Jump to content


Photo

Alla scoperta di.....Serge Lutens


  • Please log in to reply
142 replies to this topic

#41 Utente_Cancellato_Ambraselvaggia_*

Utente_Cancellato_Ambraselvaggia_*
  • Ospite

Posted 17 March 2009 - 10:09 AM

CITAZIONE (Lady in Black @ Mar 16 2009, 21:18 ) <{POST_SNAPBACK}>
Io oggi invece ho avuto un rapporto conflittuale con il Lutens du jour:

Serge Noire

Ci ho messo molto ad apprezzarlo ed ancora non ci capiamo tutte le volte che lo indosso. Le note olfattive sarebbero cannella, patchouli, ambra, legni neri, altrove incenso, alloro, ambra, cisto.

Serge Noire sa di incenso bruciato....non di granelli di incenso che fumigano lentamente sull braci ardenti, ma proprio di incenso reso incandescente da un lanciafiamme e poi incenerito. Oggi era terribilmente acre e pieno di spine all'inizio, ma ci sono giorni in cui questo odore di fuliggine mi intriga.
Poi si stempera in odore di armadi in ebano, nero, fumoso, severo, pepato, polveroso, con tracce olfattive della cera d'api vergine usata decenni prima per la lucidatura.
Solo alla fine, dopo ore, perde la sua austerità e si concede con un po' di dolcezza, tenero di benzoino e d'ambra.

STRAQUOTO! smile.gif La sola differenza fra le nostre sensazioni è che per me è stato un vero e proprio colpo di fulmine: ci ho perso la testa subito e più sta lì, più mi piace. Incenso incandescente.... verissimo, sensuale e spirituale insieme.

#42 Glifi

Glifi

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,795 posts
  • Gender:Male

Posted 17 March 2009 - 12:22 PM

Serge Noir.Lo provai su insistenza della commessa di un negozio e sfortunatamente,me lo spruzzò addosso.
Su uno dei miei tabacchi da pipa,una miscela americana,c'è scritto:rinfresca il palato e tiene lontano le zanzare.
Mi è venuto in mente quando ho sentito Serge Noir.
Ora,nel suddetto profumo,non ci sono note fresche e non è così terribile come l'autan,ma dopo averlo sentito su di me,provai la necessità,no anzi,l'urgenza di togliermelo di dosso.
Perché? Per quel ché di acre e di pungente che ha.Conosco pochissimi Lutens,ma qui non riconosco lo stile della Casa.
Louve è un profumo molto morbido,appena spruzzato ricorda l'Orzata,poi si fanno strada altre note dolciastre.
Vetiver Oriental:un po' acidulo e aspro appena spruzzato si stempera subito in una fragranza ammaliante.
Misterioso,lascivo,setoso e di lunga durata.
Arabie:cedro caramellato all'inizio,poi gli altri commensali si uniscono alla festa.Mi ricorda il sapore di alcuni piatti della cucina tunisina.O forse era il marocco.O egitto.Non ricordo.Insomma,dolce con una connotazione Gourmand,almeno per me.
Flurs d'Oranger:bè,qui la "diagnosi" è semplice.

Questi quattro profumi hanno una cosa in comune a mio avviso:la morbidezza.I Lutens io di solito li trovo
"vellutati" e poi invece uno si imbatte in Serge Noir e gli viene da dire;"Ma che ha combinato?".

Mi dispiace se quello che penso và contro il parere di qualcuno (odio essere in disaccordo) e sicuramente
Serge Noir farà la felicità di chissà quante persone,ma non può fare la mia.
Vi Veri Veniversum Vivus Vici

#43 milady67

milady67

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 703 posts
  • Gender:Female
  • Location:Milano

Posted 17 March 2009 - 01:19 PM

concordo ahimè su Serge Noire. Ieri sera dopo aver letto la difficile convivenza di Lady con questo profumo ne ho spruzzato un pochino sul dorso della mano..e improvvisamente mi sono ricordata del motivo che me lo aveva fatto eliminare dalla mia settimana Lutens...
Acre è l'unica parola che mi sembra corretta usare.. Troppo acre, questo bruciato che non è un bruciato normale, è un bruciato di un incendio doloso.... dove si è bruciato di tutto, legno, plastica...

