Jump to content


Photo

ZOOLOGIST


  • This topic is locked This topic is locked
18 replies to this topic

#1 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,981 posts
  • Gender:Male

Posted 14 September 2017 - 08:54 AM

BEAVER (Chris Bartlett)

Impressioni/Recensione di ROBERTO (2017)

Profumo di paradossi. 


Tra zone umide poco cattoliche e pelliccia vintage. 
Tra un cugino che torna dalla partita di calcio e il divano della nonna.
Tra una giornata di autunno in campagna e il trasloco di una cantina polverosa.

 

----------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Richard V.H. (FB 2017)

 

Mi piace molto e spicca una nota pungente su un fondo molto morbido, credo potrei comprarlo

 

-----------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Marco C. (FB 2020)

 

Subito mi arriva la nota cosmetica grassa/cerosa, leggermente floreale ma mica tanto dolce, cui è aggiunto i'effetto di pelle conciata che il nome del profumo può lasciare prevedere.E' comunque morbida nappa e non cuoio, più soffice di quanto mi aspettassi. Metti il naso dentro la borsa di una signora chic, quello è l’odore. Lo trovo piuttosto elegante.

 
 
 
--


#2 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,981 posts
  • Gender:Male

Posted 14 September 2017 - 09:01 AM

HUMMINGBIRD

Impressioni/Recensione di EzioLove

 

Un bouquet di fiori, tra i quali mi sembra di percepire il mughetto/lillà. Ci sento una nota di talco (una brutta ambra??) e un ricordo di detersivo per i panni (muschio di bassa lega??)

 

 

 

 

Impressioni/Recensione di Richard V.H.

 

Per me più adatto ad una donna, è di una femminilità estrema. Niente di chiassoso ma note eleganti misurate e conturbanti.

 

 

 

 

Impressioni/Recensione di Alice Z. (FB 2019)

 

Grazie a Marco D., signore dei Zoologist e anche degli incensi, oggi sono in Hummingbird di, appunto, Zoologist.
Floreale dolce e fruttato, devo dire che su di me è innanzitutto più fruttato che floreale.
Miele in apertura e per tutto lo sviluppo della composizione, sento bene anche una splendida nota di ciliegia. Il floreale arriva dopo, è un bouquet più o meno indistinto dove percepisco bene un lillà e anche una bella mimosa, mentre non mi arriva il caprifoglio. Tutto è ben sfumato con grazia ed eleganza, io personalmente lo sento molto femminile. Persistentissimo, per nulla strano anzi, un bouquet delizioso che a mio parere è splendido per ogni stagione. Zoologist per me si conferma un grande marchio, con profumi per tutti i gusti, di difficoltà diverse ma anche tanta creatività. Questo è per chiunque, è uno Zoologist ma assolutamente semplice e piacionissimo, da rimorchio anche se vogliamo tenere conto di quell'aspetto. Wish list



#3 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,981 posts
  • Gender:Male

Posted 14 September 2017 - 09:04 AM

CIVET

Impressioni/Recensione di Richard V.H.

 

E' uno spettacolo. Non so se riuscirei a portarlo ma non riesco a staccarci il naso. Drogato. Un profumo singolare dove la citata nota d'urina lascia lo spazio a un fondo animale , morbido ma particolarissimo ed elegante.

 

 

Impressioni/Recensione di Alice Z. (FB 2019)

 

Zoologist che passione 
Oggi indosso Civet. Dalle note non avrei mai pensato nemmeno di avvicinarmi, sembrava la quintessenza del profumo che odio. In realtà appena provato l'ho adorato tantissimo. Resinoso, suadente, caldo. E, incredibilmente, non lo sento nemmeno troppo animalico. Nel drydown emerge maggiormente la componente "pelosa", la piramide è composta da una valanga di note, io distintamente sento, oltre al civet: resine, ylang ylang, garofano, e un sacco di pino. Strano perché è fra le note meno sentite, su di me emerge un sacco. Non sento il caffè, peccato perché mi intrigava, ma suppongo che con così tante note sia uno di quei profumi amalgamati molto bene per rendere il "concetto". Da sera elegante, autunno inverno, anche qui proiezione e persistenza top.

