Jump to content


Photo

BRUNO ACAMPORA


  • This topic is locked This topic is locked
11 replies to this topic

#1 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 27,272 posts
  • Gender:Male

Posted 23 October 2008 - 07:02 PM

Jasmin

Recensione/Impressioni di CRISTIAN

Il caldo in Agosto, o siamo all'interno di una stanza chiusa, le persiane abbassate per lasciare al di fuore le alte temperature, a farci compagnia c'è un vaso di cristallo colmo di fiori...
Altra immagine, sempre in Estate, caldo afoso e ci troviamo dentro un campo pieno di gelsomini, profumo squillante, aperto, libero e senza paura di essere ascoltato a metri di distanza.
Con questo non esageriamo, ne basta poco, è persistente e corposo.
A renderlo poco scontato è il colore viola.

 

-------------------------------------------------------

 

Recensione/Impressioni di cher boy

Inizialmente è molto irruente, il gelsomino violenta il naso letteralmente. Poi salta fuori il chiodo di garofano, pacato, ma c'è e si sente, anche il ciclamino spunta fuori e salva il mio naso dallo stupro di questa fragranza. E anche questo mi piace...          



#2 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 27,272 posts
  • Gender:Male

Posted 02 March 2012 - 11:03 AM

Prima T

Recensione/Impressioni di CRISTIAN

Confesso di averlo messo sul cuscino per riuscire a capirci qualcosa, per riuscire a parlarne, ci ho riposato la notte...
Questo Acampora ha bisogno di tempo.
E' un gioiello antico e non necessariamente femminile, di quelli che si tramandano nella grandi famiglie, oppure un oggetto che puoi trovare in quelle bancarella di paese durante una fiera.
E' un accessorio che ti completa, quel tocco in più ad un tubino nero, ad un completo gessato.
Un gioiello grezzo e antico a tratti verde rame.


topic di ADJIUMI sul tema BRUNO ACAMPORA

http://www.adjiumi.i...?showtopic=2914

-----------------------------------------------

 

Recensione/Impressione di Mary70

Interessante fragranza.
Come con quelle in olio, anche in questo caso ho pensato che è molto "naturale", nel senso che ci sento proprio odore di terra..oltre che di fiori..
I fiori odorano in modo molto simile agli olii essenziali. E' un aroma intenso e un po' amarognolo.
Persistenza buona, non eccesionale.
Evoluzione molto piacevole, dopo un po' che lo avevo sulla pelle, si è rivelato carezzevole e morbido, laddove in apertura era, invece, quasi verde.

Non è una fragranza iper femminile come temevo.
Anzi.. direi che è un bel fiorito adatto pure ad un uomo.

Non mi ha emozionata particolarmente, ma è una bella fragranza.



#3 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 27,272 posts
  • Gender:Male

Posted 30 May 2012 - 04:02 PM

Seplasia

Recensione/Impressioni di manuredrose

Il profumo nasce ispirandosi a Capri, soprattutto alla figura dellimperatore Tiberio (secondo imperatore romano, successore del grande Ottaviano-Augusto), che alla bellissima isola lega lesilio volontario lontano dagli intrallazzi di Roma, ma soprattutto dai molti lutti e distacchi (come ad esempio il divorzio forzato dalla prima moglie) che questo imperatore subisce nella città di Roma.
Appena spruzzato si percepiscono subito le note espereidate: Neroli, Limone, Bergamotto. Note leggere, ma presenti quasi a voler indicare il sollievo dellimperatore che giunge allisola.
Pian pianino escono poi in maniera tranquilla ed equilibrata i fiori carnosi (Tuberosa, Gelsomino, Violetta, Rosa), arricchiti dal Muschio e dal Patchouli, una passeggiata contemplativa tra bosco e giardino magari pensando alle grandi battaglie, alle vittorie riportate per la Grande Dea Roma. Come fondo forte, ma non opprimente che resta sulla pelle per tanto tempo Vetiver e Ylang Ylang, legato secondo me al ricordo dolce e coccolato, ma virile, dei momenti belli che Tiberio ha trascorso con chi non cè più



#4 Fersen

Fersen

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 911 posts
  • Gender:Male
  • Location:Milano

