Jump to content


Photo

Le VOSTRE recensioni!


  • Please log in to reply
106 replies to this topic

#41 Lele1904

Lele1904

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 137 posts

Posted 18 February 2016 - 09:43 PM

COLOGNE ROYALE Christian Dior

Non amo le colonie. Le ho sempre trovate poco tempo nettezza ti, ma questa mi strega ogni volta che la indosso (spesso).
L'apertura inganna facendoti pensare al solito Bergamotto banale, amaro, preludio agrumato di 100 colonie tutte uguali. Poi, invece di fare emergere le solite erbe aromatiche da colonia classica ( lavanda, timo, rosmarino) François Demachy decide di dare il palcoscenico alla menta, dolce e piccantina allo stesso tempo. Un'esplosione gioiosa ed inaspettata Che porta il profumo. Eros una strada inaspettata. Non c'è molta evoluzione. Le note di fondono con armonia. Il finale si chiude su una nota legnosa e delicata ( il sito riporta Sandalo anche se io non lo sento) che si riavvialuppa agli agrumi, stavolta molto più soft e meno amari delle note di testa. Ha un costo importante ma per me è superlativa.

#42 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,192 posts
  • Gender:Male

Posted 22 February 2016 - 09:41 AM

grazie per le Vs recensioni



#43 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:16 PM

BOM Incense di Ys-Uzac, naso Vincent Micotti.

 

Verde polvere // Giallo aspro.

Mi da l'impressione di aprire una scatola di metallo piena di resina di olibano vecchio di 100 anni. 
Il verde è predominante, gustativo, salato, sa di sedano e di elichriso. Il naso mi dice che non si tratta ti questo, ma non volevo saperne di più su questi dettagli, me lo godo com'è. 
L'evoluzione è molto lenta, galleggia tra fumi silenziosi che mi ricordano il Giappone, e pelle salata che mi ricorda l'Italia.

Penso stia diventando un mio colpo di fulmine di questa primavera. 
Essendo un amante degli profumi all' incenso, avevo poche aspettative, immaginavo un'ennesima fragranza resinosa dove mirra, oppoponax, olibano e benzoino giocherebbero gli attori principali. Invece nulla di questo. Vorrei osare la parola "unico" per definirlo



#44 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:18 PM

Salvador Dali pour Homme creato da Thierry Wasser nel '87 (!!!!). 


Sembra il fratello di Kouros in versione ancora più porno. Più maschile non si può, anzi qui si gioca proprio il lato macho, il macho che vede la vita solo col suo terzo occhio (quello nelle mutande). Non sono mai entrato in un spogliatoio di lottatori messicani di lucha libre, ma non mi è difficile indovinare che tipo di vapori osceni ci si può trovare. Mi viene da ridere, anche se alla fine l'accordo predominante (muschio di quercia, patchouli, vetiver, legni) è abbastanza scuro, ma ci sento anche note ambrate con tocchi di finocchio e di eliotropo. (lo sporco/saponoso).

Scherzi apparti, penso sia un bel profumo nella famiglia delle fougère, ben fatto, coerente dalla testa al fondo, pieno di audace ma senza mancare di sottigliezza nonostante una ;tutta relativa; volgarità maschile degli anni '80 



#45 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:20 PM

Santal de Mysore by Serge Lutens, naso Christopher Sheldrake 

 

Arrivo a Parigi, scopro la boutique du Palais Royal. Esito tra Chêne e Fumerie Turque, la commessa mi da delle concrète ed esco bere un caffè per provarle con calma.

Sono confuso, eccitato, affascinato. Chiedo consiglio alla mia vicina di tavolo pensando di farla sorridere ma si spaventa e non risponde (siamo a Parigi!). Mi decido e riparto col primo. La storia Lutens inizia, ma su un fazzoletto ho qualche goccia di Santal de Mysore e l'ossessione inizia qui. 
Non mollo, lo voglio e settimane dopo tornerò a prenderlo. Amore, solo amore.

Un sandalo cremoso e speziato, sudato da un cumino che sa quasi di piatto indiano al curry, qualcosa di sciropposo, caramello salato come può essere il sapore della liquirizia (o sarà un combo di mirra e benzoino?) sento un tocco di cocco, quello che ci vuole per far sbavare uno che fa lo sciopero della fame.



#46 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:21 PM

Ô Hira by 777. (naso : Stéphane Humbert Lucas)

- Un'ambra grigia leccata da sfumati e grassi veli di cisto. 
- Un tocco di olibano per sollevare l'accordo facendoci perdere equilibrio. 
- Un benzoino cuoiato di sudore caramellata per colpire con l'ultimo brivido.