 

 

Impressioni/Recensione di Laura C (FB 2019)

 

2016 Shelley Waddington. Naso a me sconosciuto, appare correlato a un marchio statunitense di cui non so nulla. Certo che con un nome così mi aspettavo qualcosa di opulento e fiorito, beh anche ambrato. Sull’opulento in effetti direi che la fragranza lo è: Fiorita indubbiamente ed è bello che sia un americano a interpretare un classico europeo, un bouquet floreale di rilievo in cui è difficile distinguere qualcosa, cioè tuberosa, frangipane, non sono d’accordo con tutte le percentuali di fragrantica, ylang e Giacinto su di me prevalgono un po’, in uno stadio avanzato sento meglio il garofano, nota che, uff, non trovo mai senza l’ausilio della piramide. Ci sono note agrumate non rilevanti, spezie non rilevanti, direi che la parte più caratterizzante non è l’animaletto del Civet ma forse il mix caffè-resine di base e poi i sentori di legno e pelle. Balsamico presente ma non è intenso, non copre i fiori. Il fiorito è leggermente narcotico, quel po’ di muschio di quercia e vetiver non smuove l’aria, in ogni caso non pensate che sia un profumo di animalico, sicuramente non più di una media fragranza femminile degli anni 80. L’assenza di ambra, rispetto ai classici vintage, gli conferisce un po’ di alleggerimento e freschezza che con la parte floreale importante lo rende indubbiamente estremamente piacevole. Lo definirei ovviamente un floreale con echi vintage attualizzato, personalmente è un po’ troppo opulento, ma sono certa avrà molti estimatori. Ribadisco ancora di non sentire nessun animalico rilevante nè note qualsivoglia indoliche.

 

 


#4 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 20 April 2019 - 03:39 PM

Dodo

2019. Joseph DeLapp.

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Il naso qui, a me è sconosciuto, ditemi se sapete qualcosa a riguardo che son curiosa. Felce, subito presente, verdissima, acquosa e boschiva; note luminose che sono particolarmente aromatiche (lime e lampone), c’è dell’ambragrigia piuttosto evidente, è fra le note di corpo, non come al solito, in base.
È piuttosto caleidoscopico, davvero difficile creare dei fermo-immagine per catturare le note, qualche nota ambrata calda, oakmoss a smuovere l’aria, vicino al ruscello ove spunta la felce, note fruttate ed ulteriormente acquose del lychee, patch che si mimetizza nel verde boschivo, sandalo non discernibile, resina d’abete a reincararare i sentori arborei ma non in primo piano. Il profumo è tutte queste cose insieme e definirlo verde - fruttato e boschivo è veramente riduttivo. Le note che sento di più sono la felce e le relative note acquatiche, oakmoss e ambragrigia, la frutta dopo il dd passa in secondo piano. Il geranio si somma alle note verdi, non sento la rosa, oppure è tinta anche lei di verde e non la vedo, forse mimetizzata in mezzo al resto. Da sentire se si amano i profumi verdoni felciosi, acquosi e ozonati, non cupo ed umido. Come cliché è un po’ più maschile ma di base, non essendo eccessivamente amarognolo resta unisex. Sillage consistente. Durata sulle 5h



#5 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 15 May 2019 - 01:28 PM

Macaque

2016. Sarah McCartney.

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Davvero un ottimo lavoro, verde, un gran bel profumo al galbano. Inizialmente una mela molto netta, che si smorza, riconfluendo nel mainstream verde sfaccettato. Venendo alla “fama” che hanno gli Zoologist, tendo a precisare che questo non è un profumo difficile, nè complesso, nè strano, è portabilissimo se si ama il verde galbanoso, ossia con sfumature leggermente amarognole, tè al gelsomino quasi irriconoscibile come nota al tè, aromatico, sa quasi più di gelsomino che non di tè, anzi non si sentono proprio esplicite note al tè prima del dd, poi resta morbida e sempre gelsominosa; cercandolo, trovo una certa aromaticità del miele, non è un profumo dolce, nemmeno leggermente. Capitolo legno: ne leggo vari in piramide, io sento un legno leggero, proprio come fossi in un bosco montano, non considerate nessun oud, non si sente affatto, solo legno chiaro, oltre il dd sento quasi una leggera nota pepata che potrebbe essere il rosewood. Frankincense non nettamente avvertibile. È un profumo luminoso, di quella luce diffusa mattutina. Decisamente è uno dei migliori profumi a base galbano che abbia sentito, evocativo, una foresta lontana, silenzio, solo fruscii naturali e degli animali.



