FATE è il profumo di cui immagino sia letteralmente cosparsa , Galadriel, l'Elfa Reale, chiamata anche Dama della Luce o Dama dei Boschi, portatrice di accordi caldi e balsamici di incenso, benzoino, castoreum, labdano e vaniglia, e mi domando: è forse questo il profumo celestiale e misterioso delle Elfe Reali in un mondo di fantasia?

Io dico di sì, poichè tutte le note speziate si snodano in accordi delicatamente poudrè, e queste ultime sono le note di coda che connotano il dry-down finale della evoluzione fatata di questa pozione per Elfe Reali; la persistenza, si unisce alla delicatezza della fragranza, che con il passare di molte ore è sempre presente sulla pelle in modo diverso, tanto che alla fine quando proprio l'impressione è quella di non avere più nulla, ho avvertito sui polsi delle note molto poudrè che alla lontana mi riportavano ad Opium di YSL



#14 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,193 posts
  • Gender:Male

Posted 27 January 2016 - 01:30 PM

Reflection (woman)

 

Impressioni /recensione di Annakarenina

 

ci sento un po lo spirito di Honour, tanti dolcezza e freschezza di fiori con una vetta di osmanto abbastanza forte da ricondurmi a Journey

ottima tenuta e proiezione, ma non nelle mie corde. Lo trovo un po monotono e stancante. Troppo fioritone tipo mazzo di fiori gigante a primavera

Mi sembra eccessivo



#15 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,193 posts
  • Gender:Male

Posted 27 January 2016 - 01:31 PM

Beloved (woman)

 

Impressioni/recensioni di Annakarenina

 

Bello! qui siamo davvero nel profumo dal clima retrò.

Gusto "antico" con fondo animalico che ricorda un po Fate in versione piu rotonda, o meglio,  il fondo animalico di castoreum che in Fate mi urta, qui c'è ma non è eccessivo

Mi ha riportato  alla mente il mio bel Sikkim di Lancome

Bellissimo. Uno dei piu belli e con tutta la persistenza, la proiezione, e la complessità che cerco da un profumo di questo livello

Splendido e perfettamente in linea con i miei gusti



#16 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,193 posts
  • Gender:Male

Posted 27 January 2016 - 01:32 PM

Sunshine (woman)

 

Impressioni/recensioni di Annakareninia

 

E finalmente lo sento anche io!  :icon1:

decisamente carino, un gran fruttato esotico, estivo, fa pensare a un cocktail con ombrellino nel bicchiere bevuto sotto l'ombrellone in spiaggia vicino a una palma. Molto zuccherata questa macedonia estiva dentro al cocktail

ma tutta questa spensieratezza non mi fa però venire voglia di spendere cosi tanto. In estate cerco spesso profumi poco impegnativi ma qui se il profumo in sè è di poco impegno non si può dire altrettanto della cifra...

 

-----------------------------------------------------------------------

 

Impressioni/recensioni di ScentOfMan

 

bisogna allontanasi un po' dallo stile Amouage, resettare  il naso, il marchio fondato dal sultano dell'Oman è riuscito a ricreare il sole e la sabbia calda, in un profumo, profumo estivo e nessuna nota esperidata, è una composta di frutta dal colore della papaya.

Sento abbastanza bene una vaniglia floreale nel cuore del profumo, la persistenza c'è, ma non è la solita a cui eravamo abituati.



#17 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,193 posts
  • Gender:Male

Posted 27 January 2016 - 01:45 PM

OPUS

 

Impressioni/Recensione di Annakarenina

 

Opus III

un bel profumo questo, con una bella nota di violetta, molte spezie strong, legni, mirra...insomma un bel lavoro costruito e femminile almeno nella giusta misura per ritagliarsi bene anche da uomo

Mi piace. non so fino a che punto potrebbe essere adatto al mio personaggio ma di certo mi ha colpita

 

--------------------------------------

 

Opus IV

Il piu bello fino ad ora (ma ancora la serie non è finita)

Subito ho pensato che mi ricordava qualcosa di molto familiare e mi è poi venuto in mente cosa fosse...Theorema di Fendi.