Posted 25 February 2015 - 10:56 AM

Musc

Recensione/Impressioni di CRISTIAN

Muschio....e basta, umido, di alta montagna, la mattina.
Come tutti i profumi in olio di Acampora, deve essere messo sul corpo in quantità limitata per poterlo apprezzare nel migliore dei modi, forse questo è l'unico dove si può azzardare qualche "tamponata" in più.
Erboso e umido all'inizio, molto più dolce e pulito con il passare del tempo, grazie al sandalo e vaniglia,
L'impressione è quella di avere tra le mani una zolla di muschio (intendo proprio quello del presepio), zolla che decidete di aprire in due pezzi, per sintire il profumo dal cuore.
C'è un fondo di terra, immagino che sia merito del patchouly, si sente pure una parte fungosa.

 

-------------------------------------------------------

Recensione/Impressioni di gardenia

e' un profumo?
un'essenza?
un'olio profumato?
nulla di tutto cio... è un'emozione... che si fissa sulla tua pelle, che ti evoca diversi odori e diversi ricordi, ti confonde perché vibra con le sue sfumature che riesci a sentire e a indovinare; tu giochi a capire se è buona, se ti piace... ma ti sfugge; ogni qual'volta la senti sulla tua pelle ti turba, appena fuoriesce dal tuo naso ti entra nella mente e si fissa lì... e ti dice "io ci sono, non riuscirai a comprendermi fino in fondo, mi devi solo indossare e trarre tutto il piacere che ti dono".

ecco, in poche parole una fragranza sfuggente, un muschio indefinibile che ti coinvolge emotivamente. dire buono è limitativo!

 

-------------------------------------------------------

 

Recensione/Impressioni di Antonio M.

 

Musc è sesso allo stato puro, non ha niente dei vari muschietti bianchi pallidini e pulitini a cui siamo abituati.
Il B.A. è "intimo" ombroso , umido. È l'odore delle lenzuola pulite, dopo una nottata ( ci siamo capiti ) .Ciò nonostante non ha note eccessivamente urlate, animali e selvaggie. Quel suo modo così ombroso e discreto di svilupparsi sulla pelle, richiamando alla mente odori legnosi di un sottobosco "abitato", mentre le note fiorite restano sottotono, quasi da contorno.



#5 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,923 posts
  • Gender:Male

Posted 28 June 2017 - 02:11 PM

BLU

 

Recensione/Impressioni di trixie55
 

Predomina incontrastata la tuberosa, su tutto. Le altre note si percepiscono appena e solo all'inizio, l'arancio frizza leggermente appena messo, poi sparisce, così come il legno di sandalo e lo Ylang ylang.....
Su tutto lei, questa fragranza che a me purtroppo non piace, la tuberosa. Ammetto che è un buon profumo e molto persistente, unico inconveniente....è blu e potrebbe macchiare i vestiti, da non mettere assolutamente in estate soprattutto se si indossano vestiti bianchi wink.gif wink.gif          

 

--------------------------------------------------------

 

Recensione/Impressioni di lavinia

 

Ieri volente o nolente ho dovuto testarlo. Necessitavo di una fialina vuota e mi sono rovesciata nel decoltè e sul polso quelle 2 goccioline rimaste. Il polso si è colorato visibilmente ma frizionando è quasi scomparso, la maglietta si è macchiata.
Una fragranza molto gradevole ha pervaso la stanza, tuberosa dolcissima e ylang ylang sono le uniche note che ho sentito chiaramente, l'arancia menzionata nel sito ufficiale non l'ho percepita, ma forse da dolcezza alla creazione senza essere sfacciatamente presente.
Entrando nella stanza mio figlio ha esclamato: che odore di melanzana!
Subito ho sorrriso ma poi mi ha fatto riflettere, potrebbe contenere estratto di melanzana dolce? Perchè no?
L'ho tenuto tutto il giorno e mi è piaciuto parecchio non mi pare che abbia una lunga proizione ma la persistenza è ottima.
Unico lato molto negativo è il colorante...ed il prezzo forse un po' esagerato rispetto al lavoro eseguito e alle sostanze contenute.          