#44 Utente_Cancellato_Isaac_*

Utente_Cancellato_Isaac_*
  • Ospite

Posted 17 March 2009 - 01:36 PM

AMBRE SULTAN
E' il fuoco allo stato puro.. questo profumo è ardente, caloroso a tratti quasi bollente. E' un purosangue
Profumi particolari come questo non se ne sentono..
Ha un evoluzione incredibile. Se lo senti all'inizio e poi dopo un'oretta non sembra lo stesso profumo.. Amarissimo all'inizio, resinoso, sporco, legnoso, MALIZIOSO.. poi cosa diventa? Un confetto. Infinitamente dolce, sembra di annusare la superficie di un confetto a mandorla..

Quando sento questo elisir sembra di guardare un tramonto infuocato nel bel mezzo del medioriente.. Le note ambrate si avvertono in tutta l'evoluzione (a quanto pare non contiene ambra ma una serie di gomme e resine che ne ricorda l'odore: ma cosa importa questo profumo è UN GRANDE PROFUMO). E' nicchia allo stato puro (per pochi). Pochi possono capirlo.. Sicuramente un profumo antichissimo, sembra un olio che le serve spalmano sul sultano, un olio rosso scuro estremamente seducente. Davvero un capolavoro unico. Può risultare non l'ambra più piacente (infatti non a tutti piace), ma sicuramente l'ambra più complessa e caratterizzata (come sento spesso dire)..
Una cosa bisogna dirla: bisogna aver coraggio a portare questo profumo, non è un odore che gli occidentali amano molto perchè è troppo carico..
L'ambra del sultano: prepotente e spudorata all'inizio, sorprendentemente dolce e innocente (falsamente però) alla fine..
Personalmente alla fine sento anche del talco, il che lo rende il classico profumo orientale (gli originari profumi orientali erano caratterizzati dal retrogusto talcato)


#45 Utente_Cancellato_Isaac_*

Utente_Cancellato_Isaac_*
  • Ospite

Posted 17 March 2009 - 01:44 PM

ah dimenticavo di dire che quando ho comprato questo profumo per la prima volta una commessa mi ha detto di valutare molto bene prima di comprarlo perchè è un profumo estremamente difficile

#46 elmifra

elmifra

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 3,163 posts
  • Gender:Female
  • Location:Roma

Posted 17 March 2009 - 02:22 PM

Serge Noire

Oggi ho deciso di mettere Serge Noir, anche perchè volevo un po' riallinearmi al mio gusto personale....

Serge Noir sembra sia il favorito di Lutens che infatti si è autocitato nel dare il nome alla sua "creatura"......leggevo in una intervista che, creando il profumo in oggetto, Serge Lutens ha immaginato il periodo in cui ha lavorato per Dior dal 1968 a 1980. Questo periodo è legato al ricordo dei luoghi dell'"Haute Couture" parigina: puro e semplice lusso, rigore, padronanza e rispetto per l'immagine del corpo femminile. L'atmosfera ovattata delle stanze di esposizione, delle presentazioni di moda, lontana anni luce dal clamore delle sfilate scintillanti che siamo abituati a vedere.........un' atmosfera eterea, un'eleganza silenziosa fatta di vestiti neri, carnagioni pallide ......un'immagine insomma di minimalismo chic......

Sì, forse , la fragranza rispecchia quest'idea..... è una "boisè" secca che apre forte, stridente, confusa con legni e cannella avvolti da una coltre di fumo....sento nella prima parte di evoluzione e, per le successive due ore, un forte sentore di cannella, la cannella dei chewingum, aspra e balsamica, ma dolce, nello stesso tempo......quest'ultima cede poi il passo alla parte che preferisco, quella con l'incenso....non un incenso liturgico, ma un incenso meditativo e carnale nello stesso tempo.....rimane così fino alla fine......addolcito dall'ambra e dal benzoino.....

Non ha una persistenza e longevità particolarmente spiccate, come altri Lutens .....ma comunque ne rimane traccia per l'intera giornata......

