Jump to content


Photo

Le VOSTRE recensioni!


  • Please log in to reply
289 replies to this topic

#41 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 02:51 PM

What About Pop - THoO

 

2019 Note di popcorn rendono questa fragranza abbastanza inusuale, non è stucchevole, vaniglia evidente, caramello salato anch’esso in primo piano, i pop corn non sono immediatamente riconoscibili, ma l’odore del grano tostato c’è tutto, in realtà sono i popcorn ad esser salati e non il caramello, vabbè sofismi. Il biancospino non lo distinguo ma sarà una sfumatura fresca ed ingentilente, non trovo evidente nemmeno la panna. Il lunar flower pare sia il fiore di cactus, che dovrebbe sapere di vaniglia, stando ad internet, interessante, non lo sapevo. Le note di base non c’entrano nulla con un gourmand e qui sta il bello: vetiver, forse dietro al sentore tostato, ebano, sento una sfumatura legnosa retrostante rispetto a cereali e caramello, il calore soffuso del benzoino ed un poco di ambragrigia che esalta le nuances salate. Molto originale, mi piace, anche se non ha alcuna evoluzione e quel sentore di cereale tostato deve piacere, perché alla lunga potrebbe stancare. Buon sillage, credo che un decant lo prenderei.



#42 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 03:02 PM

Study No. 23 / Newsletter - Miller et Bertaux

 

2016 finocchio fresco, anzi finocchietto, non anicioso però, immortelle e oakmoss, verde, dopo il dd arriva l’incenso e la mirra, leggermente fumè, credevo fosse l’incenso ma le note ufficiali dicono cedre fumè; sandalo in rilievo nel proseguo secco e polveroso, sembra quasi ci sia del coriandolo, mentre il patch si sente poco rispetto alle altre note verdi. Note fiorite, collier di fiori gialli dicono le note, ma sono molto retrostanti. Aldeidi, l’aria è fresca e frizzante. Al dd è incensato e fumè, legnoso ma di legno chiaro, con note fresche, verdi ed acquose. È leggermente dolce come fragranza, quanto può esserlo una camomilla, effetto che sembra veramente di sentire dietro al finocchietto. Sento anche un leggero zafferano, per me 80% più maschile, per i tratti fumosi e del leggero spike del finocchietto. Non è balsamico, in stadio avanzato sembra di sentire tracce di spezie che però non sono in piramide, tipo chiodi di garofano e forse cannella. Originale, forse sottovalutato.



#43 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 03:13 PM

Menta sui Navigli - Step Aboard

 

2018 Morgane Collinot. Fragranza corpo e capelli senza alcol e senza olio, comunque sicuramente con qualche fissativo ci sarà, la menta si sente subito ma non è fresca, è più che altro acquosa e leggermente dolce, ma poco, l’insieme della frutta, al mio naso, è più una sorgente di acqua all’ombra e riparata in un luogo un po’ umido, anzi correggo più uno stagnetto che una sorgente, perché l’acqua è ferma, anzi dopo poco la menta scompare, sentendosi solo a tratti, e resta questo sentore acquoso ma anche meno dolciastro. Un po’ di muschio. Personalmente non l’ho apprezzato ma il dude si è espresso positivamente. Durata quasi nulla, con i vestiti qualche oretta la fa. Ah... parlavamo di packaging respingente, io con questo faccio proprio tanta fatica, non considerandolo un profumo ma qualche altra cosa, riesco a trovarlo tollerabile, sembra effettivamente una lacca per capelli.



#44 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 03:17 PM

Rose de Mai - Perris

 

2019 Jean Claude Ellena. Rosa, rosa di maggio, il geranio assieme all’elicriso ne sottolinea la sfumatura verde, di foglie e steli, c’è tutto il cespuglio di rose dentro a questo profumo. Non è una rosa pungente, non è saponosa, non cupa, nè austera o regale. È estremamente naturale, un roseto, in giardino. Quasi un solinota, al dd le altre note confluiscono nel sentore di rosa, come ulteriori sfaccettature e diventano inscindibili. Unisex, buona intensità, proiezione media ma giusta per la tipologia di fragranza. È veramente un ode alla rosa, non ci sono note agrumate, la rosa provvede da solo alla propria illuminazione. Un roseto intero, terra inclusa, non narcotico perché l’aria non è ferma. Davvero bello



#45 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 04:37 PM

Loody - Gritti

 

