Jump to content


Photo

Le VOSTRE recensioni!


  • Please log in to reply
289 replies to this topic

#1 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 27,577 posts
  • Gender:Male

Posted 22 October 2008 - 03:49 PM

Lasciate qui dentro le vostre recensioni !!!!!

 

Lo staff di ADJIUMI si impegnerà a spostarle all'interno della sezione che è divisa per marchi, per garantire una migliore lettura!

 

GRAZIE!!

 



#2 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 04:09 PM

Il Nero - Les Parfums d’Elite

 

EDP. È una produzione italiana, forse se avessero anche la pagina web tradotta in inglese, sarebbero anche su Fragrantica. Profumo ispirato/dedicato a Madame de Barry, c’è anche la versione in olio. Non l’avevo mai sentito nemmeno menzionare prima di imbattermi nel sample, ma cercando nei post passati ho notato che per un periodo se n’è parlato tantissimo, era diventato davvero molto popolare qui su adjumi.
Molti lo definiscono sexy, parere puramente personale, personalissimo, il patchouli nel mio immaginario associarlo al sexy mi viene difficile se non impossibile. Fino ad Intrigante e misterioso comunque ci si arriva. Le note dicono palissandro ed eucalipto, legno e note balsamiche, che si sentono in effetti, poi muschio e patch. Sento una sfumatura liquorosa e dolce, diciamo che arriviamo ad un concetto di sexy del ‘700, un quadro di una donna inebriata, abbandonatasi su una chaise-longue di velluto, circondata da abbondanti tendaggi e broccati. È un liquoroso leggermente dolce, non quanto un rosolio più tipo Porto, ipotizzandolo più alcolico e barricato... forse uno sherry. Unisex. Il sandalo si sente bene anche nel proseguo, scuro, buio, ha un che di debauchery, di decadente più che seducente; nessuna nota sporca, comunque il muschio si sente molto bene, leggermente poudrè, richiama ambientazione chiusa, stanze decorate, un salotto di Versailles. Ottimo sillage, è praticamente una bombazza, abbastanza ipnotico, non aspettatevi evoluzione.



#3 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 04:14 PM

Un Matin d’Orage - Annick Goutal

 

Versione EDT. 2008 Isabelle Doyen.

Tempo fa ho raccontato l’EDP, ma le note dell’edt sono differenti, quindi si riprova. In effetti è subito molto luminosa, quasi avesse persino sfumature fruttate, ma anche verdi, la gardenia viene fuori più chiaramente e non diventa minimamente fungina, il restante bouquet fiorito risulta piuttosto inscindibile: magnolia, gelsomino champaca suggeriscono le note, essi da una parte imbrigliano e confondono la gardenia, ma anche gli agrumi e lo zenzero, dall’altro, la abbagliano. L’intensità è molto buona, la persistenza anche fa un 3/4h che per me son tantissime per una edt. C’è solo un po’ di sandalo retrostante che si evidenzia solo dopo che gli agrumi recedono. È una bella gardenia primaverile, non particolarmente cremosa, ma nemmeno narcotica, ed esattamente in accordo al nome ha una bellissima luminosità, un vestito svolazzante, un cappellino di paglia con un nastro colorato, pare di vedere l’immagine. Basenotes non mette sandalo ma noce moscata che non mi pare di sentire ed ylang, che anche qui, ma è più difficile, anche se la champaca pare proprio di sentirla con il senno di poi; inoltre non mette lo zenzero che a me pare evidente.



#4 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 04:15 PM

4 Elements - Ramon Molvizar

 

2011 Ramon Bejar. Fresco, ciclamino e note acquose subito evidenti, pian piano arriva un po’ di zenzero, un poco di vetiver, ma solo arioso, un poco di leggera dolcezza del miele, e note umide e terrose. Sento un leggero resinoso ma non proprio oud, non sento nessun fruttato e nessuna rosa, il floreale resta un po’ indistinto, non trovo neroli nè gelsomino. Terroso sì, ma nessun tartufo e nessun fungo, per ultimo si evidenzia un po’ di legno di cedro, il leggero filo balsamico è proprio citato fra le note ufficiali. Primaverile/autunnale, acquoso, terroso, solo vagamente floreale, balsamico, con sfumature legnose. Lo trovo interessante, intensità bassina, ma è normale per questa tipologia.



#5 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 04:31 PM

Etra Etro - Etro

 

2000 Cardamomo ed un coriandolo retrostante, vaniglia, sandalo cremoso per il resto poco legno, pimento inteso in questo caso come peperoncino, secondo me, leggera rosa-geranio non protagonista, con gelsomino ad arrotondare il tutto. Principalmente per me è dunque una fragranza al cardamomo vanigliato, soffusa di gelsomino. Il sandalo nonostante la presenza del coriandolo non risulta polveroso ma estremamente morbido. Speziato morbido, tondo e caldo, con sentori di pulito, rosa e peperoncino si confondono luna nell’altro. Il legno acquista più rilevanza nel progress della fragranza, diventando più un legnoso morbido. Molto piacevole, proprio bellino,se fosse stato più intenso ci avrei fatto un pensierino, ma questa intensità per ma va bene da casa o per andare a dormire.



