Jump to content


Photo

MAISON FRANCIS KURKDJIAN


  • This topic is locked This topic is locked
12 replies to this topic

#1 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 17 January 2012 - 03:31 PM

Cologne pour le soir

Recensione/Impressioni di erodiade

Piacevolissima, ma non sono entusiasta. Devo dire che, nel complesso sono rimasta un po' delusa da Kurkdjian, avevo aspettative molto elevate. La Cologne non presenta un'evoluzione vera e propria, diciamo che la sento scaldarsi nel tempo senza mutamenti di rilievo. Una coccola lievemente talcata. La mia pelle la addolcisce davvero tanto. Devo esperirla meglio, attendo il sample set.



#2 Sabricat

Sabricat

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 3,543 posts
  • Gender:Female
  • Location:Praga

Posted 12 November 2012 - 01:10 PM

Amyris Homme

Anno: 2012

Recensione/Impressioni di Fersen

mmmmmm.....per ora è un NI
non mi dispiace, è uno di quei profumi che, come dico sempre in questi casi, piacciono un po' a tutti quelli che non hanno una passione viscerale per i profumi ma che si accontentano dello scaffale centrale della profumeria del centro commerciale
il profumo che piace all'amica, alla mamma dell'amica, alla sorella, alla zia
e a tutti quelli che magari apprezzano il Kurk di Le Male di Gaultier.
si porta con tranquillità, quel rosmarino+mandarino all'inizio mi è anche simpatico
ma è uno di quei profumi che non mi diverte ne mi intriga.
Vediamo in futuro. Peccato, però!
EDIT:
il cocco poi ci sta come i cavoli a merenda
EDIT:
No vabbè....adesso sa di spray per lucidare i mobili

 

Recensione/impressioni di Laura C.

 

Non conosco l’odore dell’Amyris, debbo dire che ancora non l’ho capito, quindi faccio proprio fatica a raccontare questa fragranza, si legge che abbia sentori legnosi-resinosi/balsamici e che sia leggermente dolce, nelle note non viene citato ma nella descrizione si parla dell’incontro di Iris fiorentino con l’amyris. Pepe è il primo sentore, è una colonia maschile un po’ old style, abbastanza piacevole ma togliendo la particolarità della descrizione dell’amyris, al naso, non presenta nulla di insolito e nemmeno particolare. Fresca, aromatica, un po’ verde ed un po’ speziata, non sento nettamente le note, sicuramente no cocco e cioccolato, un poco di tonka, più che caffè, niente oud, solo un leggero tono legnoso. Iris nessuna traccia (potrebbe esserci dell’orris, ma non sono certa, la speziatura mi confonde, comunque non è il primo sentore). Senza appunti presi tempo fa su questa fragranza non ricordavo assolutamente nulla, a stento di averla provata. Ricorda un genere classico di profumeria commerciale. Estivo dato che è fresco e appunto maschile, questa secondo me non è unisex.


 



#3 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 13 November 2012 - 01:22 PM

Oud

Recensione/Impressioni di CRISTIAN

 

Ne sono rimasto spiazzato, il suo oud me lo sarei aspettato completamente diverso, devo rivedere l'idea di dell'oud, o di una serie di odori all'oud.
Sulla mia pelle, in apertura, è abbastanza dolce-amaro (L'osmanto?) ma anche croccantoso e un po' sintetico, tra gli oud decenti, forse questo rimane il più estivo e portabile.
Decisamente muschiato (verso la fine è quasi solo muschio sulla mia pelle), quella sensazione gelatinosa, che mi lascia anche il muschio di Nasomatto.
Poco francese, piuttosto, qualcosa di più american/artigianale (simil Ava Luxe)
Niente stalle, mucche e cavalli, evidentemente, tutto il sudor,e lo ha usato per i Pour le Soir.
 

Recensione/Impressioni di Nyneve

 

prima impressione: un oud rotondo annegato in una base molto femminile ed eterea, mah... forse ne ho messo troppo poco...A DOPO.....