Nel complesso mi piace, credo che Lutens sia riuscito nell'intento di "concretizzare" la sua idea....è comunque una fragranza "minimale" se paragonata alla complessità e ricchezza di fragranze quali Amber Sultan, Vetiver Oriental, A la nuit, Sarrasin, Chergui e via dicendo......ma non vorrei che fosse mia, per cui mi limito a metterla occasionalmente fino ad esaurimento del sample....



"Nous sommes tous fragiles. Le parfum est une arme contre notre fragilité" (Serge Lutens)

"Le persone sono come le vetrate. Scintillano e brillano quando c'è il sole, ma quando cala l'oscurità rivelano la loro bellezza solo se c'è una luce dentro".
Elisabeth Kubler Ross

#47 erodiade

erodiade

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 456 posts
  • Gender:Female
  • Location:London

Posted 17 March 2009 - 03:13 PM

Iris silver mist


Note: rizoma di iris, galbano, cedro, sandalo, benzoino, incenso, ambra bianca, musk.


Uno dei miei Lutens preferiti, attrazione immediata. Per molti questa composizione è l'Iris. Una passeggiata in campagna, è autunno e i colori stanno cambiando. L'odore della terra bagnata, i profumi del bosco, dei campi brinati incorniciati dalla foschia che si dirada ai primi raggi di sole. Più che un quadro, un paesaggio interiore: raccoglimento, silenzio, essenzialità. Pace dell'anima, specchio di una natura integra, appena sfiorata dall'umano utilitarismo. Vaporosa, fresca e vitale, come rugiada sui petali di fiori appena recisi. Eleganza.

#48 CherBoy

CherBoy

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 247 posts
  • Gender:Male
  • Location:Bologna

Posted 17 March 2009 - 03:37 PM

Louve

Sono sincero, mi piace molto.
Tranquillo, pacato, dolce ma mai invadente. Mandorla subito, amara ma non troppo. Poi perde la sua amarezza (troppo forte per i miei gusti) e inizia a sentirsi la nota di gelsomino e di rosa, il muschio e il fondo vanigliato. Diventa piuttosto caldo e avvolgente, la mandorla si trasforma in un sentore più dolce ma al contempo piuttosto fiorito.
Persistente per la classica mezza giornata.

Sarà che osservando la Notte Stellata di van Gogh stavo indossando proprio Louve, ma ogni qualvolta lo indosso mi torna questa immagine.



#49 Don José

Don José

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,957 posts
  • Gender:Male
  • Location:Disperso tra Novara e Milano