#6 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 14 July 2019 - 08:59 AM

Tyrannosaurus Rex

2018. Antonio Gardoni.

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

La complessità dei profumi di Gardoni è la sua stessa firma. Caldo, resinoso più che ambrato, i sentori zibettosi non sono il tratto più evidente, anzi non si sentono netti, probabilmente foriniscono più che altro profondità; forse per la luminosità o per i tratti pinosi e fumosi, ma lo sento più leggero di quanto mi aspettassi (non come intensità, beninteso ma come percezione di densità, diciamo così, spero si capisca), non è un profumo opulento, quindi ne sono proprio positivamente sorpresa. La nota di cuoio è piuttosto centrale, davvero elegante, attorno ad essa, gira tutto il resto, è comunque più maschile che unisex. Una parte verde boschivo-pinosa che va da sfaccettature di ginepro, alloro ad un patch non in primo piano, una parte resinosa ma non incensata, che apporta un po’ di fumè, un bouquet fiorito molto variegato che non mi riesce di scomporre, spezie retrostanti, un po’ di legno, soprattutto sandalo ed una luminosità da sole che filtra in un bosco; la nota di pelle la sento come il trait d’union di tutto questo. Bello, ci sto proprio facendo un pensierino, me lo aspettavo più cupo, molto ambrato e zibettoso, invece no, il leggero fumè resinoso, bisogna amare le note smokey per apprezzarlo bene, lo rende anche un po’ ipnotico, magnetico. Proprio bello.



#7 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 03 August 2019 - 02:03 PM

Rhinoceros

2014. Paul Kiler.

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Molto boozy appena spruzzato, si sente molto il rum, poi si calma, e viene fuori il tabacco, il fumo e la pelle, ma anche il leggero anarognolo del vetiver, molto sfaccettato e bello, sento proprio l’odore di cuoio fumè più che del tabacco, un leggero sentore pinoso, coniferoso, una lavanda molto leggera e pulita, che resta dietro così come il geranio ed un oud legnoso, anzi senza note non avrei mai detto oud, io sento più legno di cedro a dire il vero. Riassumendo le note più intense sono quelle di cuoio fumoso sfumato leggermente al tabacco, ed il resinoso dell’elemi, oud no, subito dietro rum, che mi sembra la nota più addolcente, poi Pino e legno di cedro, assieme a sandalo e vetiver. Molto bello, di quei profumi maschili che trovo sexy, rudi e affascinanti, deve piacere il sentore fumoso perché resta fermo, sa di circolo inglese maschile, legno, fumo e alcol, l’ambientazione inglese mi viene dalle poltrone in cuoio e dalle boiserie in legno, il mio immaginario italiano d’epoca non è così raffinato. Non ha nulla di animalico o sporco.

 

---------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di EzioLove

 

Ci sento della pelle, liquore (un rum dolciastro) e poi anche un sentore di solvente. Su pellle mi ha ricordato molto BLOODY WOOD di Liquides ma nn ho fatto il confronto; strano perchè i frutti rossi su carta non si sentivano. La mente però è andata a quel profumo...

 

​---------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Richard V.H.

 

E' per l'uomo che non deve chiedere mai. Un profumo forte scuro e rude. Gratta come una pietra. Non scherza per nulla. È tutto d'un pezzo chi lo porta. Lo trovo bello ma l'indosso non è facile, credo

 

​---------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Nadia S. (Fb 2019)

 

Pungente ma armonioso, chiudo gli occhi sniffandolo e sono nella foresta perché sento legni e muschio e verde e fumo e pelle.
Tutto mescolato in un unico sentore rotondo.
Mi piace moltissimo anche perché, finalmente, sento un lavoro originale, diverso da quanto sniffato finora.
Promosso 



#8 RobbyRouge

RobbyRouge

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,580 posts
  • Gender:Female
  • Location:Modena/Bologna

Posted 21 October 2019 - 12:26 PM

Squid

 

 

Impressioni/Recensione di Alice Z. (FB 2019)

 

Squid, dal condiviso con la mia amata Claudia 

Inizio a dire a cosa non somiglia: no acqua di sale, no acqua motu, no aqua sextius, no aqua celestia e per fortuna nemmeno megamare (mi perdonino gli estimatori di orto parisi). È originale? Direi di sì, alla grande. Sulla mia pelle parte con sentori salini, prosegue molto bene con un gradevole incenso che rende il tutto balsamico. Nelle retrovie sento odore di fiori (?) eppure di fiori non ce ne sono citati tra le note, forse sarà l'opoponax unito al benzoino. Mi sentirei di dire che più che un Marino questo è un balsamico salato. Sillage top, persistenza pure. I  zoologist, e io i marini non li amo per niente XD



