Jump to content


Photo

SERGE LUTENS


  • This topic is locked This topic is locked
48 replies to this topic

#41 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,737 posts
  • Gender:Male

Posted 27 April 2018 - 02:02 PM

Laine de verre

Impressioni/Recensione di bluebruja (2015)

 

Detersivo al limone, poi si ammorbidisce, ma per me è importabile



#42 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,737 posts
  • Gender:Male

Posted 27 April 2018 - 02:04 PM

Un bois vanille
 

Impressioni/Recensione di bluebruja (2015)

 

Vaniglia nera di liquirizia e della scorza del cocco. Dolce, caldo, buono.

 

 

 



#43 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,737 posts
  • Gender:Male

Posted 27 April 2018 - 02:43 PM

Feminite du Bois

Recensione/Impressioni di bluebruja (2015)

 

prevale il cedro, legno con una nota balsamica. sotto esce della dolcezza, forse di pesca. capolavoro



#44 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,737 posts
  • Gender:Male

Posted 27 April 2018 - 02:50 PM

Rousse

Recensione/Impressioni di Ele (2012)

ancor più intenso a mio parere, anch'esso con cannella, legno di cedro e poi noce moscata, mandarino ed ambra.... due fragranze splendide che mi hanno fatto venir voglia di atmosfere calde, di the aromatici da gustare vicino al fuoco scoppiettante, gustando dolcetti a base di cannella e noce moscata e poi preparare addobbi e centrotavola proprio con queste spezie dai sentori così intensi e persistenti.....

 

-------------------------------------

Recensione/Impressioni di bluebruja (2015)

 

Apre con una bella cannella, poi su di me vira in caramelle alla cola



#45 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,737 posts
  • Gender:Male

Posted 27 April 2018 - 02:51 PM

Douce Amere

Impressioni/Recensione di Disintegration (2010)

Non sono brava a descrivere e non ho la vostra perizia nel sezionare le varie note, quindi mi limito ad elencare quello che mi è sembrato di avere nel naso.
è partito con una sventagliata di cioccolata bianca, non quella delle tavolette a blocchi, bensì quella che mettono a copertura delle torte, sia liquefatta, sia a scagliette: quindi una cioccolata bianca a mio parere non molto corposa, di quelle che sono poco saporite e non molto dolci.
ho avvertito anche una nota amara che mi ha assalito la gola,pungente, come quando ti metti in bocca una caramella al rabarbaro.
dopo un'oretta era rimasto sul mio polso un odore dolciastro, monotematico, forse lo stesso della cioccolata bianca di cui parlavo sopra.
sono rimasta un po' così, non l'ho capito molto! comunque a dispetto dell'assalto cioccolatoso, non mi sento affatto di dire che è un gourmand.

 

-------------------------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di bluebruja (2015)

 

Su di me sa di ospedale



#46 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,737 posts
  • Gender:Male

Posted 14 May 2018 - 12:39 PM

Bois de Violette (1992)

Impressioni di Sabricat (2015)

Io non lo trovo affatto una variazione sul tema di Feminité.
Una deliziosa viola lasciata seccare tra le pagine di un libro          

 

-----------------------------------------------

 

Impressioni di Laura C. (2018)

 

Del 1992. Amando la violetta, ero abbastanza certa mi sarebbe piaciuto, equilibratissimo, non dolce, una violetta fredda ghiacciata e sfumata di verde con le sue stesse foglie, un bosco di violetta, date anche le leggere note legnose, esattamente quel che il nome prefissa. Davvero fine ed elegante, primaverile ed estivo, visto l’effetto rinfrescante che porta con sé. Il timore era che fosse troppo dolce o troppo verde e aspro, nessuna delle due, mantiene un ottimo equilibrio ovviamente non è gourmand e nemmeno terrosa ma legnosa, come dicevo sfumata di verde, e fredda come se fosse brinata. Assolutamente unisex, non è ingenua ma nemmeno troppo algida, rude, boschiva, una di quelle personalità schive e indipendenti, in cui intravedi un cuore ed una parte interiore viva e passionale, ma è un attimo, e subito si richiudono dietro una scorza difensiva tagliente, diffidente e impenetrabile.



#47 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,737 posts
  • Gender:Male

Posted 15 May 2018 - 01:56 PM

Santal blanc (2001)

Impressioni di Nicolò B. (FB) (2018)

 

Se ne parla poco, anzi quasi mai, sempre perché eclissato dalla sua controparte oscura “Santal de Mysore”.
È un sandalo pulito, trasparente. La parte lattonica e a tratti verde del sandalo è ben calibrata con una sferzata calda di benzoino e cannella che si sento ben presenti. L’Iris gli conferisce il velluto, il pepe rosa un velo di briosità. Elegante, adatto a chi come me non porta bene i toni scuri nelle fragranze. Troverà il disappunto di parecchi a cui il sandalo piace perché qui è in declinazione cremosa, quasi fosse fatto di panna bianca veramente. Un piccolo gioiellino per questa giornata uggiosa.


 



#48 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,737 posts
  • Gender:Male

Posted 28 June 2018 - 08:35 AM

L'innommable

Impressioni di ROBERTO

 

Non so.
La prima ora mi piace ma non mi sorprende, poi viene fuori una nota che mi augura qualcosa di più originale e quindi ci credo -un incenso al cumino-, però arriva l’aura di « Bourreau des fleurs » con quel overdose di elicriso, e quindi mi delude un po’ la ripetizione. Ma era senza contare su un benzoino assieme ad un sandalo cremoso e speziato che porta la creazione nell’estetica dei primi Lutens : orientale ma non solo.

Ci devo ancora pensare, mi piace ma per ora non sono convinto come avrei voluto esserlo.

-----

Prometto che pensavo tutto quello che ho scritto più sopra. Ma oggi l’ho provato con lo spray, e non ho resistito all’acquisto.

Questa creazione è stupenda. Bipolare in quello che ha di sfumature varie. Il cumino -molto presente- è reso “succoso” e appiccicoso in un mazzo di frutta tipo datteri e prugna liquorosa.
L’effetto elicriso salato c’è sempre, ma è più luminoso che nella mia prima prova con anche l’idea di fieno umido.
Tutto questo si ammorbidisce e diventa gustoso grazie ad una buona dosa di benzoino caramellato e un sandalo cremoso e morbido.

Dopo varie uscite che mi hanno lasciato perplesso, qui posso dire che la coppia Lutens/Sheldracke is back!!



#49 EzioLove

EzioLove

    ADJNP addicted

  • Staff Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,737 posts
  • Gender:Male

Posted 13 July 2018 - 01:08 PM

L'Haleine des Dieux

Impressioni di ROBERTO

 

Uno dei nomi più belli in assoluto. Avrei dato tutto per trovarlo io.
Come spesso con Lutens è un gioco di parole :  “L’Haleine des Dieux” VS “La Laine des Dieux” - (L’Alito dei Dii + La Lana dei Dii )

Il profumo :
Purtroppo per me non è all’altezza dell’ammirazione che porto al suo nome, ma ha qualcosa di interessante.
Dell' alito ha quell' aspetto di lievito caldo. Niente di sporco, solo l’idea di qualcosa di metallico, salato e caldo, come un pane appena sfornato.
Una vaniglia ambrata ammorbidisce l’accordo e lo sostiene in una nuvola dolce, un po’ cremosa e latteosa.

Qualche spezia anche (ci sento semi di finocchio, cumino) per un aspetto di pelle calda.

 

 






1 user(s) are reading this topic

0 members, 1 guests, 0 anonymous users