Con quel suo carattere cosi speziato e su una base di fiori "ingenui" me lo ricorda molto, ma forse in Theorema sento piu cannella, qui mi pare di sentire un mix di spezie in cui forse la cannella è l'unica a mancare.

Molto bello, molto invernale e direi adattissimo alla fase prenatalizia, come del resto è anche il Fendi  :icon1:

 

--------------------------------------

 

Opus V

Interessante. 

un bell'iris su fondo molto legnoso.

nel finale diventa anche vagamente dolciastro senza perdere il suo carattere strong e direi, anche abbastanza maschile

 

--------------------------------------

 

Opus VI

..wow... questo mi piace proprio!!!!  :pasqua7:

piramide particolarissima...

ok si sentono bene ambra, sandalo, incenso smoky e tante spezie ma ci sono anche note verdi che non sarei mai riuscita a distinguere perchè sinceramente alcune sono piante che non conosco  Varie%20%2892%29.gif

mi sono incuriosita sentendo elementi di mia conoscenza miscelati ad altri che non riuscivo davvero a distinguere e quando ho letto la combo in piramide sono rimasta a bocca aperta.

Davvero una bellissima combo ed un profumo verde, legnoso e smoky particolarmente interessante!!!

 

--------------------------------------

 

Opus VII

strano in toto. Dall'apertura all'evoluzione fino al finale...sembrano tre profumi diversi pur essendo uno solo diviso in tre sequenze!  :thinkw12il4yp0:

L'apertura è decisamente molto verde e nessuno direbbe che poi il verde si fa marrone come i legni che si sentono

il finale però è cuoiatissimo...finale a sorpresa?  :tongue:

interessante e bello, decisamente maschile e strong ma ottimo lavoro, non lo indosserei perchè non lo sento mio, ma il lavoro è davvero bello!

 

--------------------------------------

 

Opus VIII

molto bello specialmente in apertura :sbav:

fiori bianchi in quantità, poi accordo legnoso e smoky

peccato per il finale in cui qualcosa parte un po storto. Non ho capito bene quale sia la nota in questione, ma di certo se fosse rimasto come la sua apertura opulenta sarebbe stato maggiormente di mio gradimento

Per il mio naso rimane lo stesso uno dei migliori Opus

 

--------------------------------------

 

Opus IX

ancora fiori bianchi ma molto piu all'insegna di note animalico-cuoiate

interessante, strong, piu adatto al maschile



#18 EzioLove

EzioLove

    Niche Perfumes Addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,210 posts
  • Gender:Male

Posted 27 June 2017 - 09:21 AM

OPUS VII

 

Impressioni / recensione di FedeRoseOud

 

Ecco il capolavoro speziato. Quanti profumi speziati banalissimi, iper comuni, iper maschili abbiamo sentito un pò tutti? Credo che qui si rasenta la genialità, spezie usate a badilate, raffica di note verdi e legni scuri animalici tutto estremizzato come amouagetalvolta sa fare. Apertura scura, verde e metallica. La definizione di " verde" è in realtà abbastanza ambigua o meglio, non è il solito verde di fresco - vegetale; perchè qui il vegetale c'è ( olio di cipriolo, e galbano) ma è talmente amalgamato con note scure animaliche date dalla pelle, muschio animale e oud che diventa un verde sporco e scuro, immerso nei meandri di una foresta umida e terrosa. La parte centrale dall'essenza dall'inizio alla fine è quella fortemente speziata ( cardamomo, noce moscata, pepe rosa) che scorre inesorabile sotto un manto caldo di legni che fumano ( non bruciano) fino a diventare cenere. Il fieno greco assieme all'olibano e patchouli danno delle sfumature fumose assai marcate senza mai prendere il sopravvento su quel magnifico sentore animale simil- capelli umidi non lavati, quel sudore che appartiene all'uomo sudato e precedentemente nutrito con spezie, quella nota simil-fecale molte volte si sente ( che io amo) in alcuni profumi. Tutto questo è un vero rischio perchè estremizzare note difficili come queste e stratificarle come orditi di raso nero e macchiato di sudore non è assolutamente facile.Aldilà che la descrizione sia corretta o meno, al primo sniffo io ho sentito un essenza\ricordo della mia infanzia riguardante una donna con calze nere che fuma dentro la sua macchia e il fumo si fonde con il suo sudore ma senza mai annunciare il finale del suo rossetto che macchia inevitabilmente il tempo. Più di ogni altra cosa mi interessa l'evocazione di tuttò cio, la poesia, il ricordo intatto e mutato del capirsi tramite intenti. Grazie alla generosissima Maurizia Gambacorta che non so come ringraziare per tutto il materialeamouage che mi ha mandato e quindi la missiva olfattiva va a lei stasera, perché mi ha fatto ripercorrere un altro sentiero della mia vita, commuovendomi. Grazie!!