#6 Laura C.

Laura C.

    Niche Perfumes Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,343 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 16 January 2019 - 05:15 PM

Collie, Colonia

Anno: 2016

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Una colonia in olio, è un Acampora minore, di quelli di cui non si sente parlare perché classicissima e lineare, in effetti le acque aromatiche sono qualcosa che uno si spruzza in abbondanza dopo la doccia, mentre in olio, è un po’ strano non so quante ne esistano, ma indubbiamente ha una durata molto superiore a quella del profumo classico. Limone e Bergamotto per la parte agrumata, non aspri, con sentori molto naturali, ha un tono più dolce di un’ acqua aromatica media, la naturalità e l’aroma così netto di scorza di agrumi un po’ sorprende, si sente bene il petitgrain, gelsomino poco, coperto dalla luce della parte citrica, non sento nessuna ambra, un poco di muschio, tonka appena accennata. Credo che la sua ragione di essere stia nella tridimensionalità delle note della versione olio. Molto estiva e leggera come impostazione, dato che le note di base si sentono poco, trovo le fragranze con questa caratteristica sembrino più leggere, fluttuanti a mezz’aria, non ancorati al terreno. Vista l’intensità credo che più che un’acqua di colonia vada considerato come esperidato, perché sono sempre gli agrumi a dominare il dd della fragranza, e muschio successivamente, non presenta particolare evoluzione. Per chi cerca una versione diversa di un agrumato estivo più persistente.



#7 Laura C.

Laura C.

    Niche Perfumes Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,343 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 16 January 2019 - 05:16 PM

Bruno

Anno: 2014.

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Confermo che i sample di Acampora sono in olio, una resa differente ed il sample stesso dura ovviamente di più. Sarebbe una fragranza unisex, anche se ha indubbiamente un indosso preferenzialmente maschile. C’è del patch ma non è, secondo me, identificabile come una fragranza al patch, è più complessa, l’oud è soft, legnosa ma poco oudosa, passatemi i neologismi, l’oud non è protagonista, è tondo, non spigoloso, il labdanum avanza pian piano, sfuocando i contorni e convogliando il focus al centro, molto bella la nota di zafferano, il patch iniziale si stempera, successivamente, e viene fuori questo zafferano leggermente balsamico, ad opera del labdano, appena illuminato ma senza rilevanti note citriche. La rosa resta molto in background, non pungente, forse leggermente saponosa, lo trovo anche leggerissimamente talcato ma poco, uno zafferano labdanoso, oudato, patchouloso, davvero bello, su pelle maschile lo te intrigante, il sandalo viene fuori meglio al dd mentre erba, no, questa non la sento, il patch si riduce molto a dd avanzato, il talcato, correggo avrei dovuto dire poudrè, si capisce in seguito che è ambra. Nel proseguo del dd diventa sempre morbido e felpato, ha davvero una magnifica evoluzione, somiglia ad un cardigan di cashmere morbido e pulito, un plaid morbido e avvolgente, rassicurante senza essere un odore saponoso o di lavanderia. Molto bello, già in wish list.



#8 Laura C.

Laura C.

    Niche Perfumes Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,343 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 09 May 2019 - 09:43 AM

Iranzol
Versione olio 1975. Versione edp 2012

 

Versione olio

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Verde, balsamico, campestre, quasi pungente: galbano e patch che sento solo a tratti, e tanto tanto sandalo, non dolce nè cremoso ma proprio legnoso, come se fosse stato appena tagliato, una intera segheria di sandalo, sento un po’ di muschio, mentre il resto è sfumato sul fondo, la rosa mi risulta quasi totalmente coperta, non sento gelsomino e nemmeno vaniglia. Un sandalo notevole, molto penetrante, con sfumature verdi, asciutto, secco ma non arso e polveroso. Nell’evoluzione, pare proprio di sentire erba, oltre alla segheria di sandalo. Davvero molto interessante come fragranza, pur avendo, almeno su di me, poche sfumature ingentilenti, non la sento prettamente maschile, trovo invece proprio buffo sia considerata una fragranza femminile. C’è uno sfondo ambrato-ish, un qualche composto ambrato. Muschio bianco molto presente al dd, cioè le note dicono muschio e basta ma a me sembra bianco, ed anche resine, pare quasi olibano, comunque nette dopo il dd. Bella evoluzione, dopo diventa quasi un profumo differente, sa molto di resine, boschivo e quel sentore del sandalo che assomiglia al cemento, nuvole gravide di pioggia, in città, finanche alla sabbia bagnata. Sembra di sentire una sfumatura speziata... noce moscata ? Macis ? Non sento nessun agrume. Un cult da conoscere. Oddio sta cambiando ancora, ora trovo una rosa prepotente ma non dark.



