Jump to content


Photo

OFFICINA DELLE ESSENZE


  • This topic is locked This topic is locked
7 replies to this topic

#1 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 03 June 2019 - 09:08 AM

Caldo Legnoso

Anno: 2012.

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Un vetiver anicioso e liquirizioso in apertura, non ci sono note in piramide che possano spiegarmi questo odore fra anice e liquirizia, ma potrebbe essere coumarina e non tonka, il che si spiegherebbe meglio, accanto c’è vaniglia, sentori ambrati e benzoino, è una fragranza indubbiamente calda, ma non è un profumo che definirei ambrato. Patch in base ma senza effetto vintage, anzi ozonato dal vetiver. Un po’ di sandalo ma certo che definirsi legnoso è eccessivo, per me è più un Vetiver/coumarina vaniglia e sandalo, tutti ad intensità comparabile, il patch si sente maggiormente a dd avanzato. Direi più maschile come fragranza, evolvendo diventa praticamente un patch vetiver benzoino su di me, sempre comunque smussato dalla vaniglia che resta un po’ con quella nuance “testa di bambola”, ma in versione maschile. Fa 2h su di me.



#2 Laura C.

Laura C.

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,756 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 12 July 2019 - 02:37 PM

Musc Pure

Anno: 2012.

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Un profumo clean di pulito, non bagnoschiuma ma proprio casa pulita, pulizia pura, è molto ozonato (vetiver +oakmoss), timo e felce esaltano ulteriormente questo lato, non sento sandalo, non ha toni acquosi nè vegetali o boschivi, Non ha accenti particolarmente naturali. Il sentore di muschio arriva quando si placa il tono spike di pulito, forse lo sento un po’ maschile per via di alcuni toni amarognoli, forse il sandalo è sottoforma di sentore vagamente dopobarbino, viene fuori praticamente di colpo dopo il dd, sfumato dal muschio.



#3 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 27,577 posts
  • Gender:Male

Posted 30 September 2019 - 01:39 PM

Caldo Gourmand

 

Recensione/Impressioni di Laura C.

 

2012. Sulle prime arriva tutto: liquoroso, caramello, vaniglia, schiaritura del bergamotto, poi prima di arrivare al dry down, suppongo sia il muschio, tipo pacman, attiva la mia anosmia e la fragranza sparisce, rimane un eco dolcino non definibile ma sta scomparendo anche quello.



#4 RobbyRouge

RobbyRouge

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,578 posts
  • Gender:Female
  • Location:Modena/Bologna

Posted 13 November 2019 - 01:29 PM

Puro Talco

 

 

Recensione/Impressioni di Laura C.

 

2008 Non è un talco con immediati sentori di pulito o saponoso, non assomiglia al Teint, innanzitutto inizialmente è dolce, infatti non riesco proprio ad immaginarlo al maschile fra polverosità e dolcezza, comunque il dolce si stempera velocemente. È abbastanza pungente come talcato per via della rosa, con le sue spine in bella evidenza, vaniglia, iris che sento a tratti, ylang; sento l’aromaticità dell’arancia, è comunque abbastanza luminosa come fragranza. Intenso, leggermente cianurato, non sa minimamente di borotalco. È talcato ma per nulla soffice, placandosi un po’ la rosa, risalta meglio l’ylang che, enfatizzato dalla vaniglia ha un sentore vagamente bananoso. Non è quindi borotalcoso, non è coccoloso, è molto fiorito, intenso. Le note saponose vengono poi fuori a dd avanzato in bella evidenza. Durata sulle 3h.