#9 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 27,580 posts
  • Gender:Male

Posted 23 October 2019 - 07:46 AM

Camel

 

Impressioni/Recensioni di Alice Z. (FB 2019)

 

Stasera con il mio amato Camel, per me il più bello degli zoologist insieme a Bat. Un delizioso cocktail di frutta secca e oud, speziato e balsamico. C'è una parte zibettosa ma non la percepisco (poi vi parlerò anche di civet) la rosa (ma non la sento) mentre sento bene resine, incenso e la nota di frutta secca e datteri. Fragrantica lo definisce "dolce" ecco io dolce proprio no, è solo molto caldo, il creatore ha fatto un ottimo lavoro nel riprodurre l'ambiente desertico delle zone in cui solitamente vive la tenera bestiolina. Ottimo autunno inverno, proiezione assicurata, durata record

 

 

Impressioni/Recensioni di Laura C (FB 2019)

 

2017. Christophe Carbonnel. E olà, appena spruzzato sul polso son subito spuntate le orecchie di uno zibettino mentre sgranocchia frutta candita, ma che spettacolo questo profumo, c’è zibetto ma non è un ambratone, c’è poca ambra, come dolcezza siamo attorno ad un Arabie o un Farah, per intenderci, in aggiunta ci sono le resine, una mirra dolce, ci sono datteri, vaniglia e cannella quindi olibano/frankincense. Il floreale non risalta molto, sento più i fda e forse il gelsomino, ma dietro il velo di ambra i fiori son difficili da trovare; una pennellata leggera di oud, poco sandalo e molta tonka. Bello liquoroso intenso, invernale e da sera, un balsamico molto leggero, il tocco di oud fornisce il liquoroso, misterioso, oscuro, e intrigante, con tinte dark. Molto bello.

 


#10 RobbyRouge

RobbyRouge

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,580 posts
  • Gender:Female
  • Location:Modena/Bologna

Posted 29 October 2019 - 10:34 AM

Chameleon

 

Impressioni/Recensioni di Bastian C.(FB 2019)

 

 

Oggi ho voglia di una di quelle fragranze che ti mettono di buon umore... una di quelle fragranze che con due spruzzate ti cambiano il verso della giornata, perchè uno degli effetti dei profumi è anche questo. Anche io sono nel trip degli Zoologist e oggi scelgo lui: il Chameleon. È una fragranza decisamente solare, luminosa e fresca composta da un bouquet di vari fiori: ylang ylang, frangipani, gelsomino e violetta. A questi accordi floreali si aggiungono anche note fruttate, in particolare spiccano il mango e il cocco e seguono timidamente degli agrumi. Infine sul fondo troviamo note legnose per smorzare e bilanciare la dolcezza iniziale. Sempre sul fondo c'è un'atmosfera salata / marina appena percettibile, non lo definisco un marino...assolutamente. Ma un po' l'estate la ricorda, la freschezza dell'aria pulita e profumata di prima mattina, la spensieratezza di quelle giornate senza impegni lavorativi. E voi? Avete fragranze "buonumore"? Un'altra fragranza che mi fa un effetto simile è Honour Woman di Amouage. Buona giornata nasi amici! 

 
 
Impressioni/Recensioni di Laura C.(FB 2020)
 
2019 Daniel Pescio. Svariate note tropicali, appena spruzzato si apre una sarabanda di note, alcune anche canforate, debbo decisamente attendere che si stabilizzi. Ylang e frangipani sono certamente le prime note che sento, subito dietro tutto il resto: dai sentori di cocco a quelli marini salati, accenni speziati, luminosità senza esser comunque agrumato, note fruttate di mango che ulteriormente rimandano ai tropici, la nota canforata pian piano sfuma, non so a cosa fosse collegata, non credo siano le foglie di violetta, ma mi piacerebbe capirlo; poi sento un sandalo che pare quasi driftwood.
Bello estivo, con molte sfaccettature, unisex, non è prettamente nè floreale tout court, nè un marino, e nemmeno un legnoso. Un tropicale caleidoscopico, ma non dolce, originale
 