Sì sì, mi evoca tutte queste metafore dominicale 



#47 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,192 posts
  • Gender:Male

Posted 12 April 2016 - 03:22 PM

grazie



#48 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:26 PM

Ducalis by Angela Ciampagna

 

E' sempre un piacere farci sorprendere da un profumo. Profumi complessi ne ho, ma profumi complessi E delicati non così tanti.

Per me, DUCALIS di Angela Ciampagna è un profumo che sussurra ma non ti lascia ed è anche evolutivo. Un po' fiorito, un po' acquatico, un po' legnoso, un po' speziato. Le note si mischiano tra di loro, per poi abbandonarsi, e ritrovarsi in un nuovo accordo.

Non ha un'unica personalità, ma diverse! Tra delicatezza ingenua e nostalgia serena. C'è chi sentirà la rosa, chi i fiori bianchi, chi i legni. Bello!



#49 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:30 PM

Kingdom by Alexander McQuee. Naso Jacques Cavallieredp prima formulazione,

Rabarbaro, cumino, garofano, muschi.. Tanti motivi per svenire. Di disgusto o di amore, la scelta è tutta personale, ma mi sembra difficile rimanere indifferente davanti a KINGDOM.
C'è chi parla di sudore e chi di mutande sporche. Non trovo che il cumino sa di sudore (mentre lo spicchio insieme alla canfora sì), ma capisco l'impressione di pelle calda e umida che risulta indossando questa profumo.
Il rabarbaro da questo verde umido, croccante, acido, succoso, luminoso, con il suo tocco particolare di lampone. 
Il muschio arriva tardi e su di me è relativamente discreto. Forse troppo. Qualcosa di più morbido non mi avrebbe dispiaciuto.

Mentre con un vapore di incenso sarebbe entrato nel mio top 5, ma essere nel top 10 mi sembra più che valido



#50 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:31 PM

breve recensioni di 4 Olympic Orchids, creati da Ellen Covey

 

- DEV #1 : un incenso scuro, resinoso, grasso, ambrato, animale. Persistenza buonissima.

- GUJARAT : una bomba di spezie, curry, cumino, che finisce su una base più terrosa e legnosa. Molto (troppo?) strano.

- KYPHI : un incenso olibano vaporoso, secco, polveroso ed aspro, con note di limone e di mimosa che danno un atmosfera "umida".

- DEV #3 : i primi secondi è un incenso che sa di coca cola, erbaceo, e vegetale. La cannella arriva per ammorbidirlo, mentre la mirra lo tiene alla verticale con il suo lato medicinale e arrugginito.



#51 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:35 PM

London Oud" by Fragrance Du Bois (naso Francois Merle-Baudoin)

 

E' un orientale aromatico, dove scorze di agrumi e menta pepata di un verde scuro fanno vivere una lavanda pungente e ventosa émoticône smile (ammetto, il vento è solo un'immagine). 
Ho l'impressione di essere in primavera, o in estate vicino al mare perchè ci sento qualcosa di acquatico e di fiorito. Più che mare ci sento il giardino fiorito dopo la pioggia.

Poi si riscalda, si fa più gustoso (gustativo?) con spezie e legni. L'oud non lo distinguo bene o allora non sono abituato ad avere un oud così raffinato e delicato.

Nessuna materia ruba il primo ruolo all'altra, qui tutto è accordato con maestria. Si vive il viaggio dalla testa al fondo senza mai perdere qualcosa in strada. Equilibrio ed eleganza!!

ps : un esempio di profumo dove la scia non è una bomba, ma l'equilibrio è talmente perfetto che tutto si concorda come si deve



#52 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:37 PM

L'Heure défendue by Cartier, naso Mathilde Laurent

 

 

Un cacao-patchouly ultra dominante, quasi vivo sulla pelle. Amaro, scuro, legnoso.

Continua verso qualcosa di più liquoroso, e morbido. Un tocco di burro d'iris e si calma verso una scia polverosa. Niente niente di gourmand, ma molto confortevole ed elegante. Quasi serio.

 

I Cartier non li conosco bene, ma in questo trovo qualità e complessità. Ora mi tocca scoprire gli altri! 