#9 Laura C.

Laura C.

    Niche Perfumes Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,343 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 21 June 2019 - 03:58 PM

Sballo

Anno: 1977

 

Versione olio

 

Impressioni/recensione di MarcoC

Sicuramente il profumo dei contrasti. Lo notai la prima volta sul sito della maison, mi colpì il suo colore, è infatti il più scuro di tutta la linea, nuova uscita "nero" escluso. Mi piacciono infatti i profumi patchoulosi, oudosi, caldi al limite del fuoco e di solito se non hanno un colore scuro non fanno per me.
Dicevo il profumo dei contrasti, si fondono infatti note calde con altre prettamente estive, il patchouly con il neroli, vetiver e muschio con resine e sandalo ma sopratutto è la rosa la protagonista, a volte sorretta dal geranio, altre volte posata su un campo di violette, altre ancora incastonata nel legno di sandalo, la rosa non ci abbandona mai per tutta la persistenza, eppure non lo considerei un profumo prettamente fiorito, anzi, direi piuttosto un legnoso vivacizzato da un susseguirsi di fiori e con la costante presenza della rosa.. Consiglio di applicare questo olio direttamente con il tappo di sughero e riscaldare leggermente la zona con i polpastrelli, trattamento che riservo anche agli attar, per poter godere successivamente di movimenti repentini delle dita. Appena indossato vi sentirete storditi come Dante all'inferno e la rosa sarà la vostra Beatrice, vi prenderà per mano e vi condurrà in modo sicuro lungo il cammino perchè vicino al fuoco c'è il rischio di scottarsi.
Peristenza buona. Sillage, dipende dai punti di vista, per alcuni è notevole, considerando la media dei concorrenti, io invece sono un tantinello deluso, mi aspettavo la vicinanza molesta, invece la definisco buona.

 

-------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Ho cercato la data dopo aver iniziato ad annusarlo, così capisco subito perché sento un’impostazione abbastanza old style, vorrei avere le conoscenze specifiche per poter spiegare esattamente cosa, annusandolo, mi ha fatto esclamare ah, vintage, ma niet la mia analisi in questo senso non riesce ad essere precisa. Posso comunque dire che il connubio rosa/patch è classico che più classico non si può, sento anche note ambrate che si legano all’aspetto vintage, una rosa patchoulosa ed un bouquet floreale variegato piuttosto inscindibile, credo di sentire bene anche la salvia. Molto invernale, caldo da cappotto (non piumone, eh..) mi sa anche da chiesa e fazzoletto in testa (non comando le immagini che mi suggerisce il profumo), quello annodato sotto la gola. Francamente confesso pure che lo trovo femminile e non unisex, a meno di una metamorfosi completa del profumo su pelle maschile. L’ambra diventa piuttosto poudrè a dd inoltrato, la nota di fieno è il tratto più originale della fragranza, a dd molto inoltrato si evidenzia prima maggiormente il patch per poi restare resina più sandalo.



#10 Laura C.

Laura C.