Il nome trae in inganno, NON è un profumo centrato specificamente su questa materia. Ce n'è ma non sovrasta gli altri componenti. Non mi sembra sintetico.
Al mio naso l'oud fluttua in una nuvola d'osmanto (secondo Mags reso da un accordo tra iononi-decalactone- Hedione) alonata da un'ottima rosa e da una spolverata di zafferano, che percepisco poco perchè mi piace molto (al contrario di lui le note che detesto sono le prime che sento) Femminile, delicatissimo ma abbastanza persistente, molto portabile e primaverile. Sarà un ottimo successo di vendita sia in EU che in US, però mi chiedo dove sia finito l'audace profumiere che ha creato l'Absolue di donna che non si lava da un bel pezzo. D'altra parte non si vive solo di sogni, a fine mese ci sono i conti da pagare, e non è poi quel grande scandalo mettere in catalogo una cosina ben fatta che piaccia a chi non ha sempre l'audacia di indossare una creazione difficile.

Recensione/Impressioni di Sabricat

 

Per me interessantissima.
E' un oud decisamente modernizzato e stilizzato, dove mancano tutte le note legnose, fumose e animali tipiche di questa nota.
C'è la sua firma, lo si nota subito, viene in mente l'idea di superfici lisce che catturano la luce, in questo caso una pietra nera come l'onice che risplende e ha anche un effetto specchio.
Sotto queste note scure ma pulite esce una rosa molto classica che sulla mia pelle resiste fino all'ultimo. Buona proiezione a scapito della persistenza che dura un paio di ore.

 

Recensione/Impressioni di Silkford

 

La partenza l'associo subito all'Osmanthus, mi sembra il binomio osmanto-mandarino dell'Osmanthus Yunnan delle Hermèssence di Ellena. Poi entra subito qualcosa di floreale-fresco-pulito come le due Eau di SL e subito dopo riconosco la nota di zafferano, molto molto spinta sull'etereo come giustamente dice Nyneve. La nota di Oud si riconosce, arriva molto tardi ed è affogata nella composizione di prima, scalda il tutto, dà un tocco speziato e balsamico, ma niente più. Si fa sempre più presente col passare del tempo, ma non predomina mai.
Io non sono d'accordo sull'associazione con l'Oud di Mona, sono due concetti e due espressioni completamente differenti. Ci riconosco poco anche FK, non c'è il suo tocco gotico/umido/nero. Mi aspettavo qualcosa di diverso, ma lo trovo interessante, una versione inaspettata di un profumo con Oud.
P.S. sembra quasi un lavoro di Micallef

Recensione/Impressioni di artisan

 

mh....non saprei...mi ricorda qualcosa di gia' sentito, in apertura........poi pizzica e lo trovo gourmand...lo zafferano è ben presente ...e a tratti mi disturba un po' !!!!!!!

 

Versione Extrait

 

Recensione/Impressioni di Iole F.

 

è proprio particolare l’oud è molto morbido e lo zafferano ben presente. Però da quel che ricordo è proprio diverso dall’oud In edp, sembra proprio un altro profumo e, sempre da quel che ricordo, nell’edp l’oud è ancora più sullo sfondo mentre sentivo tanto i legni e lo zafferano. Cosa ne pensate? Quando potrò vorrei risentirli insieme perché davvero, più che per altri profumi sento una differenza enorme tra le due versioni.



#4 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 25 June 2013 - 03:42 PM

Absolue pour le soir

Impressioni di Nyneve

La domanda sorge spontanea, e le opzioni per me sono due
D: cosa aveva in mente FK quando è arrivata l'ispirazione a comporlo?
1- aveva fame e poichè sta a due passi voleva spararsi uno spuntino etnico a L'As du Falafel
2- voleva creare un profumo ispirato ai messaggi privati di Napoleone a Giuseppina
Questo profumo, o almeno l'impressione che esce sulla mia pelle, è una via di mezzo tra un'overdose di cumino e cipolla cruda (che servono a ricreare in labo l'odore di sudore per testare i deodoranti) e l'odore di una persona che non si lava da un pezzo e copre gli effluvi corporali con un profumo bello tosto.
nessun rimando a una civette di sintesi, a un musc chetone o a zibetti vari, sono proprio cumino e cipolla, e neppure quella di Tropea, ma quella terribile bianca francese che se consumata cruda stenderebbe un toro
Potrei pensare che la prima moglie dell'Imperatore gli sia apparsa in sogno e gli abbia detto:
" Caro Francis, il Napo mi chiede di non lavarmi per sentire meglio il mio corpo,
ma io sono una Imperatrice pulita e quindi crea un profumo che riproduca fedelmente une femme pas soignée, per favore"
Ovviamente le essenze aggiunte sono di ottima qualità, ma lottano invano per predominare, è una Waterloo perduta in partenza

