Jump to content


Photo

Profumo BELLO Profumo BUONO


21 replies to this topic

#21 adri76

adri76

    Nuovo utente AdJ N.P

  • Amici di Adjiumi
  • Pip
  • 11 posts

Posted 25 January 2012 - 11:57 PM

Per me ha poco senso fare la distinzione fra un profumo bello, se con ciò s'intende gradevole per il mio naso e per i miei sensi, e un profumo buono, cioè oggettivamente ben costruito. Anzi, per me ha poco senso la definizione "oggettivamente ben costruito".

Se il profumo in questione mi fa impazzire, se mi ritrovo il naso attaccato al polso ogni due minuti per poterlo inalare più profondamente che posso, se ogni volta che aspiro si materializzano davanti a me paradisi perduti, insomma, se questo è il risultato finale, evidentemente questo profumo è stato anche ben costruito... oggettivamente o meno, ha poca importanza, anche perchè la parola "oggettivamente" presume che la struttura del profumo debba necessariamente corrispondere a determinati canoni, e i canoni cambiano a seconda dei tempi, dei climi, delle culture... persino a seconda dei gusti delle persone.

Riprendo l'esempio di Angel perchè rende in modo perfetto: per me Angel è disgustoso. Mi sembra un deodorante per ambienti di cattiva qualità.
Se vado a leggere la piramide olfattiva e le note che lo compongono, trovo che ognuna di esse sia magnifica, se presa singolarmente.
E se chi l'ha composto è riuscito a fare di quelle singole note meravigliose una melodia che a mio parere è così malriuscita, per me non ha fatto un gran lavoro.
Il fatto poi che Angel sia stato un apripista, e che grazie ad esso abbiano cominciato a prendere piede i profumi di un certo tipo, è tutto un altro discorso: non è certo questo a renderlo un capolavoro. È stato originale, è stato un precursore, forse costituisce anche uno dei metri di misura dei profumi "gourmand" (anche di quelli che sono di gran lunga migliori di lui)... ma questo non lo renderà mai, per me, un buon profumo. Tantomeno un capolavoro.

C'è poi un profumo semisconosciuto della Iceberg, che non è certo una casa di nicchia, ma nemmeno una delle più famose e blasonate: un paio di volte la Iceberg ha sfoderato dei profumi degni della P maiuscola, il cui destino era già segnato nel momento in cui venivano relegati nello scaffale più basso dei negozi... The Iceberg Fragrance (da poco uscito di produzione) è un profumo che mi ha colpito come pochi altri per la sua armonia e per la sua completezza, per la sua modernità e per il suo carattere androgino, raffinato e animalesco nello stesso tempo: una fragranza sensuale, ma in modo completamente diverso da quelle che ero abituata ad apprezzare... ma anche diverso da ciò che ultimamente sta andando di moda.
Il mio naso inesperto lo considera un vero capolavoro, nonostante non sia mai stato pubblicizzato da nessuna diva del cinema e nonostante sia sempre stato nel limbo dei poco conosciuti, sia dagli appassionati della "nicchia" che dal grande pubblico... per me The Iceberg Fragrance è un profumo bello, bellissimo... una vera goduria per i sensi.
Non so se qualche esperto lo considera anche un buon profumo, nel senso di "ben costruito oggettivamente", ma per me la sua composizione è quanto di meglio in questo momento io abbia mai conosciuto. Insomma, un profumo che per me è bello e, di conseguenza, non può che essere anche buono.

PS: ovviamente questo discorso vale se ho ben interpretato ciò che s'intendeva con "profumo bello", "profumo buono". Se invece ho frainteso la questione e con queste due espressioni s'intendeva qualcos'altro... chiedo scusa per tutta la pappardella che ho scritto sopra!

#22 Lapo

Lapo

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 750 posts
  • Gender:Female

Posted 26 January 2012 - 07:33 AM

Quante riflessioni interessanti, spunti a loro volta di riflessioni per chi le legge.
Il sonno della ragione genera mostri



Reply to this topic



  


1 user(s) are reading this topic

0 members, 1 guests, 0 anonymous users