Posted 17 March 2009 - 05:03 PM

Serge Noir



Non vorrei pensaste che lo faccia apposta: è meramente un caso che anche con il terzo Lutens mi venga facile un paragone con un altro profumo anch'esso di recente creazione. Che sia l'alloro dichiarato in piramide il responsabile della partenza canforata e balsamica di Serge Noir? Perché a dire il vero mi sembra più convincente l'attacco di Sheldrake piuttosto che quello della tigre di Heeley. Esprit du tigre comincia con una canfora che svanisce in poco tempo e che più che quella pare mentolo, per poi morire in un insignificante letto di sterpaglie che a definirli legni gli si fa un complimento. Legni poi giovani, arbusti quasi: lisci come il volto di un imberbe. E la tigre? Mah! Ma non è questa la recensione di Esprit, bensì quella di questo aristocratico incenso dalla buona persistenza e dal sillage discreto e non invadente anche se duraturo. Insomma: pare proprio che le sua caratteristiche "tecniche" (persistenza e ampiezza della scia) rispecchino la distinta persona di Monsieur Serge, da come appare nelle fotografie che lo ritraggono.
Veniamo al contenuto, ai colori olfattivi di questo che fino ad ora è l'unico Lutens per cui meterei quasi la mano al portafoglio. Torniamo da dove abbiamo cominciato, vale a dire dalla partenza. Canforata, dicevo: in realtà la parola più adatta sarebbe dire che Serge Noir apre con delle profonde e scure note balsamiche che con ritmo regolare diradano inserendo le due note dominanti: l'incenso e l'ambra. Nemmeno qui, l'idea lutensiana delle strutture dolci e rotonde a mio avviso si smentisce. Sulla mia pelle, contrariamente a quanto letto, Serge non assume tonalità acri: anzi io non sento note bruciate in alcun modo. Questione di epidermide: giusto ieri ricordavo che alcune volte tendo ad addolcire i profumi. Ma su questo discorso sarebbe bello e utile aprire una discussione, provare a giocare tutti insieme alla scoperta del proprio ph, oltre la propria esperienza.
L'incenso rivela un altro leit motiv di questa maison che tende ad unire alla dolcezza anche il calore: infatti è un incenso caldo, non fresco e quindi non l'incenso ecclesiastico all'Avignon di Comme. Direi quasi saponoso molto simile in questo - la sola nota di incenso, lo ribadisco - a quello utilizzato in Spiritus/Land di Miller et Bertaux: e secondo me, azzardo naturalmente, questo aspetto soapy non deve essere sfuggito alla premiata ditta "Lutens & Sheldrake" tanto che per tamponarlo hanno pensato bene di fasciare questo incenso con la seconda importante nota di ambra. Forse sarebbe più corretto dire che più che fasciarlo, quest'incenso, l'hanno impregnato tanto paiono una nota sola. Mi sono chiesto per tutta la mattina cosa desse quella rotondità, cose tamponasse il richiamo al sapone senza capirlo fino a darmi dello scemo davanti alla piramide. Il cisto non lo sento: semplicemente perché non lo conosco e perché difficile a mio avviso da isolare in quanto utilizzato spesso come esaltatore dell'ambra.
Un Lutens da meditazione. Facile da portare, per me, con un che di messa a proprio agio.
Amo i profumi più secchi, tuttavia. Quindi non posso che confermare ulteriormente la mia equa distanza dalle sontuosità di questa linea.
Casual, thoughtless smelling must be avoided at all times.

#50 Giuseppe

Giuseppe

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 517 posts
  • Gender:Male
  • Location:Bari

Posted 17 March 2009 - 08:00 PM

Oggi ho indossato Miel de Bois.
E' una scioglievolezza questo profumo.
Sarà questo abbinamento tra miele e quercia..... mi ha tenuto compagnia tutto il giorno tanto è persistente.
E' un profumo dolce da sentire, non quel dolce stucchevole ma stemperato dal biancospino e dalla quercia.

p.s. e ieri per la settimana dedicata a Lutens ho indossato come promesso Santal Blanc, molto delicato anche lui, solo che mi ha un pò meravigliato perchè dopo un pò che l'ho indossato mi sembrava di sentire la rosa di Sa Majestè molto meno invadente però e la cosa non mi è dispiaciuta per niente, anzi.
Sono andato a consultare la piramide e non vi ho trovato la rosa, allora che sarà? cool.gif cool.gif cool.gif
Posted ImagePosted Image


In tutte le questioni non importanti, lo stile, non la sincerità, è l'essenziale.
Oscar Wilde

#51 Don José

Don José

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 2,957 posts
  • Gender:Male
  • Location:Disperso tra Novara e Milano

Posted 17 March 2009 - 08:12 PM

Ma tutta 'sta fatica delle recensioni, verrà premiata almeno con un encomio solenne? cool.gif
Casual, thoughtless smelling must be avoided at all times.

#52 blunotte

blunotte

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 474 posts
  • Gender:Female
  • Location:Genova

Posted 17 March 2009 - 09:20 PM

Datura noir

Mistero e profondità.. buio e ombre indefinibili.. Lei è seduta su uno scoglio, una sagoma bellissima
Che brilla di luce propria..
Dietro un bosco rigoglioso..i fiori nel pieno della loro maturazione l'avvolgono con eccelse fragranze....


Solare ed oscuro allo stesso tempo ..delicato ma persistente...il suo sentore fiorito ammalia come il canto delle sirene di Ulisse.

Dicono di lui:Che buoni questi fiori!mi regali la fialetta?x favore! (sti genovesi laugh.gif )




...caro veleno offertomi dagli angeli, liquore
che m'uccide, tu vita, tu morte del mio cuore... C.B.

