Jump to content


Photo

FRANCK BOCLET


  • This topic is locked This topic is locked
9 replies to this topic

#1 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 18 January 2019 - 04:17 PM

Patchouli

2013. Melanie Leroux.

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Ho qualche difficoltà ad analizzare le fragranze maschili all’ennesima potenza, quelle per l’uomo che non deve chiedere mai. Arrivati al dd finalmente si ammansisce un poco quello che mi viene da chiamare “accordo maschile”, in assenza di terminologia più precisa. Patchouli tanto e con una vibe leggermente old fashion, tantissima tonka, il combo crea proprio quell’immagine maschile da moto e giubbotto di pelle, che pubblicizza le fragranze del marchio. Sandalo, massiccio anche lui, diventa più presente al dd, la vaniglia viene fuori anche lei smussando un po’ di spigoli e smussando finalmente anche l’uomo che non deve chiedere mai, quindi è una fragranza molto macho, ma diventa più apprezzabile passato il dd. Bisogna amare molto il patch, comunque. Persistenza notevole

 



#2 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 20 May 2019 - 09:48 AM

Cocaïne

 

Impressioni/Recensione di Laura B.

 

Ribelle e provocatorio, la trasgressione trasportata in un profumo.
Non deve chiedere il permesso, ti si presenta così sfacciato, e non riesci a sfuggirgli.
Pieno di contrasti audaci e azzardati, in testa tabacco e caramello che ricordano l’odore delle foglie di coca e un mix di arancia e bacche rosse, un cuore fiorito di orchidea, giglio e tuberosa, e un fondo caldo di patchouli, vaniglia e monoi che danno un tocco leggermente esotico e morbido.
Gli anni ribelli delle motociclette e dei chiodi in pelle nera, la musica rock degli anni ‘80 ascoltata dai vinili...
she don’t lie......cocaine

 

Impressioni/Recensioni di Maria Grazia C.

 

Dude, looks like a lady! Monoi anche qui! Tantissimo, esotico, mi aspettavo un profumo prettamente maschile, con questo colore che vorrebbe tabacco, rum e spezie, serietà e mascolinità, invece è gioioso floreale dolce!
È un uomo ma anche una donna, che si ama molto, e trasmette gioia di vivere.



#3 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 21 May 2019 - 05:36 PM

Just

Anno: 2019

 

Impressioni/Recensione di Lara C.

 

Just parte potentissimo. E continua potentissimo.
Non so se sia così en solitude oppure se sia il connubio con Married, ma l'impressione immediata è quella di una miriade di gigli. Gigli recisi già da un giorno o due, quando il profumo si inscurisce, nel momento magico tra il massimo splendore già trascorso e l'inizio della dissoluzione.
Come i bouquet di Willem de Rooij: enormi composizioni di fiori (io ho visto Bouquet IX, un meraviglioso, enorme bouquet di fiori bianchi, con moltissimi gigli) che mutano nel tempo ma che non vengono lasciate sfiorire.
Passano due ore e, mentre dal polso destro sale solo un fantasma di profumo, dal sinistro continua ad arrivare una composizione opulenta, barocca, fissata dal muschio e dall'ambra.
E' Romeo + Giulietta di Baz Luhrman: la scena in cui Claire Danes entra in chiesa per sposarsi sovrapposta alla scena in cui Di Caprio entra in chiesa e la vede morta. L'opulenza della seconda sovrapposta alla leggerezza della prima.



#4 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 21 May 2019 - 05:36 PM

Married

Anno: 2019

 

Impressioni/Recensione di Lara C.

 

Married è il sorriso, l'abito bianco corto, un vago profumo di zucchero a velo, di meringa al limone. Just è profondo, animalico (castoreo e zibetto, nettissimi), è un luogo in penombra, il legno lucidato con la cera.
Se fossero due persone sarebbero una bella coppia, proprio come il Romeo e la Giulietta di Luhrmann. Un po' meno giovani. Decisamente meno disperati. Decisamente più felici. Scandalosamente felici, come diceva Linus in una vignetta dei Peanuts.
Unico neo nella coppia perfetta: non è una coppia equilibrata. Lei (Married è in teoria il profumo "da donna") è come se camminasse due o tre passi dietro a lui. E' una fragranza più timida, che io percepisco solo avvicinando il naso al polso, mentre Just esce spavaldo e mi circonda, basta semplicemente muovere il braccio.
Per questo, tra i due, se dovessi sceglierei Just.
Ma non lo sceglierò (no, non va in wishlist) perchè per quanto sia un profumo piacevole io non sono una fan dell'animalier ed in effetti, per tutta la seconda parte della vita olfattiva questo resta, con lo sfondo opulentemente, baroccamente floreale - che io trovavo la parte più affascinante dell'insieme - su di me completamente scomparsa.