2015 rosa fresca e muschiata, non pungente e non saponosa, dopo poco spunta una ambragrigia salina, il sito dice black amber che suppongo sia la stessa cosa, e la rosa diventa sapida, lussuriosa e carnale ma al contempo non cupa e non calda, non ci sono agrumi, nè note schiarenti ma risulta una rosa ugualmente un po’ più chiara, leggermente metallica anche un po’ . Cardamomo ben percepibile e patch che screzia di verde i petali, non sento note fruttate, poco quelle legnose, forse quel che si evince di più è il leggero cuoiato sullo sfondo.
Fr. mette una nota di whisky che non sento affatto, nè cannella. Una rosa interessante, passionale ma al contempo fredda, un connubio particolare, non dark, salina e leggermente cuoiata. Proiezione molto buona. Interessante.



#46 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 04:39 PM

Fleur des Fleurs - Une Nuit Nomade

 

2015 Tube/Ylang, fresco luminoso, agrumato, ma non sento evidente il pompelmo, zafferano, gelsomino, sandalo cremoso e vanigliato, benzoino solare. Nelle note ufficiali c’è anche il glicine che non identifico separatamente nel bouquet. Non particolarmente ambrato, Oud appena percepibile, un eco lontano, a dar profondità e corpo. Bella fragranza molto piacevole, non la solita fragranza ai fiori bianchi, è fresca, sfumata di verde, leggermente ambrata e spruzzata di rugiada, magari è questo che sento come effetto del glicine. Non è complesso ma ha un blend ben fatto. Peccato che l’intensità tenda a diminuire rapidamente perché sarebbe stato da wish, anche se la persistenza almeno 4h le fa. Sillage medio, moderato. Una tube primaverile/estiva carina, ariosa e trasparente con sentori naturali.



#47 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 04:41 PM

Moth - Zoologist

 

2018 Tomoo Inaba. Mi piacciono particolarmente i profumi con note strong e maschili, bilanciati da note dolci intense, come in questo caso. Dato il fumo ed il miele, viene da paragonarlo ad hyde, ma cerco per quanto possibile di evitare i paragoni perché ricordo il nervosismo dei primi tempi in cui leggevo recensioni che non facevano altro che paragonare un profumo a questa o a quell’altra fragranza, che ugualmente non conoscevo, quindi arrivavi in fondo senza aver capito nulla di nulla. Il miele si sente benissimo sia come dolcezza che come aromaticità, cioè leggasi “non è solo dolce, ma sa proprio di miele”, il fumo non sa di sigaretta ma più di faló spento, c’è del balsamico del cypriol e delle resine, un po’ di legno ma non avrei menzionato Oud, no patch, il floreale è molto dietro, un unico bouquet inscindibile, sento bene lo zafferano, altre spezie sono dietro analogamente ai fiori, forse un po’ di pepe si somma al fumo, il cumino comunque non si sente, ambragrigia più evidente nel progress. Tornando ad hyde è meno fumoso e meno floreale, su di me si evidenzia meglio il miele, qui, poi dipenderà dalla pelle. La dolcezza lo collocherebbe come femminile, fumoso, speziato come maschile, quindi è veramente unisex, magnifico. Mi piacerebbe un condiviso di questo. Su di me fa 4/5h, wish list inevitabilmente.



#48 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 04:44 PM

Peau de Soie - Stark

 

2016 Dominique Ropion. Uno di quei profumi in cui è difficilissimo raccontare di cosa sa: schiarito con sentori illuminanti, forse leggermente agrumati ma non son sicura, toni muschiati ma puliti, non clean, intendo più senza sentori sporchi. Io le animal notes che mette Fr. non le sento. Legno nemmeno, poudrè neanche strano che molti lo trovino talcato, su di me per nulla. Non ha comunque spiccati sentori sintetici. È uno di quei muschiati confort-pigiamosi, un muschiato luminoso e tondo, ma non dolce, unisex. Skin scent. Personalmente non ci trovo nulla di particolarmente sexy. Non fa 1h su di me ed il mio naso, appena cala di intensità, smette di sentirlo.