#53 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:39 PM

Mandarine Mandarin by Lutens, naso Christopher Sheldrake

Un profumo di contrasti. 
Il mandarino gioca le parti amare e metalliche che sanno di tè nero affumicato, con un lato morbido grazie alla noce moscata molto dominante e al fiore d'arancio. La parte aspra e frizzante diventa salata, con un tocco molto speciale di verdura. Sì, sì, di verdura (o si dice legume?) beh, ci sento la carota, il sedano, sopratutto sedano e forse elicriso con il suo lato curry. Spaventoso? Per niente, come spesso con i due signori tutto è ben orchestrato. 
Dopo questo schiaffo culinario la ricetta si calma per farsi "affumicatamente" morbida e legnosa, un po' come l'amaretto col caffè.

Per gli amanti di fiore d'arancio scuri e saporiti, tra schiaffi e carezze.



#54 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:43 PM

Gardelia, (in collaborazione col Sacro Cuore di Milano, naso Antonio Gardoni di Bogue) 

Per me sei un gardenia opulente e sessuale, ti sciogli sulla pelle come il succo della pianta. Grasso, ricco, generoso ma incredibilmente fino. Un inizio marcato da fiori bianchi e leggermente indolici (gelsomino), in sottofondo indovino un accordo fruttato, di lamponi. Sarà forse la tua rosa che crea questo effetto?
Le tue note di cuore sono più morbide : una pasticceria al gardenia con il suo tocco carnale di tuberose in un ristorante sofisticato (al mio naso niente di semplicemente gourmand, qui non scherzi, la cosa è più complessa!). 
Il fondo è la signature del tuo maestro A. Gardoni, ci si sente lo scheletro di Maai il tuo fratello maggiore, ma questa volta più che sentirmi nel bosco mi sento sotto le lenzuola profumate e un po' sudate.



#55 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:45 PM

40 Love + Versailles pour Homme di Jean Desprez

 

 

"40 LOVE" è un profumo che gioca le note nostalgiche in un stile cuoio-chypré. Un fiorito verde e resinoso che si fà animale nel drydown. 
Note di garofano, gelsomino indolico, iris, violetta, rosa antica, galbanum, fieno, un cumino sensuale, semi di sedano aspri, accompagnate nella seconda parte (senza mai sparire completamente) di resine come l'opoponax, mirra, cisto, e muschi, styrax, castoreum e zibetto! Un magnifico zibetto che non oltre passa mai la frontiera dello sporco gratuito. Ho l'impressione di avere un tocco di costus, perchè ci sento qualcosa di vegetale e umido, grasso. Nonostante il fatto che si fa leggermente talcato con l'iris, il garofano e la violetta, le altre note lo mantengono in un mondo sensuale, sessuale, sporco/sudato, elegante e dandy!

 

"Versailles pour Homme". Pfff... che dire?! Colpo di fulmine! 
Un inizio cologna maschile anni '80 con un bergamotto tremende, frizzante e verde. Note aromatiche di timo, origano, salvia, eucalipto, alloro, pepe e sicuramente altro.. Presto lascia perdere il cliché della cologna per entrare in una composizione complessa, ricca di sapori più profondi. Entra in scena una rosa, o allora sarà il geranio? Insomma, lo sento fiorito senza essere un fiorito in se.. è verticale, c'è dell'incenso di tipo olibano, molto!! Apre l'accordo, le note volano e non smettono di offrire una scia spettacolare per più di mezz'ora. 
Poi arriva una parte legnosa e cuoiata e sarà lei ad essere la parte principale del profumo, accompagnata da un styrax molto presente e stupendo, con muschio di quercia à la Tabarôme di Creed vintage.

Le note non sono ufficiali, ma solo le mie impressioni.

Come amerei annusare questo tipo di profumo nelle strade, sulla gente. Raccontano così tanto, sono generosi e ricchi di complessità.

 



#56 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:48 PM

Relax by Davidoff, 1990. naso : non ho trovato. 

 

Il bergamotto frizzante solleva una menta pepata e legnosa, accompagnata da una lavanda un po' polverosa e che sa di fieno.

Non so se è perchè è vintage ma mi arriva una dose di castoreum che da brividi! Niente di sporco, ma molto animale, si fa cuoio morbido ultra confortevole. E se qualcuno mi dice che quel tocco animale così sensuale invece di essere del castoreum si tratta dell'accordo vetivero-patchouli-muschio di quercia-spezie-ambra ..beh, non lo ammetterò ma forse è così émoticône smile 
Garofano? Gelsomino? Un effetto mandorla amara? Heliotrope? Una vaniglia caramelizzata o forse del benzoino? Ci sono molte note generose e ben messe insieme per creare un accordo pieno di evoluzioni e di sorprese, e alla fine non importa indovinarle tutte.. 
Ho ritrovato questo profumo nascosto dietro delle scatole polverose e l'ho riprovato, senza nessuna aspettative, ed è stata emozione. Poi ripenso al titolo, e tutto prende senso!