#11 momo

momo

    AdJ N.P. Addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPip
  • 283 posts
  • Gender:Female

Posted 04 December 2019 - 07:55 AM

Bee

 

Impressioni/Recensioni di Claudia M.(FB 2019)

 

Il miele è chiaro, immediato, protagonista, ma non solo. È molto, molto di più.
All' inizio sento chiaramente il pizzicorio pungente dello zenzero, il tocco floreale di mimosa e fiori d'arancio.
Il cuore è un vetro giallo. La trasparenza del miele con tutta la dolcezza che si porta dietro.
In asciugatura, resine. Benzoino. Labdano.
Una durata da paura.
Bello. Bello. Bello. 
P.s.
Non è appiccicoso e stucchevole come Slowdive, che poco tollero. Thank you Lord.

 

 

Impressioni/Recensioni di Elena S. (FB 2019)

 

Una passeggiata di fine inverno, inizio primavera. Mi sembra di veder proprio la neve che si scioglie e rivela tanti colori, fiori e foglie il cui profumo è ancora attutito dal freddo. Tutto è brillante, luminoso e L'odore del miele prevade il paesaggio. Un miele in opera, ancora secco, immaturo, creato dalle api che sono così impegnate da avvertirne la presenza,ma senza riuscire a vederle. La nota dello zenzero è azzeccatissima, sia per L'odore che per il nome, perché per tutta la durata del profumo, si avverte un costante ronzio....

Devo dire che tra gli zoologist, questo è il più 'semplice', portabile, piacevole, ma allo stesso tempo fa sentire la presenza di un animaletto, piccino ed operoso, che non potrebbe avere odore diverso da questo! Direi che per me ha fatto centro, restando nel suo stile e creando un'opera decisamente bilanciata e piacevole

 

Impressioni/Recensione di Irene C. (FB 2019)

 

God save the queen bee!

La regina deve esser mantenuta in buona forma, il destino dell’ape operaia è quello di provvedere al suo benessere perché se l’alveare si rende conto che la regina invecchia o si ammala, occorrerà senza pietà sopprimerla e sostituirla con una più giovane e in salute. E’ così, è la natura delle cose. La storia che ci racconta Bee però non ammette finali adatti ad un solo pubblico adulto. No, Bee ci vuole offrire la parte più poetica, perché a differenza di altri animali interpretati dal marchio, non ci si abbandona a troppo realismo ma si vuole restituire al pubblico un sogno.

Non si avverte la fatica delle api instancabili, la calca, il rumore assordante del loro stare strette nell’ alveare ma solo l’immensa bellezza della loro opera.

Un infuso di zenzero, miele ed arancia per un’apertura medicamentosa, però la regina non lo deve sapere che è una medicina, ed allora che sia il medicamento più buono che possa essere offerto.

Un volo giallo mimosa, un ronzio viola eliotropio.

Nobili resine, balsamico labdano.

Una fragranza onirica per cui una chiosa significherebbe dare una spiegazione ed invece il viaggio deve continuare, ed allora una citazione che lascia spazio a mille interpretazioni è quel che mi ronza nella testa:

“Ma dov’è l’ape regina?

Forse è volata ai nidi dell’aurora,

forse volata, forse più non vola”

 

 

Impressioni/Recensione di Laura C. (FB 2019)

 

2019 Cristiano Canali. Non possiedo il fanatismo di ricerca di una fragranza al miele, ma di per sè come nota mi piace, se adeguatamente blendato in un contesto, anche sul podio ma non mi sento attratta dai solinota al miele. Questa fragranza la trovo spettacolare, mi rendo conto funzioni bene con la mia pelle che sicuramente la priva di molta dolcezza, quindi non risulta minimamente stucchevole, sento benissimo la parte aromatica e la dolcezza in buona parte, il benzoino è come se lo scaldasse da sotto, l’eliotropio non lo fa diventare poudrè ma lo stempera verso il floreale pulito, per il resto direi che sento benone lo zenzero e stavo per aggiungere un po’ diverso dal solito, ma controllando le note ufficiali c’è scritto ginger syrup, ecco. Sento una sfumatura agrumata mandarinosa e poi il mix ginestra/mimosa in cui non riesco a distinguere fra le due, restano comunque un poco più retrostanti. Non si sentono rilevanti note scurenti, forse tonka, ma non sono nemmeno sicura di sentire il sandalo. Ho iniziato a dirmi che era interessante magari da qualche ml in più, quando si è aperto nel proseguo sono passata a bello! E ora sono già al lo voglio intero. E non penso nemmeno lo layerizzeró, è sufficientemente complesso di per se.
Intensità molto buona, idem per la proiezione. Lo immagino già d’estate, deve esser veramente tanta roba. Fra le migliori uscite del 2019, per me.