#49 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 04:49 PM

Rain - Clean

 

Clean Reserve Collection

2012 Acquoso indubbiamente, leggermente dolce e fruttato sicuramente per via del melone, si sente la parte floreale, il giglio d’acqua, ma si evince anche che si tratta di un bouquet più composito, anche se non percepisco come scindibili nè narciso, nè margherite. Ribadisco il leggermente dolce, non ha la dolcezza di un fruttato medio, non sa effettivamente di melone. Riposante, semplice, floreale, acquoso, volendo sa anche di cielo plumbeo e minaccioso di pioggia, ispira calma e tranquillità, piacevole, diretto, poco complesso. Riesce dunque a ricreare la pioggia? No, a parer mio, troppo dolce e troppo floreale, sa più di specchio d’acqua e pare di vedere delle ninfee galleggiare (non distinguo fra giglio d’acqua e ninfea, il cervello fa la prima associazione che gli viene verosimile). Durata 2 h e mezza circa



#50 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 05:24 PM

Neroli - Strega del Castello

 

Si sente la parte verde e leggermente amarognola dei fiori del bigarade, l’ho trovato estremamente naturale, anzi le sfaccettature amarognole risaltano proprio bene, ovviamente è praticamente un solinota, con varie nuances verdi. Proiezione soft ma presente. Meno dolce e meno indolico di altri profumi al neroli provati, qui la nota è meno smussata dal muschio rispetto alle varie acque aromatiche, meno arrotondato. Mi è piaciuto proprio, lo riprenderei. Fa 3h



#51 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 06:27 PM

Regal - Boadicea

 

2010 Rosa, zafferano e patch, forse sono talmente abituata a sentire questo accordo in combinato con l’oud che mi pare di sentirlo anche qui, dove non c’è in piramide. Certamente non originale ma bello, molto buona la resa delle note e l’equilibrio, rosa leggermente pungente, dark, non saponoso, è comunque vellutata e sì, regale, non c’è che dire, zafferano molto evidente, forse nel progress persino più della rosa. Sandalo ben percepibile, caldo, poi in piramide cita note animaliche che non percepisco nette, ma adesso mi spiego perché mi veniva da dire oud: ormai se leggere, non le noto, non risaltano più come quando erano inusuali per me, il naso si abitua però ha registrato un rimando all’oud, cosa curiosa, mi diverte scoprire cose nuove delle mie sinapsi. Frutti verdi/agrumi molto leggeri, solo scorza; non sento galbano e violetta però mi sto chiedendo sè questa rosa ha dei tratti lipstick, sì, un po’ sì, a pensarci bene. Calore di qualche composto ambrato e più sandalo che cedro; il geranio che mette Fragrantica non c’è ufficialmente e proprio non lo sento. Ottima proiezione. Classico, bello, elegante, regale.



#52 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 06:29 PM

The Saint Mariner - Parfumerie Particuliere

 

2018 ero curiosa del marino di questo brand che ha fragranze molto originali, niente mirto e nessuno spiccato sentore sintetico, cioè non sa di disinfettante (difetto di molti marini, al mio naso), acquoso, verdaceo (rosmarino), non molto salato e per nulla salmastro. Sentori agrumati presenti, non in primo piano, poco pepe rosa, una spruzzata di vetiver, non evidente, la parte più morbida credo sia il mughetto ma non riesco a separarlo, ambroxan a sfumare. Un marino leggermente maschile, ben fatto come poi tutte le fragranze del marchio, non ha proiezione rilevante ma si sente, il vetiver dà vita ad una sorta di brezza marina veramente piacevole. Se piace il genere, è da sentire.



#53 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 06:30 PM

Love Twist - Soul Couture

 

2017 Una tube legnosa e fruttata, frutti rossi ed ylang subito dietro. C’è anche la rosa secondo la piramide ma non la percepisco. Base più scura anche se non perviene nettamente il patch, solo un po’ di sandalo, ma tinto di scuro, in modo da far risaltare meglio la parte luminosa. La naturalità e sfaccettatura delle note è molto bella, la parte agrumata di mandarino non è evidente, e nonostante la parte fruttata non è un profumo fresco. Dopo il dd la tube regna sovrana con un buon sillage, non troppo ripulita ma nemmeno sguaiata, giusto un po’ discinta, ecco. I frutti rossi ed il sandalo, la screziano appena, davvero molto carino, piace proprio, è un profumo semplice come numero di note, ma lo vedo ugualmente come profumo serale perché nonostante la frutta non è solare, disimpegnato e giocoso, la tube scarmigliata ed in pieno focus, davanti allo scuro retrostante, lo rende comunque conturbante.
Lo metterei volentieri.