#53 CherBoy

CherBoy

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 247 posts
  • Gender:Male
  • Location:Bologna

Posted 17 March 2009 - 09:45 PM

CITAZIONE (assurdo1 @ Mar 17 2009, 20:00 ) <{POST_SNAPBACK}>
Oggi ho indossato Miel de Bois.


L'ho sentito solo su carta, dovrei quindi farmi dare un sample.
Il miele, che è la nota che poi mi ha attratto di più, rimane lasciandolo quindi dolciastro?

#54 milady67

milady67

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 703 posts
  • Gender:Female
  • Location:Milano

Posted 17 March 2009 - 10:15 PM

Oggi sono stata piacevolmente in compagnia di DAIM BLOND

all'inizio temevo di aver azzardato troppo.. non l'avevo mai provato su pelle e dal sample mi piaceva, invece una volta spruzzato ho avvertito qualcosa che mi infastidiva leggermente.. forse il cuoio conciato un pò grezzamente... Però questa sensazione è durata poco e l'evoluzione ha fatto uscire tutto questo profumo elegante, che mi fa essere assolutamente d'accordo con la descrizione di una bella donna elegante e minimal, sensuale ed anche solare e radiosa....
Bellissimo..

Ragazzi, devo dire che con le creazioni di Lutens faccio molta più fatica del solito ad individuare le singole note, il lavoro è talmente bene amalgamato e, che io apprezzi o meno i profumi in questione, non si può non riconoscere che sono davvero dei grandi capolavori...
Mi sta naturalmente venendo voglia di approfondirli tutti...! wink.gif


#55 Lady in Black

Lady in Black

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,884 posts
  • Gender:Female
  • Location:Milano

Posted 18 March 2009 - 07:16 AM

Milady cara, sono contenta che ti sia venuta questa voglia! Era uno degli scopi della nostra settimana, no? wink.gif

Con un po' di ritardo, perché l'ho messo ieri:

Santal de Mysore

Note olfattive: cumino, spezie piccanti, styrax, balsamo, benzoino del Siam, legno di sandalo

E' stata solo la seconda giornata assieme a SdM, ma già la prima volta me ne ero invaghita. Finalmente ero in possesso della versione liquida dell'ultimo Lutens che mi mancava, che mi ispirava da morire e che, chissà perché, non avevo mai cercato seriamente. Che dire, è un bellissimo, proprio bellissimo sandalo. Recentemente, di Santal Noble di MPG avevo detto che era un grande sandalo, e che peccato per la scarsa persistenza. Santal de Mysore non è da meno, solo che dove Santal Noble è classico, maestoso, posato, solido, SdM risulta estroso, fantasioso, lavorato, pensato, inconfondibilmente Lutens.
Mettere questo profumo è come assistere alla danza dei sette veli di Salomè. In apertura, è un'esplosione di spezie nordafricane, quelle tanto care a Monsieur. Talmente alta la concentrazione che è facile distogliere il naso! Poi, una ad una, così come cadono i veli della danzatrice, le spezie si spostano, si inchinano, aleggiano delicate, evaporano. Rimane il cuore nudo di sandalo, caldissimo, dolce, avvolgente, che ti abbraccia e ti accompagna per tutto il giorno, diventando ogni ora più carezzevole grazie al fondo vanigliato e resinoso di benzoino.
Naso attivo
*I'll stop wearing black when they make something darker*
My Wardrobe


#56 Lele1904

Lele1904

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 141 posts

Posted 18 March 2009 - 08:36 AM

Ieri La Myrrhe

ed è una delle poche volte dove devo cospargermi il capo di cenere. La prima volta che indollsai la Myrrhe non ne fui colpito. STavolta è diverso. certo come dice Lady in Black la mirra è regina assoluta. Stavolta sento meno il manadrino ma con l'andare del tempo escono delle piacevolissime note di Mandorla (amara?) e miele che si compensano benessimo e danno un equilibrio al profumo che nel complesso è molto piacevole.

La persistenza, come nel caso di Encens et Lavande, è eccezzionale. Messo alle 7 era ancora li 12 ore dopo e senza abbondare con le dosi.