 

Impressioni/Recensione di Sebastiano C. (FB 2020)

 

Appena spruzzato, percepisco subito un bouquet godurioso di fiori colmi di polline (mimosa, fiori d’arancio) seguiti subito dopo dallo zenzero che ti solletica il naso, quasi a pizzicartelo (non a caso si parla di un'ape come protagonista). Dopo un'apertura opulenta si arriva ad un cuore ancora più denso, caldo e lussurioso di miele e c'era d'api irrobustito dal benzoino e dal labdano. Una fragranza che sicuramente ricorda ed evoca il miele nella sua totalitá, immaginate pure di poggiare il naso dentro un favo di api.

 

 

Impressioni/Recensione di Annalisa P. (FB 2020)

 

Primo zoologist per me ed è amore. Ma che miele meraviglioso, non stucchevole, caldo, pungente. Ci sento in apertura qualcosa di agrumato e frizzante, poi l'ondata mielosa e dorata che cola da un favo, in chiusura un calore pulsante giallo e ambrato. Ecco io lo visualizzo come se sollevassi un pezzo di favo verso la luce del sole, in un campo fiorito. Lo zenzero presente gli evita di scivolare nell effetto caramella ambrosoli. Persistenza infinita e proiezione credo ottima ma non ho chiesto a chi mi stava vicino. Torno ad aspirare il bozzolo giallo che mi circonda con piacere e benessere. Messo in lista inizio a fare musina.

 

 

Impressioni/Recensione di Katia G. (FB 2020)

 

E finalmente sono riuscita anch’io a sentire il tanto chiacchierato Bee...cosa dire? Di certo tanto miele (anche se in piramide viene indicata la cera d’api) ma anche fiori...oltre alla mimosa a me ricorda il dolce dell’acacia ma, probabilmente, è una mia associazione col miele. Dolce di certo, anche “appiccicoso” all’inizio, ragione per cui, per poterlo apprezzare appieno, ho bisogno che si assesti per almeno una mezz’ora. Trascorso questo tempo diventa gradevolissimo, oltre che estremamente tenace.


Chi vuol esser lieto, sia:
di doman non c'è certezza


#12 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,981 posts
  • Gender:Male

Posted 01 June 2020 - 07:44 PM

PANDA

Impressioni/Recensione di EzioLove (2017)

 

Un profumo verdissimo, mi ricorda l'odore dei gambi dei fiori recisi che si sente dai fioristi. L'ho associato ad un'essenza che uso per il bruciatore a casa che si chiama ERBA FRESCA (mi pare). Su pelle le stesse impressioni

 

--------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

2017 Christian Carbonnel. Pare che la versione precedente fosse del 2014.
Come ci si può aspettare è un tripudio di note verdi ma anche agrumate, fruttate, con un bilanciamento di asprezza e dolcezza con pochissime sfumature amare. C’è del floreale acquoso, e un po’ di tropicale come la magnolia ed il giglio al mio naso spesso legato all componente acquosa. Mi stupisco del fatto che non ci sia la nota di bambù, forse ritenuta troppo scontata, però sinceramente me lo aspettavo proprio, e un po’ ne sento la mancanza. Ho deciso di non fare la lista della spesa sul bilanciamento delle varie note ma di fornire solo i sentori principali: innanzitutto la mela, poco tè, l’osmanto, non lo sento molto ozonato, gli agrumi e le sfumature più asprette, spariscono quasi totalmente nel proseguo, resta un verde floreale acquoso e leggermente dolce o comunque rotondo. Non trovo patch o note terrose, civet pressoché nullo al mio naso, un poco di muschio e nemmeno note legnose. Bello, riposante, rilassante, rasserenante, close skin perfetto per dormire. Soft, vegetale, senza proiezione, a tal punto che temo che collo-naso ci sia troppa distanza pur non essendo certo una figura alla Modigliani e temo di non sentirlo dopo poco, nel proseguo noto che è uno di quei profumi che senti distintamente ma a tratti, non un accompagnamento continuo. Un decantino per la buonanotte ci sta sicuramente.