#6 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 04:41 PM

Ylang - Micallef

 

2012 Fragrantica elenca Ylang in Gold, ma questo si chiama solo Ylang. È un ylang vanigliato caldo, molto avvolgente, c’è una parte aromatica citata dalle note, che non sento, di salvia, rosmarino, ma anche artemisia; sento invece una parte quasi speziata retrostante, probabilmente dovuta alle stesse note. In background sento cocco, che arrotonda il tutto, un po’ di note fruttate che viceversa non trovo nella piramide ufficiale, un poco di sandalo sul fondo; no menta, no magnolia. Caldo, fiorito, leggermente talcato, dolce ma non sciropposo, non è un fruttato fresco, ma una frutta candita o una composta di frutta un po’ caramellosa, perché non ha particolare luminosità nè alcuna acidità, comunque non sento nessuna nota fruttata fresca e riconoscibile. Vaniglia e cocco più evidenti nel proseguo, non sento nessuna rosa, che non è presente nemmeno nelle note ufficiali.



#7 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 04:49 PM

Fat Electrician - ELDO

 

2009 Antoine Maisondieu. Ne ho sentito parlare talmente tanto ed anche al femminile, da aspettarmelo più piacione, più tondo, invece su di me resta amarognolo. La mirra lo rende più austero e balsamico, almeno in apertura e l’opoponax più resinoso ma in questo caso senza sfumature dolciastre. Come molte fragranze al vetiver, mi sa di interno macchina nuova di una volta, quelle con i sedili in pelle. Dove siano finite vaniglia, marmellata di castagne io lo ignoro, su di me, totalmente assenti. Un’impressione verde che non avrei saputo ricondurre a foglie d’olivo, e ribadisco che non c’è nulla di nemmeno vagamente dolce, sulla mia pelle, resta proprio un vetiver resinoso maschile. Comunque sicuramente qualcosa non funziona su di me perché resta comunque troppo monocorde e poco sfaccettato per essere considerato interessante. Ricorda la 128 del nonno con i sedili rosso scuro, almeno in questo è evocativo.



#8 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 04:59 PM

Red Shoes - Jacques Fath

 

2018 Cecile Zarokian. Una rosa fruttata ma non dolce, c’è anche il geranio che si sente bene, e la tinge di un colore più chiaro, luminosità citrica intensa (pompelmo), non amaro. Aldeidi fresche e frizzanti, si sommano allo zenzero. È una rosa estiva, quasi ghiacciata, sento poco patch sul fondo, non c’è legno. Una fragranza carina per l’estate, una rosa geraniosa luminosissima, aspretta e fresca, una fragranza diretta e semplice, assolutamente non dolce, con sillage contenuto.



#9 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 05:02 PM

Douceur de Vanille - Les Nereides

 

Molto close skin, non dolce, non sento anice stellato e nemmeno rosa, c’è una mandorla non amara, cocco appena accennato, leggero muschio bianco. Per me è un sentore simile a quelli di bambola, soprattutto inizialmente, poi diventa un po’ talcato dopo il dd. La rosa viene fuori dopo, intensificando il sentore pulito/talcato, non mi ricorda il talco per bambini proprio perché sento invece molto la rosa, resta più un sentore da bambola plasticosa al mio naso, quel sentore che da alcuni è molto cercato, l’odore di bambola. Non sento granché la vaniglia a dire il vero, non è affatto gourmand.



#10 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 05:06 PM

Wonderwood - CDG

 

2010 Antoine Lie. Pepe, spezie, noce moscata, carvi; il sollevamento da parte della parte incensata arriva quasi subito, ma è più uno stemperamento balsamico delle spezie, che una nota evidente, comunque le spezie sono ben modulate e non prevaricano le restanti note. Non è particolarmente luminoso, anzi c’è proprio un senso di oscurità, il vetiver si fonde nel leggero sentore balsamico. La parte legnosa è soft, il cashmeran aiuta in questo senso, sento il lato sandalo/javanol ma nessun Oud, solo legni morbidi. È un legnoso-speziato aromatico non immensamente sfaccettato, privo di addolcimenti ma smussato ed arrotondato; intensità e sillage soft. Fragrantica mette cipresso e patch che secondo me non ci sono proprio. Non riporta ad un bosco perché al mio naso manca tutta la parte verde, è quella resinosa. Fra i cdg, leggendo vari post, l’ho trovato, parere personale, un po’ sopravvalutato, non rientra, al mio naso fra le fragranze più meritevoli del marchio.