#57 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:49 PM

La Myrrhe by Lutens, naso Christopher Sheldrake

 

Odio per certi, amore infinito per altri.

L'inizio mi spaventa, con un'overdose di aldeide saponose che sinceramente non capivo quando scopri questo profumo.. Ma sentendo arrivare la buccia amara di un mandarino frizzante indovino meglio quale era l'intenzione. Infatti, le note aspre del mandarino e la verticalità delle aldeide aprono perfettamente la via ad un mirra sconvolgente, realistica, medicinale, salata, resinosa, affumicata e balsamica. Mi fa pensare a della liquirizia sciogliente. Ogni volta che lo indosso non riesco fare a meno di ammettere il genio di questa lavoro. Profondo, mistico, positivamente austero e serio. La mirra nel suo stato puro e misterioso e per una volta senza benzoino o altre resine che la rendono troppo dolce per me.



#58 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:51 PM

1805 by Beaufort London (naso sconosciuto)

Bello schiaffo da una fragranza di carattere. Un inizio di agrumi affumicati molto realistici e saporiti, il succo di limone verde si fa salato, frizzante e metallico per poi lasciare il posto a qualcosa di più secco. Mi da l'impressione di bere una margarita accanto al fuoco, e questo non è un dettaglio futile émoticône wink
Il fondo legnoso e resinoso è dolce, ma dolce nel senso "rotondo",balsamico, ammorbidito con ambra e cedro, e forse un tocco di benzoino grillato..

Per una volta, un profumo che sa di legna carbonizzata ma non solo! Saporite, trovo le note molte bene gestite tra di loro.



#59 ROBERTO

ROBERTO

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 82 posts
  • Gender:Male
  • Location:francia

Posted 12 April 2016 - 03:52 PM

L'Eau Trois di Diptyque, naso Serge Kalouguine

Anche se ho lasciato perdere questo marchio anni fa non avendo più aspettative, questo qua è stato il mio secondo colpo di fulmine parigino.
Un inizio aromatico. Come aprire un cassetto di erbe. Il timo e l'origano. Vivace come può esserlo il pepe, polveroso come può esserlo il fumo del olibano.

Le uniche chiese che mi hanno lasciato un ricordo olfattivo sono quelle del Salento, dove il sole brucia la terra e l'erba si fa timida. La nonna accanto, devo starmi zitto, le preghiere non mi fanno niente, i canti m'imbarazzano e mi fanno ridere mentre il fumo che riempie la chiesa rallenta il tempo provocando un'appesantore fisica. 
Uno spruzzo di L'Eau Trois e ci sto di nuovo.



#60 Glifi

Glifi

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,795 posts
  • Gender:Male

Posted 12 September 2016 - 11:40 AM

Tonnere (1805) Beaufort.   Dopo aver letto tanti pareri (importabile,non è un profumo,"odorame") finalmente ho potuto sentirlo al Pitti.Lo ha già descrito bene poco sopra Roberto:l'unica parte su cui posso dissentire è sul fondo che io non trovo così dolce.

Preambolo:che cosa vogliamo dalla Profumeria Artistica? Se vogliamo solo la gratificazione dell'olfatto,"l'altra" profumeria può bastare.Ma qualcosa che ci faccia sognare?Che ci stupisca? Tonnere è una fragranza a tema che prende spunto da una delle più grandi battaglie navali della storia.Ma l'applicabilità ad altri soggetti c'è,ed è qui che entra in ballo la sogneria che si preferisce,sempre restando in un certo ambito.

Questa fragranza (o semplicemente "odore" secondo alcuni),parla sì di Guerra e di Mare,ma non è detto che debba restare confinata alla tolda della Victory (ammiraglia della flotta inglese a Trafalgar):potete sentirvi a casa sulla Jolly Roger di Giacomo uncino,come su un Praho di certi pirati malesi descritti così bene da Salgari,o in mezzo alla scanzonata ciurma di Johnny Deep.

Tonnere mi ha stregato:non fa concessioni o compromessi,lo si ama o lo si odia e secondo me è uno dei suoi punti forti;Nicchia,significa osare,rischiando di fare un profumo che piacerà solo ad una minoranza.Chi osa,vince.

Non dimenticate il Tricorno (o la Feluca ,se siete di alto lignaggio!)


Vi Veri Veniversum Vivus Vici




0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users