Jump to content


Photo

THE HOUSE OF OUD


  • This topic is locked This topic is locked
1 reply to this topic

#1 Laura C.

Laura C.

    Niche Perfumes Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPipPip
  • 1,186 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 14 June 2019 - 03:13 PM

Blessing Silence

 

Recensioni/Impressioni di Marco C.

 

Nulla di più o di meno di quanto indicato sul sample: cisto-ladano, patchouli, sandalo, rosa, oud. Ok, forse c'è poco di nuovo, ma mi sta piacendo un sacco. Sono quasi tutte materie di fondo, o che ci arrivano anche se brillano maggiormente in testa/cuore. Così è il cisto, indicato per primo in piramide, fa pensare all'utilizzo del più volatile olio essenziale rispetto all'assoluta, e la sua sferzata di cerimoniosa sacralità si fonde alle molecole più verdi e frizzanti del fiore in un incipit inebriante. Poi il sacro lascia posto al profano: sensuale e orientale, l'accordo di rosa e patchouli, un patchouli di cuore, magari il frazionato "patchouli heart", così ridistillato per escludere le sue componenti più leggere nonché quelle più pesanti al fine di poterselo giocare solo in quel certo momento dell'evoluzione. La costruzione di questo classico accordo spinge sul fondo col suo apporto legnoso piuttosto dry e alla fine anche animale (quale oud sarà? E quale sandalo? ) unitamente ad una materia, credo synth, del fiore che permane e sostiene regalando profondità ad una fragranza di carattere orientale, pensata per ammaliare. Persistenza ottima, ce l'ho da quasi 4 ore. La proiezione iniziale è notevole, ma si ridimensiona presto in ranghi accettabili anche per gli occidentali condizionati dai profumi alla maniera mediorientale.



#2 Laura C.

Laura C.

    Niche Perfumes Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPipPip
  • 1,186 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 14 July 2019 - 09:25 AM

Dates Delight

 

Recensioni/Impressioni di Alice Z.

 

non - gourmand Lover questo non fa assolutamente per voi! Dolcissimo, nota di dattero davvero naturale. Poi parte tutto il coro: miele (su di me si sente davvero tanto), zucchero, vaniglia, spezie. Avete presente i datteri essiccati che si trovano spesso per Natale? Beh ecco siamo li ma con il miele, più glassati. Avverto anche la cannella. Vi piace il dattero di Arabie ma lo volete più dolce e meno complesso? Provatelo! Mi piace, ma per me come profumo con nota di dattero c'è solo Arabie. Buona persistenza e profumo semplice ma per nulla con sentori che rimandino a qualcosa di chimico. Anche qui niente che gratti il naso, molto cremoso

 

Recensioni/Impressioni di Sabrina B.

 

Mi ricorda I datteri ripieni di mascarpone che mia madre faceva ogni tanto a Natale.... Ma in più su di me, esce molto la cannella. Lo pensavo più stucchevole, invece piacerà anche ai non amanti dei gourmand... Perché molto orientaleggiante...






1 user(s) are reading this topic

0 members, 1 guests, 0 anonymous users