#54 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 06:33 PM

Sundance - Memo

 

Discontinuato
2008 Alienor Massenet. Tube e frangipani, rinfrescato dalla pera e con un sandalo cremoso. Note agrumate non rilevanti. Muschio e peperoncino scaldano la fragranza, burrosità dell’orris, ma non Iris floreale. Estivo, solare, una tube cremosa senza esser stucchevole, da pelle al sole, su di me ha una dolcezza contenuta, la pera è fresca, ma anche acquosa, stempera e previene una deriva troppo cremosa. Probabilmente su pelli che enfatizzano il dolce potrebbe esser quasi stucchevole sperando che non si perdano sfumature più interessanti. Non sento agrumi e credo nemmeno la tonka. Se dobbiamo far paragoni siamo nei dintorni di sabbia bianca senza essere una bombazza, più sfaccettato, meno urlato, elegante, riesce a rimanere fresco per via della parte fruttata limpida, mantenendo un bell’equilibrio.



#55 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 25 March 2020 - 06:36 PM

Silver Needle Tea - Jo Malone

 

2016 Serge Majoullier. La nota di tè è chiara, classica, ed assieme al bergamotto crea l’impressione di un tè aromatico e schiarito dagli agrumi. C’è una rosa non in primo piano, una rosa delicata, non pungente, ancora in bocciolo, zafferano quasi non percettibile, un sospetto, un poco di muschio bianco dietro al tutto. La descrizione dice enriched with an opulent rose: ecco non ci siamo sulla definizione di opulento, questa è una bella rosellina tenera e rosa, nemmeno rossa. La salvia confluisce nell’odore teoso rendendolo più aromatico. Fragrantica aggiunge mimosa, sembra anche a me di sentirla, sfumata di verde, è l’unica sfumatura dolce che sento, quasi fosse un tè fruttato.



#56 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 26 March 2020 - 12:22 PM

Arabian Amber - Illuminum

 

2011 Michel Boadi. Bergamotto, molto evidente e naturale, successivamente si dispiega il resto delle note, sempre sotto una accentuata luminosità: pepe e spezie, sandalo e legno di cedro (qui inscindibili al mio naso), frankincense che si lega al bergamotto rendendo proprio fresca la fragranza, patch retrostante ma percepibile nonostante l’enorme schiaritura. Fragrantica aggiunge: ylang che non credo di sentire bene, potrebbe essere anche solo un’impressione, noce moscata, avrei anche detto pimento e coriandolo, perché si sente uno speziato composto. Opoponax non lo percepisco, l’ambra io non la sento, dov’è? Nel senso che il nome crea aspettative disattese, è un incensato speziato o addirittura un esperidato incensato e fresco, sfumato sul patch. Non si sente Ambra nè ambragrigia. Più maschile, comunque, perché le spezie restano un po’ spigolose e ancor più rilevanti nel progress, soprattutto il pepe, diventa ancor più agrumato e pepato nell’evoluzione, forse fin troppo pepato per me. Anche di arabo non sento nulla, difficilmente potevano trovare un nome meno centrato, a parer mio.



#57 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 26 March 2020 - 12:22 PM

Bark - Blend Oud

 

È un ambrato caldo, leggermente speziato, leggermente sfumato di verde più che menta, in realtà la nota di pelle è molto retrostante ed estremamente morbida, sembra più un’impressione che una nota. Non è particolarmente pepato, anzi la speziatura è quasi più cannellosa, agrumi non rilevanti, legno più presente nel proseguo della fragranza, patch più uno sfondo poco connotato. Non percepisco rosa, ma lo sento caldo, ho scoperto che alcuni composti di rosa li percepisco più come calore che come sentore rosato, chissà perché. Una fragranza ambrata con sfumature legnose cannellose, verdi, patchoulose e cuoiate morbide. Unisex. Close skin, molto close skin, però bello e piacevole. Fra le fragranze che avendolo, indosserei volentieri, molto elegante e ben bilanciata



#58 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 26 March 2020 - 12:24 PM

La Liturgie des Heures - Jovoy

 