    Niche Perfumes Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,343 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 01 August 2019 - 07:25 AM

Ruby

Anno: 2018

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Si è diffusa subito la notizia di questo gourmand ispirato alla nuova Pink Chocolate di Callebaut. È cioccolato, indubbiamente e non cacao, non è molto dolce, diciamo cioccolatino fondente 70%, nelle note di cuore è indicata la pralina, deve esser per questo che mi sa di cioccolatino piuttosto che di barretta. C’è una leggera componente sour, che suona meglio che se dico aspra, sembra qualcosa di molto intenso, mentre sour mi da l’idea di qualcosa di più moderato, che stempera molto, forse qualche nota fruttata di sottobosco, frutti rossi, ma nessuna frutta in specifico, e va pian piano sfumando; sento anche una leggera vaniglia. Nelle note ufficiali non c’è ma credo che Fragrantica abbia ragione, sento un po’ di pepe rosa. In olio, sillage assicurato, unisex, non ha evoluzione ma lo trovo normale con questo tipo di fragranze. Fragrantica mette anche muschio, su cui sono un po’ in dubbio, può essere, ma rosa proprio no, nessuna rosa, potrebbe anche esserci una sfumatura leggera di cannella. Un cioccolato molto avvolgente e soft, caldo, morbido e coccoloso, forse l’unica evoluzione è che da cioccolatino vira alla ganache dopo il dd, ma una leggera sfumatura di pepe rosa retrostante continuo sempre a sentirla, non sa di torta ma un leggero tono liquoroso c’è. Proprio da provare per chi ama i cioccolatosi



#11 RobbyRouge

RobbyRouge

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,038 posts
  • Gender:Female
  • Location:Modena/Bologna

Posted 03 September 2019 - 01:10 PM

Sandan

 

Anno : 2016

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Un Acampora minore, di cui non si è praticamente mai parlato, ovviamente al sandalo, mi aspettavo quindi un sandalo classico, arso e sabbioso, cementizio. In realtà nulla di tutto questo, quando non ti aspetti nulla, trovi i profumi che ti sorprendono di più. Al solito il sample è in olio, la persistenza è discreta ma premetto già che l’intensità è bassina, molto molto close skin, e quando il close skin arriva al punto in cui fatico a sentirlo io, recedo, anche se sarebbe stato da wish. Ma magari una prova futura per vedere se per caso il mio sample fosse scarico o sai mai la versione non in olio riservi sorprese. Neroli ed fda evidenti, dietro arriva il sandalo che non è lattonoso ma smussato da fiori e cashmeran. Pepe rosa molto dietro, ambragrigia non massiccia ma presente. Non sorprende per originalità ma ha un buon bilanciamento, in realtà il sandalo non è il protagonista assoluto della fragranza, forse anche il nome, in effetti, non è ottimale perché uno si aspetta una fragranza maschile, con un nome del genere, quindi spesso non viene nemmeno voglia di provarlo, supponi già di saperlo. Semplice e diretto ma davvero ben fatto, peccato per l’intensità ed anche strano perché in genere gli Acampora in olio sono delle discrete bombe. Questo no.



#12 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 27,272 posts
  • Gender:Male

Posted 11 September 2019 - 02:44 PM

Vert Vetiver

 

Impressioni/recensioni di Laura C.  

 

 

Non se ne parla mai di questa fragranza, quindi avevo proprio poche aspettative, la prima cosa che c’è da dire su un profumo al vetiver, secondo me è quanto sia amaro o meno, quanto sa di radice; qui la risposta è per nulla, non è affatto amaro anzi, sa proprio poco di vetiver a dire il vero. È un classico profumo legnoso maschile, io sento molto legno di cedro, con un po’ di vetiver speziato: soprattutto cardamomo e noce moscata, poco pepe. Beninteso il vetiver c’è ma da un nome del genere fa attendere una fragranza dominata da quella nota, questa è quasi corale. Elemi sul fondo con un filo balsamico molto contenuto sicuramente anche muschio vegetale. Fragrantica mette anche noce ma secondo me è un refuso, non ha senso, è noce moscata. Molto classico, calibrato bene, legnoso, speziato aromatico maschile, non graffia, non è particolarmente ozonato. Sillage molto contenuto rispetto ad altre fragranze del marchio, almeno nella versione olio. Se non avessi letto le note avrei detto anche cipresso perché c’è un sentore verde che non è solo cardamomo o vetiver. Nella descrizione dice che è una fragranza classica e originale, io concordo solo sulla prima. Di quelle fragranze adatte per un regalo maschile se non si conoscono affatto i gusti.






1 user(s) are reading this topic

0 members, 1 guests, 0 anonymous users