#11 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 05:09 PM

Lumière Noire Femme - MFK

 

2009 EDP meno delicato ed ingenuo di quel che uno possa pensare vedendo il packaging, è una rosa dark, il patch resta oscuro e poco evidente e scurisce notevolmente la rosa. Sento anche il narciso, ne viene fuori una rosa dark, pungente ma non troppo, con sfumature di pulito. Ci sono note speziate in background, forse carvi più che cumino. Diretto, minimal come note, ma affascinante, lo vedo femminile e da sera, non ha un sillage rilevante ma ottima intensità. Fragrantica fra le spezie mette anche peperoncino, mentre sul sito non è specificato di che spezie si tratti, comunque più annuso il polso più mi pare in effetti di sentirlo. Una rosa dark e pericolosa, provocante, trovo anche il nome molto calzante, sebbene non ami i profumi con stesso nome e versioni differenti maschile e femminile, preferirei che a decidere il sesso dell’Indonesia fossimo noi. La Rosa qui emana luce propria, rossa e pulsante, molto magnetico, l’aria è ferma al contorno. La durata però su di me è limitata, arriva a stento a 3h, fate sapere se su di voi è migliore.



#12 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 05:13 PM

Red Tobacco - Mancera

 

2017 una delle fragranze più note del marchio, unisex, non necessariamente maschile. È un tabacco molto morbido, si sente nettamente bene la cannella, ma anche vaniglia e zafferano. Legnoso, l’oud non risulta molto resinoso, resta più legnoso scuro, con sandalo e guaiaco, leggermente speziato dalla noce moscata. Leggero balsamico del frankincense, sollevato dal vetiver, che sfuma sul patch alla base del tutto. Ci sarebbero note fruttate che non percepisco. Un tabacco morbido, piacevole,aromatico, caldo, assolutamente invernale al mio naso, adatto anche a chi non ama sentori incensati o resinosi, ma indubbiamente il tabacco si sente bene, ed è molto presente, nel progress si sente molto netto il patch vanigliato, il sandalo e forse anche leggermente l’oud, ma non molto. Sillage buono e buona anzi su di me notevole persistenza. Unisex.



#13 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 05:25 PM

My Tuxedo - Uermi

 

2019 Maurice Roucel. Un’impressione liquorosa immediata, leggermente dolce, tabacco bourbon, morbido, praticamente vanigliato e con una sfumatura di cognac ma dolce, un po’ di muschio, non sento vetiver nè gelsomino. Al buio delle note avrei sicuramente detto benzoino, forse si sente il cardamomo nel proseguo, ma è più un odore legnoso, barricato che non speziato, non sento rilevanti agrumi. Bello piacione, non maschile un tabaccoso-liquoroso dolce, invernale. C’è solo nel formato 30ml cosa di cui non ci si lamenta affatto. Proiezione buona



#14 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 07:31 PM

Prima del Teatro San Carlo - Carthusia

 

 

2013 Una rosa legnosa, oudosa, molto regale e sicura di sè. Salata, sento bene l’ambragrigia, comunque più legnosa che resinosa, non cupa anzi abbastanza luminosa, più retrostante la menta che vivacizza assieme al bergamotto. Una rosa legnosa, oudata, ambragrigiata assolutamente unisex e comunque diversa, rispetto alle varie declinazioni rosa-Oud, ha una sua originalità, non è scontato. L’oud è leggermente resinoso ma non cupo come dicevo, con sfumature smoky, non ruba la scena alla rosa, ma resta come sfumatura della stessa. Sillage moderato, ci sono anche note ambrate e a dd avanzato mi sembra evidente anche del benzoino, forse anche più dell’oud stesso. Elegante, ben fatto. Durata 5/6h



#15 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 07:36 PM

Bakhoor - Montale

 

2018 Resinoso, legnoso, ha una impronta un po’ maschile, non c’è Oud, ma l’insieme legno + resina rende un sentore analogo. Non molto incensato, vira verso quei sentori garage/gommista, indubbiamente dalle note me lo sarei aspettato più balsamico, invece è più simil oud, con un sandalo ben presente, le bakhoor chips sono comunque pezzetti di oud. Non morbido, non particolarmente sfaccettato. A dd avanzato sento finalmente un po’ di incenso ma solo perché diventa smoky, un Oud resinoso fumè. Troppo pneumatico anche come indosso maschile per trovarlo attraente.