 

Risposta di Magnifiscent

 

Cumino e cipolla ci stanno tutti Anna viste anche le origini etniche di Kurkdjian.
Per inciso mi hai fatto venire i mente che Josephine quando abbandonò le sue stanze a palazzo infuriata, pare che ordinò ai suoi fedeli servitori di cospargere le pareti di zibetto come dispetto per ricordare a Napo quando le diceva di non lavarsi :D
 

---------------------------------------------------------

 

Recensione/Impressioni di erodiade

Come il Cologne ma ovviamente, qui è tutto amplificato. Però: non riesco a coglierne il cotè animalesco, la sensualità così tanto evidenziata da molti blogger, che mi hanno rapita con le loro recensioni di questo profumo (adoro, in particolare, quella di Skand@). Da studiare con più attenzione

---------------------------------------------------------

 

Recensione/Impressioni di Mary70

Mah...sarà che avevo letto il commento di Nyneve.. sarà che già la Cologne non mi era piaciuta.. sta di fatto che non è aroma per me ..uffa dry.gif
La Cologne, in cui avevo tanto sperato per la componente " rosa-miele" che io adoro, mi aveva delusa perchè non ci sentivo la rosa e poco il miele..
L'absolu credo sia stupenda per chi ha amato la Cologne perchè è il suo degno coronamento!! Forte.. corposa.. persistente.. enfatizzata in ogni nota..
Se non fosse che già il capo l'ha messa in sbarazzo.. ci avrei già messo lì il mio decantino.. perchè proprio non fa per me..troppo speziata e decisa.

 

Recensione/Impressioni di ROBERTO

 

L'Absolue pour le Soir inizia con un odore di pipi, di bestia, di sudore ma viene rapidamente affondato in una vaniglia caramelizata al caffè. A me dispiace che vada in questa direzione, però è una questione di gusti. Non tanta coraggiosa di quello che pretende, ma ne rimane una creazione molto interessante.
Sono perplesso davanti a questo profumo. Non capisco perchè inizia così violentamente per finire così gentilmente Mi piacciano i profumi che cambiano nelle ore, ma quando approfondiscono la storia senza raccontarne un'altra o delle altre. Ho l'impressione che è mancato il coraggio per assumere un profumo animale E elegante. Qui l'animale vive in un loft, mangia cupcakes e va dalla "toiletteuse" ogni mercoledì pomeriggio.



#5 Nyneve

Nyneve

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,707 posts
  • Gender:Female

Posted 03 November 2014 - 05:24 PM

APOM pour homme

recensione/impressioni di FERSEN

Sto amando questo profumo, non gli avevo dedicato troppa attenzione all'inizio ma lo sto riscoprendo ora più che mai.....una fragranza maschile leggerissima e pura, mi dà un'impressionante sensazione di freschezza, purezza incontaminata, trasparenza.
Non è un profumo "acquoso" o "annacquato", anzi, lo senti che è pieno, corposo, ma paradossalmente leggero.
Si avverte qualcosa di agrumato ma è il ricordo di un odore.
E' come quando la brezza ti porta al naso il profumo di qualche albero, fiore, ma non riesci a distinguere quale perché inevitabilmente sfumato dal vento.
E allora tu lo cerchi, per capire da dove proviene perché vuoi gustartelo tutto, scoprirlo.
Ma è impossibile perché chissà da dove arriva.
Stessa cosa APOM, è talmente invitante che vorresti sviscerarlo per gustare al massimo ogni singola nota.
Ma non puoi perché si ferma a un piacevolissimo limite oltre il quale non si vuole spingere: significherebbe spezzare quel sottilissimo filo che tiene in armonia uniti i singoli elementi


Pourtant, un parfum, un beau parfum, est fait pour vivre, pour être porté, pour s'exprimer sur la peau. Pas pour tourner au vinaigre sur une étagère. Un beau parfum, ça doit se porter, un beau parfum que je ne porte pas, personnellement, je le donne, je l'offre, je ne peux pas supporter de le voir délaissé, abandonné: si quelqu'un d'autre peut lui donner vie, j'en suis ravi.