 

--------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Marco C. (FB 2020)

 

Verde fougére col suo bravo bergamottino in testa e la cumarina sul cuore-fondo, che sul finire si fa ambrato, ciò che gli conferisce un carattere più attuale. Una fragranza easy e tranquilla, lo si può regalare a chiunque, soprattutto giovanotti, senza temere di combinare disastri e malcontenti (quindi occhio a regalarlo ad un Adjiumino se non siete certi che desideri proprio quello)


#13 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,981 posts
  • Gender:Male

Posted 01 June 2020 - 07:49 PM

NIGHTINGALE

Impressioni/Recensione di Richard V.H. (FB 2017)

 

Lo trovo SEXY mi fa pensare a una coppia che si incontra per una notte d'amore. Amanti direi più che coppia. Ha anche una nota acquatica che ancora non capisco bene. Lo indosserei!

 
--------------------------------------------------------------
 

Impressioni/Recensione di Marco C. (FB 2020)

 

Intensa nota bubblegum iniziale, quasi medicinale, poi rosa dolce e finale più scuro di legni e patchouli – è dichiarato anche l’oud!, per uno chypre moderno. Nel cuore, i fiori diventano trasparenti, la rosa si alleggerisce insieme ad altri effetti floreali freschi e rugiadosi. Carino…
 


#14 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,981 posts
  • Gender:Male

Posted 01 June 2020 - 07:51 PM

BAT

Impressioni/Recensione di Richard V.H. (FB 2017)

 

Mi piace molto ha un forte sentore di terra umida e credo una nota mentolata ma che lo rende profondo e intrigante

 

-------------------------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Alice Z. (FB 2019)

 

Considerato da molti un profumo importabile, io da simpatico personaggio quale sono me ne sono innamorata. Sentito per la prima volta da mr e mrs x dalla Claudia non l'ho trovato per nulla muffoso. E oggi con un decant tra le mani, continuo a non percepirlo tale. Su di me è fruttato, frutta matura non troppo dolce smorzata da sentori che rimandano al terreno. Io continuo a sentire anche una nota di menta e non so perché, come in civet XD e sento decisamente la banana matura (devo provarlo in combo con burro corpo alla banana). Originale sicuramente, purtroppo discontinuato (ma sta per uscire la versione 2 a quanto pare) piace anche a moroso. Nelle note di fondo su di me ce qualcosa che rimanda alla coca cola  e niente, so strana

 

-------------------------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Sebastiano C. (FB 2019)

 

L’apparenza a volte inganna.
È notte fonda, piove... mi trovo davanti ad una grotta oscura... non è molto confortante, piante e rovi ne occludono l'entrata. Le gocce d'acqua battono prepotentemente il suolo sprigionando sentori terrosi, quasi muffosi. Nonostante la prima impressione, decido di entrare nella grotta, piano piano...la pioggia rimbomba sempre meno mentre avanzo. Attraverso piccole aperture nella roccia la luna, con la sua timida luce riflessa, illumina la grotta. All'interno scorgo piccole piante colme di frutti maturi popolare l'ambiente, frutti succosi e fugaci, da cogliere al volo prima che cadano a terra. In fondo a questa grotta l'oscura creatura abbraccia i suoi piccoli, li riscalda, li nutre... si preoccupa del loro futuro.

 

-------------------------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Marco C. (FB 2020)

 

Partenza alcolica, rum e frutta passita poi anche fiori e resine, la mirra dolce, il tutto condito da una nota animale dolciastra, con un po’ di muffa. Legni umidi sul fondo che mi fanno pensare ad una biblioteca. Strano, l’umidità in biblioteca non è cosa da augurarsi, ma un odore ce l’ha. Non mi dispiace ma non afferro una direzione precisa per questo legnoso resinoso orientale.


#15 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,981 posts
  • Gender:Male

Posted 01 June 2020 - 07:52 PM

MOTH

Impressioni/Recensione di Marco C. (FB 2020)

 

Questo mi è proprio piaciuto, anzi il mio preferito del gruppo. Per me sa di mazzetti di fiorellini primaverili avvolti in carta da giornale e lasciati in cantina a seccare a testa in giù, e là dimenticati, tra la polvere. C’è l’odore del negozio di fiori più che dei fiori stessi, un po’ di spezie, cera d’api, vaghe pennellate poudré, patchouli, legni vecchi, un po’ di fumo. Falena simpatica, novembre, Halloween, siamo là.