#5 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 21 May 2019 - 05:38 PM

Chypre

Anno: 2014

 

Impressioni/Recensione di Lara C.

 

Qui la piramide è addirittura scritta sul cartoncino. Quindi dovrebbe essere una cosa facile, a livello del rompicapo “unisci i puntini” che sulla Settimana Enigmistica si fa fare ai bambini di cinque anni.
Ecco, io evidentemente ho tre anni.
Perché niente mi ha messa più in crisi di questo profumo. Posso fare finta di aver sentito i fiori d’arancio. E anche la tuberosa.
Ma siamo nel più tipico scenario “fake it until you make it”.
Perché per me questo profumo è solo una immensa, duratura, meravigliosa nuvola giallo paglierino.
E’ la luce magica delle gallerie del Museo reale di Belle Arti di Bruxelles in ottobre, dove, in una giornata nuvolosa, tutto diventa del colore burroso della neve nei quadri dei Bruegel . E’ la consistenza vellutata ed eterea della tarte au citron di Pierre Hermè distillata e nebulizzata.
E’ la sensazione di pelle morbida (non cuoio, no, la pelle di una persona), di luoghi comodi, di calma, tranquillità, dolcezza (non il gusto, l’idea).
E’ il profumo più calmante (la parola che mi viene è “soothing”, che però ha un significato leggermente diverso) che io abbia mai sentito; è come stare sdraiati in poltrona con in grembo un gatto che fa le fusa.
E’ come stare seduti in mezzo alla grande sala del Museo Brandhorst che ospita “Lepanto”. E’ perfezione, insomma.

PS: alla fine mi sono documentata e ho scoperto che Luca Turin in Perfumes ha definito Chypre di Coty (che ho letto essere il capostipite di tutte le fragranze di questa “famiglia”) "Un'idea astratta". Ecco, forse ho solo unito i puntini, ma almeno è venuta fuori una figura che ha un senso.



#6 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 30 June 2019 - 03:31 PM

Be My Wife

 

Impressioni/Recensione di Anita D. B.

 

Ma che bello!! Romantico...da farmi chiudere gli occhi e dondolare su me stessa...
Una partenza fresca e verde...dovuta agli agrumi... e alla menta che spicca benissimo insieme al rosmarino che pur ravvivando l'apertura non la rende molto aromatica...ma piuttosto vegetale...nella quale sboccia lentamente un bel bouquet di lilla' e viole...molto in sottofondo sento la rosa...a questo punto il profumo diventa su di me a tratti cipriato a tratti leggermente saponoso...ogni tanto una puntina acidula di mela verde fa capolino conferendogli una lieve croccantezza...se vogliamo anche una certa gioiosita' e vivacità...I fiori d'arancio io non li avverto...il galbano mantiene in equilibrio tutta la parte verde e fresca del profumo...una morbida dolcezza sale dal fondo...ma il bouquet non demorde...è li fino alla fine...a godersi lo spettacolo...fra muschi e legni...la parte fruttata non emerge su di me( ananas -lampone) diventa invece molto talcato...cosa che a me piace parecchio !



#7 RobbyRouge

RobbyRouge

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,580 posts
  • Gender:Female
  • Location:Modena/Bologna

Posted 13 November 2019 - 01:05 PM

Woodstock

 

Impressioni/Recensione di Ornella P. (FB 2019)

 

Ci sono alcune semplici esperienze che, se mai ne avessimo bisogno, ci fanno toccare con mano la passione per i profumi e quanto essi siano nei nostri pensieri. Ecco perché condivido con voi queste mie riflessioni.