Dominique Archambeau

#6 Nyneve

Nyneve

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,707 posts
  • Gender:Female

Posted 16 February 2015 - 07:29 PM

Lumière noire pour homme

Recensione/impressioni di Silkford

Al buon Francis doveva avanzare questo benedetto cumino dato che nella sua personale linea non manca quasi mai. Però devo ammettere che in questo caso non mi dispiace affatto, una rosa non scontata, che non si guasta (miracolo); il cumino ovviamente serve a dare quella dimensione dark e decadente che per Kurkdjian è una sorta di know-how, di firma.
Questo profumo è un velluto nero, nelle punte animaliche potrebbe essere anche un visone nero (benchè non ci sia mai l'effetto vecchietta impellicciata, Ferme tes Yeux by JAR style) ed ha anche gli umori della pelle umana. Il patchouli con quella punta di cannella è davvero sexy. Credo sia anche abbastanza portabile in quanto mi ricorda certe uscite commerciali dei primi anni del 2000 (CK be ad esempio), benché fossero molto più puliti, politically correct e con molecole di qualità inferiore (anche se non sono un esperto, la cosa si sente).
Adesso sono curiosissimo di provare il femme, col narciso!


Pourtant, un parfum, un beau parfum, est fait pour vivre, pour être porté, pour s'exprimer sur la peau. Pas pour tourner au vinaigre sur une étagère. Un beau parfum, ça doit se porter, un beau parfum que je ne porte pas, personnellement, je le donne, je l'offre, je ne peux pas supporter de le voir délaissé, abandonné: si quelqu'un d'autre peut lui donner vie, j'en suis ravi.

Dominique Archambeau

#7 Nyneve

Nyneve

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,707 posts
  • Gender:Female

Posted 16 February 2015 - 07:37 PM

APOM femme

Impressioni/Recensione di Nyneve

uno splendido fiorito, di altissimo livello
Partenza gourmande, una pralina alimentare, quasi un croissant appena sfornato con uno splendido fior d'arancio da dolci di lusso
L'inizio mi ricorda tanto il Quand vient la pluie Guerlain
ma, mentre quest'ultimo si evolve in un accordo mieloso ceroso encaustico simile a L'heure bleue,
in APOM il fior d'arancio sembra sbocciare in un bouquet di rose e gelsomini senza toni appassiti e acri, nulla di pungente.
In realtà è l'ylang-ylang che da' questa suprema delicatezza alle note fiorite, non so come sia stato lavorato ma il risultato è strepitoso.
Il legno di cedro non appesantisce affatto questo profumo al contempo leggero e persistente.
Voto 9
Pourtant, un parfum, un beau parfum, est fait pour vivre, pour être porté, pour s'exprimer sur la peau. Pas pour tourner au vinaigre sur une étagère. Un beau parfum, ça doit se porter, un beau parfum que je ne porte pas, personnellement, je le donne, je l'offre, je ne peux pas supporter de le voir délaissé, abandonné: si quelqu'un d'autre peut lui donner vie, j'en suis ravi.

Dominique Archambeau

#8 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPipPipPip
  • 1,778 posts
  • Gender:Male

Posted 15 January 2018 - 01:41 PM

Lumière noire pour femme

Recensione/impressioni di black sik

 

Scoperto per caso, con un sample regalatomi da un profumiere di fiducia. Me ne sono perdutamente innamorata, io che mi tenevo ben lontana dai profumi alla rosa. La combinazione di una rosa in pieno fiore con il patchouli più caldo lo rendono un profumo perfetto ad un momento in cui mi piace sottolineare il mio essere donna. Lo trovo estremamente femminile e a suo modo intrigante. A dispetto del nome non ha nulla di oscuro o "noire", lo trovo luminoso e intenso, come se sprigionasse una luce soffusa e dorata. Sulla mia pelle la rosa e le spezie si mantengono inalterate per qualche ora, l'intensità non perde un colpo anche a distanza dalla prima applicazione. Col passare delle ore la rosa lascia posto ai fiori bianchi e ad un drydown composto e delicato. Come sempre sui tessuti si affranca bene e rimane ben presente la nota di rosa. È uno dei profumi che mi procura più complimenti in assoluto, e visto che da qualche giorno si fa più concreta l'idea di matrimonio non mi dispiacerebbe fosse il profumo per il mio giorno più importante. Credo di avere anche una bella scorta di LN, oltre al flacone da 70ml ho anche tre travel



#9 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPipPipPip
  • 1,778 posts
  • Gender:Male

Posted 01 March 2018 - 01:24 PM

Oud Velvet Mood

2013 - Extrait

Recensione/impressioni di Laura C.