#19 EzioLove

EzioLove

    Niche Perfumes Addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,210 posts
  • Gender:Male

Posted 17 July 2017 - 12:37 PM

GOLD (man)

 

Impressioni / recensione di FedeRoseOud

 

Eccolo, il migliore della linea man ( che tanto man non e' 😊).
L'unico amouage che preferisco rispetto alla versione femmine dove invece li amo quasi tutti. Il miglior capolavoro di Guy Robert: Invadente, pregnante, sensuale e impegnativo. La migliore qualita' di rosa e incenso omanita con una parte animale di zibetto che spirigiona eleganza tramite il mughetto fiorito e il gelsomino indolico. Il fondo resinoso, fumoso e caldo con mirra e muschio di quercia. Un lavoro vecchio stampo come non si trova quasi piu'. Capolavoro assoluto, e profonda ammirazione per il genio creatore che era un vero compositore, capace di immortalare bellezza e senso estetico ai massimi livelli.
Gold man versione non calamitata!

Attached File  FB_IMG_1500291030173.jpg   40.38KB   0 downloads 

 



#20 EzioLove

EzioLove

    Niche Perfumes Addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,210 posts
  • Gender:Male

Posted 04 December 2017 - 09:19 AM

Figment (woman)

 

Impressioni / recensione di CRISTIAN

 

E' l'ombra del deserto omanita che danza su una distesa sabbiosa piallata dal vento, ed è così liscia che pare la pista di pattinaggio di Helsinki 2017.

 

Un salto agli ostacoli a piedi scalzi, un po’ come quando vi alzate dal lettino e la spiaggia è prigioniera del sole a mezzogiorno, qui però siamo tra chicchi di pepe e granelli color zafferano appena gettati a terra dopo un passaggio nel forno alle temperature più alte.

 

Un movimento lento e perpetuo in sella di un dromedario, tra dune altissime dai cocùzzoli pieni di gigli, tuberose e carezze di vento salato che si fanno largo nella bocca, perché è impossibile chiuderla davanti al paradiso.

 

Ecco l’oasi, tra miraggi e realtà figment termina in una parola che si colloca tra la vita e la speranza come “terra”, pronunciato con l’ultimo filo di voce da un naufrago.

 

----------------------------------------------

 

Impressioni / recensione di Paola L. (FB)

 

E' una delizia bucolica ed onirica, un giardino non giardino.

Una tuberosa verdissima, uno stelo, un fiore non ancora schiuso, come in Bracken immerso in note verdi selvatiche e cristalline, onde schiumose, ma non i soliti paesaggi ozonati finti, anche qui un odore di natura  schietta, rigogliosa, indomata. Una sorta di giardino inglese, vorticosi fiori alla William Morris, una scogliera, il vento frizzante, l'oceano e poi tuberose schiuse e verdi e tanta vegetazione da prato spontaneo, un turbine di odori che si susseguono  con logiche astratte senza sosta, perchè la dolcezza diviene verde, le note frizzanti cristalline e poi presenti, tangibili, nessuna cosa sembra quel che appare, una ricostruzione reale e sognante della realtà.





1 user(s) are reading this topic

0 members, 1 guests, 0 anonymous users