Ho sentito tante volte WOODSTOCK di Frank Boclet dopo che Barbara L.V. mi aveva gentilmente donato il campione. Della "trilogia" Rock & Riot è secondo me il più particolare e provocatorio.
Quando ho terminato la lettura del libro di Prevost ho visto nella storia, nel suo procedere, un andamento simile alla storia del profumo sulla mia pelle.
Appena spruzzato Woodstock mi provoca una sensazione di esagerazione, quasi di fastidio, le note agrumate sono immediatamente sovrastate e annullate dal forte profumo di cannabis e di frutta secca che creano sulla mia pelle pesantezza e confusione. Odori intensi e prepotenti.
E mi ritrovo nelle parole di Ada Negri: "Confesso che, traducendo il libro, io ebbi spesso il senso d'essere travolta in un gorgo".
Poi arrivano lentamente, ma decisi, i fiori e riappaiono gli agrumi. E non ti abbandonano più, come il fedele Tiberzio del romanzo. Dopo ore è diventato un profumo amabilmente dolce, legnoso e fiorito che "fa pace" con la mia pelle. Pare un altro profumo, quasi non ricordo più come era all'inizio, così come avviene per il libro. Puntuali e precise a questo proposito ancora le parole di Ada Negri: "In questa parte del romanzo anche lo stile si fa più limpido, più aereato...".
Due narrazioni interessanti e ricche di spunti di riflessione.



#8 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 27,600 posts
  • Gender:Male

Posted 14 November 2019 - 04:09 PM

Erotic

 

Impressioni/Recensione di Federica G.

 

Ci sento in apertura tantissimo il bergamotto, poi arriva anche la lavanda. Mi ricorda davvero tanto un olio che utilizzavo per fare suffumigi contro la rinite, so che non è propriamente l'idea che il profumo vorrebbe dare, ma ci sento quasi dell'eucalipto o della canfora, anche se in realtà non credo siano presenti tra le note. Dopo qualche minuto inizio ad avvertirlo più cremoso -penso sia il sandalo a conferire questo sentore- e anche la parte avvolgente ambrata si fa riconoscere, insieme al lato dark dato dal patchouli. Nel mio immaginario non l'avrei definito un profumo "erotico" se non ne avessi conosciuto il nome. Sicuramente sarebbe molto interessante portato da un uomo, io farei fatica ad indossarlo.

 

Impressioni/Recensione di Alessio V.

 

Un profumo che parte con una testa interessante poiché i sentori agrumari nascono già ammorbiditi dalle note più calde del patchouli della tuberosa e della vaniglia!
Osservando a posteriori la composizione olfattiva devo dire che il sentore animalico l’ho trovato azzeccato ed in linea con la sua persistenza veramente notevole! Uno dei pochi profumi testati nelle ultime settimane che mi è rimasto incollato addosso fino a tarda sera.
Le mie prime impressioni sono state “ehi ma questo è un profumo che conosco” e successivamente.... “mi ricorda blu notte di Bulgari” uno dei profumi che ho amato di più nella mia vita. Il caso ha voluto che, recandomi in ufficio, un mio collega aveva custodito nel suo cassetto un vecchio flacone di Blu di Bulgari (non il Blu notte sopra citato) e ne abbiamo approfittato per sentire i due odori alternati. Il risultato è stato questo:
Blu è molto più agrumato di Erotic, ma nella parte del cuore e nelle ultime ore di vita, condividono lo stesso sentore “talcato” (molto più evidente nella versione Blu Notte).

 

Impressioni/Recensione di Marco B.

 

E anche oggi ho peccato...
Personalmente ho trovato questo erotic come se fosse un opium uscito nel 2019 (non si somigliano affatto ma li sento molto vicini come tipologia di fragranza)....
Un profumo che leggendo le note puó sembrare soffocante e animale, mentre spruzzato sulla pelle l’opoponax è notturno ed elegante, la vaniglia lo ammorbidisce, le note animali non riesco proprio a distinguerle, come il cuoio.
Mentre sento bene l’ambra e l’incenso... un profumo quindi scuro e fumoso ma rimanendo sempre elegante!
La parte floreale penso che consiste solo nello smorzare la durezza di alcune note per renderle rotonde e addomesticate, ma é quasi impercettibile...
Molte volte ho sentito paragonare i profumi a una pantera nera, sinuosa e dalla pelliccia lucida che nella notte è pronta a mietere le sue vittime, ecco per me la pantera nella notte è EROTIC

 

Impressioni/Recensione di Anita D. B.