 

Premessa: amo vari MFK e alcuni dei suoi Oud, come ho già detto cerco sempre di essere più obiettiva possibile in una materia in cui di oggettivo c’è molto poco, come questa. Per questa fragranza temo proprio che non riuscirò nel mio intento perché non riesco a dire altro che descrivere quel che percepisco e dato che questa percezione non è piacevole non riesco ad edulcorarla di molto. Amo zafferano e resine, non sono loro il problema. Le note sono, oud a parte, zafferano, che non sento in nessun modo, nemmeno vagamente, nè su di me e nemmeno su polso maschile, cannella, che comunque apprezzerei se la sentissi e Copahu Balm che non conosco affatto, e mi chiedo se sia sua la colpa di quel che sento. Dunque cosa sento? Non riesco a elencare note o farvi grosse analisi, per me questa fragranza sa della sala d’aspetto del mio gommista in un giorno di affollamento intenso, come l’ultima volta che ho preso l’appuntamento è si è guardacaso rivelato il primo giorno di neve invernale a Bologna, conseguenza, ho passato nella sala d’aspetto dalle quattro alle nove di sera; poi c’è stata la volta che stavo lavorando al pc e lui si è dimenticato di dirmi che la macchina era pronta da più di un ora... insomma per dire un odore che conosco e che ritrovarmelo sul polso non è proprio il mio massimo desiderio, su pelle maschile ha, al mio naso, la stessa resa, il problema questa volta è olfattivo e non chimico. Fortunatamente per il dude l’indosso non è sofferente come per me, per quanto affermi che anche secondo lui sa di gomma, quindi più che essersi offerto gli ho ingiunto di finirlo. Sa di pneumatico e gasolio insieme, raramente ho visto nome più lontano rispetto alla fragranza, non trovo nulla di vellutato.
Quel che mi piacerebbe sapere è se a chi piace è proprio per questo motivo oppure se ci sente altro di completamente differente?
 



#10 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPipPipPip
  • 1,778 posts
  • Gender:Male

Posted 28 June 2018 - 08:04 AM

Oud Cashmere Mood

2013 - Extrait

Recensione/impressioni di Laura C.

 

Procedo a ritroso in ordine di difficoltà decrescente: essendo leggermente più rotondo e più smooth come finale, credo ad opera della vaniglia, questo risulta meno respingente rispetto al velvet. Ma anche questa è una fragranza per pochi, secondo me. Anche qui il nome, cashmere non ha nulla a che fare con quello che uno si aspetterebbe da una fragranza con un nome simile. Credo siano benzoino in particolare ma anche il labdano a renderlo più gradevole. Ma è un oud intenso e sostanzialmente sa di gasolio e olio motore, cosa che comunque è un passo avanti verso la gradevolezza generale, perché abbiamo abbandonato con il Velvet il reparto pneumatici. Dal momento che il mio naso non è ancora abituato a trovar gradevoli questi odori estremi, posso solo raccontare che non sento nessun legno, tutte le altre note fanno quello che possono, ma resta un odore da officina, nessuna nota balsamica, ho letto di un parallelismo con il tè lapsang souchoung, in effetti vagamente un po’ a fine dd potrebbe ricordarlo, d’altronde è pure lui un tè molto faticoso da apprezzare, non per tutti. Verso la fine comunque assume maggiormente toni leggermente affumicati e sparisce la parte petrolifera, se fosse stato tutto così avrei anche potuto amarlo.



#11 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 749 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 17 January 2019 - 10:58 AM

Oud Silk Mood

2013 - Extrait

 

Recensione/impressioni di Laura C.

 

In questa, l’oud è nella sua versione leggermente medicinale, o che ricorda il lucido per i mobili, sovrapponendosi alla nuance medicinale della rosa stessa, nonostante questo, risulta una fragranza piacevole, sebbene non immediata, infatti è un sentore che si attenua di molto già a poca distanza. La rosa è ben presente senza essere invasiva, il papiro apporta una leggera balsamicità, che prende più vigore al dd, alleggerendo il tutto. Personalmente non percepisco la camomilla, ma potrebbe essere lei la responsabile della morbidezza finale del tutto. Ha una vestibilità molto differente rispetto a cashmere e velvet, mentre questi non li vedo come indossi femminili, il silk decisamente sì, fra i tre, il più portabile. Personalmente mi ricorda l’armadietto da medico di mia mamma, quando andavo a prenderla in ospedale, fra borse e oggetti di pelle, profumo, sentori medicinali/disinfettante. C’è sia in estratto che in EDP. Sinceramente però di seta o rimandi alla seta, non me ne fornisce nessuno. In ogni caso non è una fragranza da acquisto al buio, sentita quando il mio olfatto era ancora imberbe non mi era piaciuta affatto, ora riesco ad apprezzarla anche se non fa per me.