2011 lo amo talmente che mi sarà impossibile essere obiettiva a riguardo, forse il liturgico che amo di più, ha una parte verde fresca, che resta comunque connessa alla percezione di una immensa cattedrale, anzi, quando lo indosso, mi sento io stessa una cattedrale, di quelle in cui hai persino refoli e moti d’aria all’interno, in cui si sente l’eco, che mi comunica quella pace e quel distacco a cui spesso anelo, pace interiore e relax totale, sento persino quelle sfumature umide muschiatine. C’è del muschio oltre alle sfaccettature resinose di olibano, incenso, labdano e mirra. Mi sento solenne quando indosso la mia cattedrale, secondo me cammino anche in maniera diversa, ho un incedere più maestoso, divento improvvisamente consapevole dei miei movimenti, ascolto con degnazione e mi sento un po’ su un piano differente, lo indosso quando ho la necessità di tenere tutto più distante: la cattedrale è anche un po’ una corazza protettiva. Per me è assolutamente un profumo serale e non lo indosserei mai di giorno. Mai nessuno, mi ha detto comunque che so di chiesa e questo è molto strano, quando lo dico per prima sembrano tutti stupiti, ovviamente mi riferisco a persone fuori dal nostro mondo. Ho incensi che sento più estivi, questo me lo godo più in inverno, forse perché la cattedrale in estate ha un minor fascino meditativo, per quanto una cattedrale non si cura del mero avvicendarsi delle stagioni, è superiore anche a questo. Non percepisco agrumi, d’altronde non presenti in piramide, sento realisticamente la bruciatura dell’incenso ma nessuna nota fumosa , anzi, come liturgico, rispetto ad altri ha poca rilevanza delle note legnose, sento più i drappi di tessuto dei confessionali, e non ci sono sfumature dolci. La cattedrale è buia, poca luce, decisamente gotica, la nota verde che dicevo non proietta un ambiente esterno ma proprio di freddo muschiato di chiesa umida, con porte chiuse ma molto grande. Per me bellissimo, sicuramente nella mia top ten.



#59 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 26 March 2020 - 12:28 PM

Sweet Morphine - Ex Nihilo

 

2015 Nathalie Gracia Cetto. Un floreale dolce, non particolarmente agrumato in cui la nota principale è il lillà, un leggero Iris, secondo me anche burroso, e mimosa, con un patch non evidente, solo a scurire lo sfondo, vetiver a smuovere l’aria, arrotondato dalla vaniglia. Nelle note ufficiali non c’è eliotropio e non mi pare di sentirlo, non c’è nemmeno la rosa ma forse un accordo lipstick si evince dopo il dd, su di me non è talcato. Sto descrivendo il floreale perfetto e me ne rendo conto, piacionissimo, ben equilibrato e trasparente, mette allegria che è una qualità fantastica in un profumo, poetico, la primavera imbottigliata; nell’immediato non è intensissimo ma con buona proiezione compatibile con la suddetta intensità. Molto femminile e secondo me non proprio unisex, cremoso.
Immaginate già che c’è un ma, perché le favole vere non finiscono mai benissimo. Bello, ma l’intensità già non eccelsa, dopo 1h diminuisce di più della metà, forse arriva a 3h ma veramente close skin anzi skin scent che trovo ancor più specifico come termine per indicare che lo senti solo quando appiccichi il naso al polso. Bello e impossibile.



#60 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 26 March 2020 - 12:30 PM

Othoca - Sandalia (Acqua di Sardegna)

 

2017 uno scontro fra titani sul mio polso, da una parte abbiamo il costus, nota che trovo spesso ultimamente ma ancora non so riconoscere, avendo un odore comunque che mi sembra umido vegetale, tende ad interessarmi, dall’altro c’è la lavanda, che invece in genere rifuggo. La fragranza sul mio polso è ambivalente, mi attrae e mi respinge, timo e maggiorana lo rendono più vegetale ed aromatico, il tutto si dibatte su uno sfondo di patch molto morbido, avrei detto, con spavalderia e sicurezza, esserci della vaniglia, eppure no, non c’è nelle note. Calore ambrato e legno di cedro sempre più evidente nel progress, tanto da soppiantare la lavanda, sento un poco di vetiver leggermente amarognolo sul retro, su Fragrantica manca la nota più particolare: alghe, non è evidente ma cercandole, mi pare proprio di sentirle in mezzo al patch. Nel proseguo diventa striato dal costus e dal legno di cedro, leggermente ambrato ed aromatico. La trovo una fragranza originale e ben fatta, non è il mio genere ma trovo abbia un ottimo bilanciamento.






0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users