 

Parte alla grande diretto deciso sicuro di se potente...in apertura bergamotto e limone vengono immediatamente aromatizzati da rosmarino e basilico...potrebbe sembrare un'apertura fresca...ma non lo è affatto!È bello denso invece...ma elegante...la Tuberosa non la percepisco in maniera distinta è molto mescolata alla lavanda e sicuramente al patchouli...che sento invece molto bene...leggermente speziato nel cuore...un profumo dalle tante sfaccettature...dopo un po' infatti prende una sfumatura leggermente talcata in cui pian piano si fa strada l'ambra...l'incenso per fortuna non lo sento quasi per niente..forse perche' la mia brava pelle sa quanto io non lo tolleri! Il profumo si addolcisce molto sul fondo...grazie alla vaniglia...rimane ben fissato alla pelle per ore...muschiato...cuoiato...mi fa pensare ad un giubbotto di pelle...al chiodo precisamente! Non è assolutamente il mio genere...non l'ho trovato nemmeno "Erotic" su di me...ma credo che su un uomo si! Si che lo diventerebbe!



#9 RobbyRouge

RobbyRouge

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,580 posts
  • Gender:Female
  • Location:Modena/Bologna

Posted 08 January 2020 - 10:12 AM

Sugar

 

Impressioni/Recensione di Laura C. (FB 2020)

 

 

2017 fragranza nota e diffusa ma stranamente non ho trovato nessun post dedicato. Abbiamo una schiaritura di bergamotto luminoso, non troppo aspro, su una fragranza dolce, centrata sulla nota di marshmallow che si sentono bene nella loro ovattosità zuccherina, vaniglia e miele. Ma non è una fragranza diabetica. Il caramello non è netto, sento maggiormente le note fruttate di pera e pesca, credo anche un po’ di lampone, ma io fatico sempre a scindere le note fruttate, cocco più distante. Gelsomino ed fda sono più evidenti della violetta. Un dolce floreale/fruttato, non troppo tondo, ha note zuccherine gourmand, la mia pelle come al solito smorza molto il dolce, quindi su di me non è stucchevole ma ovviamente dipende, comunque per me è ben bilanciato, fresco e non sciropposo. Mantiene una certa pungenza comunque non é totalmente tondo e mansueto. Ottima proiezione, su di me come dicevo mantiene una buona freschezza senza eccedere nel dolce eccessivo. Lo vedo più da clima mite, primaverile o autunnale o anche estivo.



#10 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 27,600 posts
  • Gender:Male

Posted 16 September 2020 - 10:53 AM

Tobacco

 

Impressioni/Recensione di Francesca V.

 

Provato ieri, forse uno dei quelli che mi ha colpita e mi è piaciuto di più.
Ho sentito subito il tabacco, quasi affumicato, quasi soffocante nei primi secondi dallo spruzzo. Immediatamente dopo, affiora la dolcezza di un frutto e della vaniglia.
Sulla mia pelle ha subito una notevole evoluzione, consentendo a quel tabacco che mi ha affascinata, di non essere eccessivamente fumoso grazie all'accordo con delle note dolci e, a tratti, un pizzico aspre.
Profumo che mi sa di Sud America, di sole, di ozio nei caldi pomeriggi estivi. Caldo, avvolgente, rassicurante, deciso.
Ho letto essere profumo da uomo ma lo vedrei bene anche su una donna. A me è piaciuto notevolmente, al punto di pensare seriamente all'acquisto.
Altra nota a suo favore: la persistenza. Spruzzato nel pomeriggio, si sentiva ancora stamattina e si avvertiva anche dopo i bagni al mare.

 

Impressioni/Recensione di Anna C. (adjiumi facebook)

 

Fumoso, misterioso e seducente. Elegante e non invadente. Cosa non dev'essere su un uomo e con un po' più di freddo!
Eppure, non so perché, l'immagine che mi ricollega, o forse l'odore che che sto associando, é a questo film di Turturro, che tutto é via che raffinato.
E' il contrario, sboccato, eccessivo, spumeggiante ma musicale, probabilmente non un capolavoro ma forse proprio per questo bellissimo (almeno io lo trovo così) con le singole figure (leggi note) impersonate da veri mastri/e, che rendono il film una vera piacevolezza.
Immagino aleggiare questo profumo tra una scena e l'altra. E voi, come lo trovate? a cosa lo associate?






1 user(s) are reading this topic

0 members, 1 guests, 0 anonymous users