Jump to content


Photo

FRASSAI


  • This topic is locked This topic is locked
1 reply to this topic

#1 RobbyRouge

RobbyRouge

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,569 posts
  • Gender:Female
  • Location:Modena/Bologna

Posted 04 September 2019 - 11:54 AM

Blondine

Anno 2017

 

Recensione/Impressioni di Damiana C. (FB)(2019)

 

Perfetto per gli amanti dei gourmand ma andrebbe anche provato da chi, come me, non ama i profumi troppo dolci. I fiori bianchi avvolgono note di caramello salato, velate di cacao, e si sentono per tutta la durata. Toni muschiati e leggermente animali attutiscono la dolcezza così come anche la pelle suede, forse. Io non la percepisco.Un profumo avvolgente, vellutato, ed elegante con ottima persistenza.

Primo profumo del marchio Frassaï e altra bella creazione di Yann Vasnier.

 

 

Recensione/Impressioni di Alice Z.(FB)(2019)


Marchio argentino, non credo sia presente in Italia. Qui abbiamo giglio, burro, pelle, caramello, cacao, Tonka, foglia di pera, sale, mandarino, castoreo, muschio dichiarati in piramide.
Su di me: apre molto fiorito, molto giglio, sembra quasi un solinota. Poi si apre, arrotonda e ammorbidisce: non si sentono le note come gourmand pasticceria, ma rendono il giglio più cremoso e meno solifiore, sento pochissimo la nota di pellame, ma resta comunque un profumo al giglio. Una bellissima interpretazione del giglio che consiglio a tutti quelli che non lo amano in purezza. Sconsiglio però ai non amanti dei fiori bianchi perché le note gourmand sono solo un contorno, e non le protagoniste, chi percepisce il fiore come cimiteriale non lo apprezzerà comunque perché è ben presente. A me piace molto.



#2 RobbyRouge

RobbyRouge

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,569 posts
  • Gender:Female
  • Location:Modena/Bologna

Posted 09 January 2020 - 02:23 PM

A Fuego Lento

 

Recensione/Impressioni di Laura C.(FB 2020)

 

2018 Rodrigo Flores-Roux. Gelsomino, molto più semplice di quello che le note potrebbero far immaginare, ma tutte le sfumature a contorno, secondo me, enfatizzano e sottolineano diversi aspetti, rendendolo avvolgente.
Il civet non si sente su di me, scalda e ammorbidisce, non ci sono note aspre o schiariture, un po’ di fda si sentono e arrotondano ulteriormente; Tolu per spessore e profondità con quella sfumatura resinosa, suède non distintamente percepibile, ma dona un tocco di eleganza ed una sfumatura erbacea (flouve). Le note su Fragrantica aggiungono una nota dolce inesistente nella piramide ufficiale, il cassis è in bocciolo non foglie. Di tutto questo quello che si percepisce è un elegante gelsomino sfumato sui fiori d’arancio, morbido, caldo, avvolgente. Un gelsomino invernale, ecco, a differenza delle altre fragranze prevalentemente primaverili. Davvero bello, molto bello, elegante, raffinato, giocato su equilibri micrometrici, sillage a corto raggio ma presente; intensità media, per me fra le migliori fragranze al gelsomino. Di difficile reperibilità in Italia, ma wish list. 4h su polso






0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users