#16 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 07:37 PM

Vanille Sauvage de Madagascar - LMDLV

 

La lavanda quando si unisce alla vaniglia crea un accordo morbido e vellutato, che non sa di pulito ma esprime conforto, un paesaggio incantato. L’idea di un lago al tramonto sotto una luce rosata, caldo, non saponoso e non fresco, sento il combo coriandolo-sandalo ma non si rilevano sentori incensati, nè balsamici. Molto smooth, rilassante, da coccola, non pervenuto geranio, Fragrantica mette anche vetiver e bergamotto che non sono fra le note ufficiali e non sento, non diventa mai fumosi su di me. Al buio delle note avrei aggiunto tonka, perché la vaniglia ha una leggera sfumatura mandorlata scura, anche leggermente powdery. Un libro, su una sedia a dondolo, un paesaggio tranquillo da osservare al tramonto. Non ha enorme proiezione ma si sente. Fa un 3h abbondanti



#17 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 07:44 PM

Fiorialux - Accendis

 

2018 percepisco subito l’osmanto fruttato, secondo le note il bouquet prevede anche calendula e marigold, che non mi riesce di separare. Note fruttate luminose, agrumate, non sento evidenti note ambrate ma è un profumo caldo, sinceramente non sento chiaramente iris nè fiore nè rizoma, ma l’osmanto è proprio albicoccoso e chiaro. La nota suede viene fuori a dd avanzato, molto, molto leggera, quasi solo un’impressione. Non sento quasi per nulla patch e nemmeno il vetiver. È un fiorito elegante e non classico, ha una sua originalità. Estremamente piacevole, non ha toni saponosi, unisex. Lo indosserei volentieri



#18 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 22 March 2020 - 07:46 PM

Velvet Woods - You First

 

2015 Apertura aromatica maschile fra pepe, ginepro e salvia, ben presto arriva cassis, il lentisco, legno di cedro e leggendo le note “Green olive accord”, e la nota di pelle. È molto balsamico e sinceramente non saprei dire che cosa lo genera, forse il legno di cedro? Balsamico, legnoso, molto aromatico, piuttosto spostato al maschile anche dopo il dd. Ha sentori verdi ma l’accordo di olive sinceramente non lo distinguo, comunque ci sono sfaccettature verdi aromatiche. Come commento personale lo trovo solo troppo spostato (e anche qui non so anche accordo sia dovuto), su classici accordi da profumo maschile, forse il sentore legnoso-salvia. Il lentisco si percepisce nel progress, la naturalità delle note è comunque buona, personalmente preferisco anche su un uomo sentori più unisex, questo potrei vederlo su mio suocero. Persistenza non da record, fa un 2h30.



#19 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 23 March 2020 - 02:29 AM

Sublime Balkiss - TDC

 

2008 Celine Ellena. Uno dei profumi del marchio più noti ed apprezzati. Non è luminoso, un giardino immaginario, verde, ombra e fresco, non amaro ma umido (foglie di violetta), il floreale dolce riporta ad un giardino ventilato, c’è anche la parte terrosa, quindi non da bouquet reciso, il ribes nero contribuisce all’idea di ombra, lillà e mughetto, non sento la rosa, il brugo, leggo essere una sorta di erica, rende ancora più veritiera la parte verde campestre, il patch non lo scindo forse anch’esso verde cespuglioso. Il cacao non l’avrei mai trovato, probabilmente fuso nella terrosità retrostante morbida, che è umida magari dopo la pioggia. Floreale fresco e gentile, direi anche poetico ed un po’ malinconico, lo trovo bello, buona intensità sillage moderato, unisex e primaverile. Credo sia il contrasto floreale/ombra a renderlo un chypre nell’accezione moderna del termine. Davvero interessante e bello. Su di me fa un 3h



#20 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 23 March 2020 - 02:32 AM

Idole de Lubin - Lubin

 

2011 EDP. Olivia Giacobetti. L’Originale del 2005. Profumo complesso, note ambrate e pelle, sono le note che sento maggiormente, agrumi non proprio, c’è una nota di rum, ma lo zucchero di canna su di me non risalta, non è minimamente dolce, sandalo e legno scuro si sentono bene, ebano fumé dicono le note. Il frankincense ed il labdano si sentono dopo un po’ e tutto trova un giusto equilibrio con il balsamico a contorno. Zafferano e cumino non rubano la scena, restano sullo sfondo e si sente una speziatura morbida, zafferano appena accennato. Perché su Fragrantica mettano come seconda nota il legno e non il cuoio, lo ignoro, sembrerebbe di sentire anche una sfumatura di tabacco che non c’è ma si spiega con la nota fumè dell’ebano. Un profumo scuro, leggermente liquoroso, da ambientazione noir, con sfondo sull’Havana, piuttosto fuori dal tempo, una pellicola in bianco e nero. Bello. Mi chiedo su una pelle che esalti il lato dolce cosa debba essere, su di me è leggermente austero, ma mi piace già così, misterioso, seducente, affascinante, ma anche pericoloso e spietato.






0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users