Molto bene.

#57 prisca

prisca

    Niche Perfumes Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,468 posts
  • Gender:Female

Posted 18 March 2009 - 06:00 PM

SA MAJESTE' LA ROSE

mah, io mi sento abbastanza in sintonia con i profumi di Lutens perchè dopo un po' che li ho indosso finiscono quasi sempre per piacermi, quale più, quale meno.
anche questo 'sa majestè la rose' ha il suo fascino.
non è un profumino gentile di boccioli freschi all'arietta frizzante del mattino: si sentono delle rose molto piene, sul punto di sfiorire, quando ormai si vedono gli stami gialli nel mezzo.
immagino un cespo di rose in un giardino in cui ci sono anche altri fiori, specialmente gerani odorosi, dopo la pioggia.
si avverte il verde dei gambi e delle foglie, l'aroma dolciastro quasi di frutta matura dei fiori un po' sfatti, i profumi resi grevi dall'umidità.
inutile precisare che questo cogliere la natura in un momento di passaggio (dopo un temporale, prima della sfioritura), caratteristica che ho già riscontrato in altre creazioni di Lutens, mi è congeniale e, a mio modo di vedere, ne costituisce il fascino preminente.
homo sum, humani nihil a me alienum puto.
http://www.youtube.c...nugmLvFeCE#t=10

#58 Giuseppe

Giuseppe

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 517 posts
  • Gender:Male
  • Location:Bari

Posted 18 March 2009 - 08:34 PM

Fleur d'Oranger, un profumo che mi mette allegria, usato ai primi tepori poi........è buonissimo.
E' un profumo molto ben presente su chi lo indossa, ho la sensazione quando cammino e mi fermo, di sentirmi avvolgere da lui come se mi seguisse.
Il mix tra i fiori d'arancio, il gelsomino, la tuberosa e il muschio lo rendono unicamente sensuale.
Posted ImagePosted Image


In tutte le questioni non importanti, lo stile, non la sincerità, è l'essenziale.
Oscar Wilde

#59 blunotte

blunotte

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 474 posts
  • Gender:Female
  • Location:Genova

Posted 18 March 2009 - 08:47 PM

Fumerie Turque

Ricordo la prima volta in cui mi sono imbattuta nella sua fragranza,ho pensato "questa è la scia che tante
volte ho inseguito".E' un profumo adatto ad una vera diva,unica e certa del proprio fascino ..Potrebbe essere
una Marlene Dietriche (io? laugh.gif )con annessa nuvola di fumo intorno..

per un'uomo?assolutamente si come quasi tutti i Lutens.. intrigante,di altri tempi..ma non necessariamente per l’eta’.

In primis,come penso a tutti mi colpisce il tabacco dolce da pipa... a poco a poco sento che i molteplici elementi
che lo compongono si amalgamano e fondendosi lo rendono a mio parere indefinibile e a tratti in verità troppo carico.
seppur sempre affascinante.





Dicono di lui:sembra una pasticca del re sole(una collega)..un pò stucchevole ...troppo speziato (colleghi)
ps.notare che il giorno dopo sulla stessa cartina i pareri erano tutti positivi

...caro veleno offertomi dagli angeli, liquore
che m'uccide, tu vita, tu morte del mio cuore... C.B.

#60 milady67

milady67

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 703 posts
  • Gender:Female
  • Location:Milano

Posted 18 March 2009 - 09:05 PM

VETIVER ORIENTAL

...Ci sento una delicata liquirizia all'apertura, è leggera, nulla a che vedere con quella dell'apertura di Borneo.. Poi si amalgama credo al vetiver con il suo amarognolo e all'iris che ammorbidisce.... Mi piace tantissimo... Ma poi..scomparso!! Non c'è più!!
Non so cosa mi stia succedendo in questo periodo, già con La Myrrhe, malgrado per molti di voi abbia una buona persistenza, su di me invece non dura molto; questo si dissolve in un attimo, ne rimane un'ombra leggera che devo cercare a fatica sulla pelle. E non ho fatto economia con gli spruzzi..ho quasi finito il sample!!
sono affranta...




0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users