#16 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,981 posts
  • Gender:Male

Posted 01 June 2020 - 07:53 PM

ELEPHANT

Impressioni/Recensione di Marco C. (FB 2020)

 

Risuona di verde bambù molto più di quanto ci si aspetterebbe piuttosto da PANDA. Odore di gambo spezzato di pianta erbacea, galbano (o succedanei vari), lentisco, effetti lattonici e linfatici che confluiscono in gradevole latte di fico e cocco. Lo spruzzi e vedi verde.


#17 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,981 posts
  • Gender:Male

Posted 01 June 2020 - 07:55 PM

HUMMINGBIRD

Impressioni/Recensione di EzioLove (2017)

 

Un bouquet di fiori, tra i quali mi sembra di percepire il mughetto/lillà. Ci sento una nota di talco (una brutta ambra??) e un ricordo di detersivo per i panni (muschio di bassa lega??)

 

------------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Richard V.H. (FB 2017)

 

Per me più adatto ad una donna, è di una femminilità estrema. Niente di chiassoso ma note eleganti misurate e conturbanti.

 

------------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Alice Z. (FB 2019)

 

Grazie a Marco D., signore dei Zoologist e anche degli incensi, oggi sono in Hummingbird di, appunto, Zoologist.
Floreale dolce e fruttato, devo dire che su di me è innanzitutto più fruttato che floreale.
Miele in apertura e per tutto lo sviluppo della composizione, sento bene anche una splendida nota di ciliegia. Il floreale arriva dopo, è un bouquet più o meno indistinto dove percepisco bene un lillà e anche una bella mimosa, mentre non mi arriva il caprifoglio. Tutto è ben sfumato con grazia ed eleganza, io personalmente lo sento molto femminile. Persistentissimo, per nulla strano anzi, un bouquet delizioso che a mio parere è splendido per ogni stagione. Zoologist per me si conferma un grande marchio, con profumi per tutti i gusti, di difficoltà diverse ma anche tanta creatività. Questo è per chiunque, è uno Zoologist ma assolutamente semplice e piacionissimo, da rimorchio anche se vogliamo tenere conto di quell'aspetto. Wish list

 

------------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Masrco C. (FB 2020)

 

Floreale fresco e pulito, punta di miele, fiori europei a corolle spalancate nella brezza primaverile, una curiosa nota “dusty” sul fondo, col muschio di quercia. E’ un bell’insieme abbastanza classico, fresco, c’è presenza di nettare ma la coccarda da gourmand non la conferisco.


#18 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,981 posts
  • Gender:Male

Posted 01 June 2020 - 07:57 PM

DRAGONFLY

Impressioni/Recensione di Marco C. (FB 2020)

 

L’iris della squadra. Un iris colorato di rosa confetto, ma anche terroso. I toni sono chiari, poudré, velo di aldeidi cerose, note sandalo sul fondo, insomma un iris…Update del pomeriggio: su pelle, col tempo, mi si trasforma in un cuore fondo potente, che all'avvio non avrei immaginato, tripudio di polveri cosmetiche: vanillina, tabacco, talco dolce e poi più in là una dose di pesca/albicocca: chiaramente il Nectaryl, una molecolona fruttata e lattonica synth salva fondo, che tutto sommato qui ci sta bene. Grande persistenza.


#19 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,981 posts
  • Gender:Male

Posted 01 June 2020 - 07:59 PM

HYRAX

Impressioni/Recensione di Marco C. (FB 2020)

 

Questo l’ha fatto Sven Pritzkoleit, se conoscete i suoi lavori ritroverete la sua manina sporcaccina. Non avrebbero potuto scegliere naso più adatto per una fragranza contenente urina fossile di roditore, l’hyraceum. L’odore d’insieme è curioso, inizio di elemi dal tono citrus/pepato, poi si apre al mio naso un effetto minerale, dovuto credo alla presenza dello storace (Liquidambar), il benzoino, e poi zafferano, castoreo e un filo di patchouli terroso. Una fragranza di gusto mediorientale, desertica, dry, i finimenti logori dei cammelli. HYRAX può piacere a chi ormai ha perso tutte le inibizioni anche davanti al vero oud.
 





1 user(s) are reading this topic

0 members, 1 guests, 0 anonymous users