#5 RobbyRouge

RobbyRouge

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,578 posts
  • Gender:Female
  • Location:Modena/Bologna

Posted 27 November 2019 - 12:14 PM

Puro Fico

 

Recensione/Impressioni di Laura C. (FB 2019)

 

2012 una delle migliori fragranze del marchio, mio avviso, un fico non troppo verde in cui risalta molto la parte linfatica, ricreata qui da latte di cocco e sandalo, ovviamente non aspettatevi un fico maturo, comunque non eccessivamente acerbo, come dicevo non foglioso e nemmeno legnoso. C’è del galbano ma i toni amari sono contenuti, e l’originalità sta nell’aggiunta di una nota marina, c’è proprio l’idea del mare vicino e la nota di mandorla invece resta molto retrostante. Mi comunica il ricordo della Sicilia, devo dire che è un marino molto mediterraneo, ma senza mirto o erbe aromatiche, basta il galbano fornire la parte verde amarognola. Sillage soft ma presente, intensità discreta non lo trovo Gourmand in nessun modo, a mio naso direi che regge tranquillamente il paragone con profumi al fico più noti e diffusi. La nota lattea è qui molto enfatizzata ,credo mi piaccia per questo, perché è proprio diverso dagli altri.



#6 RobbyRouge

RobbyRouge

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,578 posts
  • Gender:Female
  • Location:Modena/Bologna

Posted 04 December 2019 - 01:53 PM

Oud Gourmand

 

Recensione/Impressioni di Laura C. (FB 2019)

 

2018 Può esser carino per gli amanti rosa-Oud, ma non lasciatevi fuorviare dalla definizione di Gourmand: la rosa è viva, centrale e radiosa, intensa, il tutto è reso morbido da vaniglia, caramello e cocco, ma non è dolce zuccherino, solo soffice morbido, con un sottofondo che tende solo ad essere un po’ leggermente dolciastro. Il caramello non si sente separatamente, un po’ di cocco forse si, cercandolo, sento invece più le note di pelle, anche se smussate ma ben presenti ed una leggerissima nebbia ambrata sul tutto. Piacione, la rosa non è estremamente pungente, è proprio il cuore centrale della fragranza, l’oud è quasi ad intensità paragonabile. Da provare anche dopo il dd non aumenta di dolcezza. Non aspettatevi evoluzione, Sillage buono.



#7 RobbyRouge

RobbyRouge

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,578 posts
  • Gender:Female
  • Location:Modena/Bologna

Posted 07 January 2020 - 02:21 PM

Caldo Encens

 

Recensione/Impressioni di Laura C. (FB 2019)

 

2014 Ventata di galbano immediata, il resto arriva quasi contemporaneamente: la resina di pino, il frankincense e note legnose. Leggermente più maschile, ma in realtà non ha particolari asperità o ruvidezze, lo trovo portabilissimo ed anche non scontato, nonostante la parte arborea e balsamica non è freddo, è luminoso, inizialmente non sento l’eliotropio, probabilmente coperto dal sentore pinoso, risalta meglio poi nel proseguo. Un tono leggermente smoky dopo il dd, è tutto ben equilibrato, non predominano nè i sentori resinosi, nè quelli balsamici-incensati, un’estate in montagna, aria fresca, carino, indossabile volentieri.

 

 


#8 RobbyRouge

RobbyRouge

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,578 posts
  • Gender:Female
  • Location:Modena/Bologna

Posted 22 January 2020 - 01:59 PM

Caldo Orientale

 

Recensione/Impressioni di Laura C. (FB 2020)

 

2012 la prima nota per me è l’anice, inizialmente, poi l’ambra, la mirra è intensa, a dire il vero io l’ylang lo sento come sfumatura di contorno ma non il focus della fragranza, senza le note non lo avrei nemmeno identificato. Su di me è mirra, anice e patch, quindi legno leggermente sfumato con ylang e vaniglia. Abbastanza luminoso ma senza asprezza. Nel proseguo diventa più mirra-patch ma sempre morbido, lo trovo comunque interessante, una variazione sul patch che ancora non avevo sentito, sempre nella declinazione di stoffa broccata, quasi polveroso. L’effetto balsamico della mirra + calore dell’ambra, rende il patch quasi liquoroso. Confortante, invernale, da giorno.

 

 





0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users