#12 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 749 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 17 January 2019 - 11:02 AM

Masculin Pluriel

Anno: 2014 - EDT

 

Recensione/impressioni di Laura C.

 

Un vetiver aromatico maschile secondo me, più che un legnoso aromatico; il legno si sente ma non in primo piano. Ha note di lavanda e patch, oltre al quelle di pelle, che lo spingono molto sul maschile classico, strana come uscita in tempi così recenti. È un’acqua aromatica maschile, un acqua di colonia senza la parte di petitgrain/neroli. La lavanda ha la sfumatura classica da profumo maschile non da lavanda naturale, non so come spiegarmi meglio, il patch verdeggiante si fonde con il vetiver. La pelle resta molto retrostante, sulla base del tutto, pulita, fornisce un accenno cuoiato a rinforzare il cliché maschile del tutto. Non sono elencate note citriche ma si sentono nettamente. Un profumo semplice, molto old style, molto, forse pure troppo, classico. Close skin, su di me la persistenza è medio bassa.



#13 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 749 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 27 February 2019 - 08:55 AM

Gentle Fluidity Gold

 

Recensione/impressioni di Rossella R.

 

Una luminosa e scintillante vaniglia decisamente speziata. Si distinguono cardamomo e noce moscata, soffusi, non pungenti, fanno risplendere la vaniglia senza opprimerla. In evoluzione si apre una nota ambrata, tenue e delicata. La protagonista assoluta resta la vaniglia, con una sottile veste legnosa e una coroncina di spezie, fresca e gradevole. Il profumo non ha un forte sillage e diventa presto intimo skinscent.
Una manto bianco radioso da vestale. Elegante e molto discreto.

 

Gentle Fluidity Gold vs Silver

 

Recensione/impressioni di Irene C.

 

 

Kurkdjian vuol trattare il tema gender fluidity giocando sul nome delle due fragranze, anteponendo gentle a fluidity, con la G maiuscola nella versione argento e minuscola nella versione oro. Ti aspetteresti un unisex, invece il concetto che passa è che le due fragranze debbano essere a disposizione entrambe indipendentemente dal genere e che, quando prevale l'anima maschile ci si asperga della G, viceversa della g (così l'ho intesa io). Gioca altresì con gli ingredienti, ci vuol dimostrare che cambiando l'ordine degli addendi il risultato cambia. Le note predominanti sono le stesse giocate però in modo totalmente diverso come a dimostrare che siam tutti animali fatti della stessa materia, solo che l'impasto non è mai lo stesso... questo più o meno ci vuoi dire Francis?

Muschio, vaniglia, ginepro, note speziate, coriandolo son le note comuni. Bene, è un'idea, a mio avviso più dell'ufficio marketing che del creatore ma non è questo che voglio affrontare qui. Piuttosto: lato femminile-vaniglia/muschio su base calda, lato maschile-ginepro-coriandolo su base fresca? La g infatti è una fragranza vanigliata molto simile ad altre già sentite, leggermente speziata soprattutto in apertura, molto dolce e con il fondo muschiato persistente. La G è invece una evoluzione delle acque della maison, secondo me, ed ammicca anche un po' alle acque di Lutens. Sicuramente più interessante della g, l'apertura al ginepro molto fredda è piacevole e anche l'evoluzione non è male, a me poi il coriandolo, il ginepro, le note speziate interessano sempre. Però farei fatica a riconoscere entrambe le fragranze fra tante dello stesso genere. Piaceranno e venderanno, sicuro.

E' tutto il tempo che mentre scrivo penso che qualcuno senza dubbio noterà che la g minuscola è per il femminile e la G maiuscola è per il maschile, niente è mai a caso...e mi son immaginata le discussioni fra chi ha scelto poi i nomi ...."la donna, la donna, la donna...o l'omo?" (cit.ne)






0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users