Jump to content


Photo

ANDY TAUER


  • This topic is locked This topic is locked
2 replies to this topic

#1 EzioLove

EzioLove

    Niche Perfumes Addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,207 posts
  • Gender:Male

Posted 29 June 2017 - 11:13 AM

LONESTAR MEMORIES

 

Recensioni/impressioni di CLAUDIA

 

Lonestar Memories, è una fragranza creata da Tauer, che ben rimane impressa nella nostra memoria.
Come ben sapete rimango sempre una “profana” nell'avvicinarmi all'arte profumiera, ma questo profumo, non solo mi ha parlato, ma subito si è rivelato in tutta la sua "potenza evocativa".

Un’odore stallato, penetrante sì, ma secco, di finimenti in cuoio, di fieno nelle praterie sconfinate del Montana, del “ribelle cowboy” che cerca di domare l’indomita cavalla selvaggia che non si lascia montare da nessuno.
Il ribelle è Brad Pitt in "Venti di Passione".
Tristan è il fratello più amato nonostante vada sempre contro tutte le regole, capace di seminare morte e distruzione in coloro che lo hanno amato di più: il suo carattere selvaggio, senza freni lo porta a non fermarsi mai, e a non trovar mai pace sino alla fine dei suoi giorni.
Lonestar Memories, dandomi tutte queste sensazioni mi ha letteralmente folgorata!
Non ho avuto neanche il tempo di pensare, che nella mia mente hanno preso forma ...... l’immensità del paesaggio americano, il sudore dei cavalli sfrenati nel galoppo, un sensuale novello James Dean impersonato da Brad Pitt che in questo film, è al massimo della sua sensualità con il vento tra i capelli biondi, lunghi e scompigliati, con il suo corpo statuario ricoperto spesso da camicie sporche di terra e di sudore che inducono a pensieri tutt'altro che puri!
Con il passare del tempo quell’odore stallato ma secco di Lonestar Memories, va scemando sempre più e quel che si coglie nel drydown di tale fragranza sono il gelsomino, la mirra, il legno di cedro che si dischiudono con estrema delicatezza rivelando un cuore tenero, ma con una punta di "selvatico", perchè un sottile sentore stallato, accompagna dall'inizio sino alla fine, questa originale creazione olfattiva di Andy Tauer, decisamente "maschia"!



#2 EzioLove

EzioLove

    Niche Perfumes Addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,207 posts
  • Gender:Male

Posted 29 June 2017 - 02:08 PM

CARILLON POUR UN ANGE

 

Recensioni/impressioni di CLAUDIA

 

Sono venuta in possesso di questa rarità, per ora distribuita solo da Luckyscent , e chiaramente ciò che mi appresto a scrivere è solo il mio parere.
Siamo di fronte all'ennesima creazione in pieno stile Tauer, imho è una fragranza che sta tra Reverie Au Jardin nella parte più verde, e Une Rose Chyprèe per ciò che concerne la parte più carnale del profumo. Forse è proprio il mughetto a non essere nelle mie corde, ma all'inizio nelle note di testa è davvero molto pungente, quasi da rimanere senza fiato, ma il "Perfumista" ci ha abituati a queste sensazioni molto estreme, tipiche delle sue creazioni olfattive.
Non solo lo sento molto verde, ma si percepisce nettamente il Lillà e il giglio della Valle, che rendono la fragranza carica di acqua;
nelle note di apertura si rivelano una miriade di fiori immersi nel bosco e ricolmi di acqua piovana per effetto del tipico temporale estivo, ma che ben presto asciugandosi per effetto di un sole caldissimo si seccano completamente ! Pertanto quella sensazione di trovarsi all'interno di un bosco durante un temporale lascia spazio ad alcune note come il cuoio e i legni che cambiano radicalmente il profilo della composizione olfattiva:
non più verde, non più acquatica, ma molto asciutta da diventare quasi polverosa tanto che mi fa pensare all'odore tipico dei pot-pourrì, ovvero di quei sacchetti di tela grezza contenenti erbe aromatiche e fiori secchi, il cui profumo viene rinvigorito da alcuni oli essenziali.
La sensazione percepita è quella di entrare in una di quelle piccole botteghe artigianali, dove su vecchi scaffali di legno sono riposte marmellate, composte di frutta, spezie, contenitori di cuoio invecchiato e fiori secchi: l'insieme di tutti questi odori compreso quello del legno degli scaffali a mio modesto parere rende l'idea delle note di coda e del dry down di Carillon por un Angel.



#3 EzioLove

EzioLove

    Niche Perfumes Addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,207 posts
  • Gender:Male

Posted 29 June 2017 - 02:10 PM

UNE ROSE VERMEILLE

 

Recensioni/impressioni di CLAUDIA

 

Finalmente e non con poca fatica sono riuscita a sentire ciò che ai miei sensi è tutta una delizia!
Credo che tra tutte le creazioni, questa Rose Vermeille è quella che più di tutti raffigura il suo creatore come personaggio, anche se personalmente non ho mai avuto il piacere di conoscerlo.
A mio parere questa è una rosa decisamente "clownesca" i cui petali ciascuno di un colore diverso, ma tutti tendenti al rosso e al fucsia, risultano poi caramellati e cristallizzati per dar vita alla rosa più esplosiva, colorata, allegra e gaia del firmamento! Quasi una "giuggiola"!
Gli oli essenziali utilizzati in questa composizione olfattiva danno luogo ad un mix di benessere e allegria, con un magico effetto aromaterapico!
A primo impatto c'è una nota che ha un vago sentore di detersivo, ma deve essere l'effetto del limone lavorato insieme al bergamotto, e pur tuttavia non nuoce alla fragranza che continua a sprigionare tutta la sua allegrezza, la sua grazia e le sue note gourmand date dal lampone;
il tutto poggia su di una base di ambra grigia che conferisce al profumo nel drydown una seriosità a questa rosa esplosiva che esprime nelle note di coda una profondità e una carnalità impensabili con un sillage di notevole spessore e con una proiezione propria di tutti i Tauer!          






0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users