Jump to content


Photo

MONTALE


  • This topic is locked This topic is locked
50 replies to this topic

#1 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 23 October 2008 - 07:07 PM

MONTALE

Lista Fragranze continuative

 

Amber & Spices
Amber Musk
Aoud Ambre
Aoud Cuir d'Arabie
Aoud Damascus
Aoud Ever
Aoud Flowers
Aoud Forest
Aoud Greedy
Aoud Jasmine
Aoud Lagoon
Aoud Leather
Aoud Legend
Aoud Lime
Aoud Musk
Aoud Night
Aoud Purple Rose
Aoud Queen Roses
Aoud Safran
Aoud Sense
Aoud Velvet
Acqua Gold
Arabians
Aromatic Lime
Attar
Bahhoor
Black Aoud/Black Aoud Intense
Black Musk
Blue Amber
Boisè Fruitè
Boisè Vanillè
Candy Rose
Chocolate Greedy
Chypre Fruitè
Chypre Vanillè
Crystal Flowers
Dark Aoud
Dark Purple
Day Dreams
Embruns d'Essaouira
Fantastic Oud
Fougeres Marines
Fruits of the Musk
Full Incense
Ginger Musk
Gold Flowers
Golden Aoud
Golden Sand
Greyland
Honey Aoud
Intense Cafè
Intense Cherry
Intense Pepper
Intense Roses Musk
Intense Tiarè
Jasmine Full
Leather Patchouli
Louban
Mango Manga
Mukhallat
Musk to Musk
Nepal Aoud
Orange Aoud
Orange Flowers
Orchid Powder
Oudmazing
Patchouli Leaves
Pink Extasy
Powder Flowers
Pretty Fruity
Pure Gold
Red Aoud
Red Vetyver
Rendez-vous à Moscou
Roses Elixir
Rose Night
Roses Musk
Royal Aoud
Sandflowers
Santal Wood
So Amber
So iris Intense
Soleil de Capri
Spicy Aoud
Starry Night
Sunset Flowers
Sweet Flowers
Sweet Oriental Dream
Sweet Peony
Sweet Vanilla
The New Rose
Tropical Wood
Vanilla Cake
Vanilla Extasy
Vanille Absolu
Velvet Flowers
White Aoud
White Musk
Wild Aoud
Wild Pears
Wood and Spices
 



#2 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 23 October 2008 - 07:11 PM

Red Vetyver

Anno: 2008
 

Recensione/impressioni di Cristian

 

Non aspettatevi qualcosa di "rosso" in questo profumo perchè non c'è traccia, io lo trovo piuttosto giallo, a momenti rosato, come il pompelmo.
Molto persistente, a tratti asprognolo, se "scansate" tutte le cose e fate un po' di ordine, sotto c'è il vetiver bello carico e compatto.

Recensione/impressioni di imai

Al mio naso è quasi identico a Terre d'Hermes. Stessa apertura e stesso drydown. Forse un pò meno salato e meno minerale ma sostanzialmente uguale...



#3 Lady in Black

Lady in Black

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,884 posts
  • Gender:Female
  • Location:Milano

Posted 15 November 2008 - 10:37 AM

Powder Flowers

Anno: 2005

recensione/impressioni di Trixie

Pensavo di non poter mai indossare un profumo cipriato ma Powder Flowers è diverso, è il profumo della maternità.
E' il profumo di una mamma che parla al suo bambino prima che sia nato[attachment=281:mamma_trixie.jpg]
è il profumo di un bimbo dopo il bagnetto giornaliero
è il profumo dei piccoli gesti d'amore del bimbo, come mettere un fiore tra i capelli[attachment=282:io_e_gloria.jpg]
è il profumo della dolcezza.
Non vi è nulla di sensuale in Powder Flowers, nulla che ricordi le ciprie di belletto che sanno di stantio e di vecchio, è profumo di borotalco, è profumo di buono è il profumo di una mamma. Mi ha fatto innamorare e mi ha riportato ai momenti bellissimi e struggenti della maternità, ogni Montale ha in sè qualcosa di particolare di emozionante, Powder Flowers non è stato creato per una donna sexy, ma per una donna a cui i figli un giorno diranno, sentendoglielo addosso "profumo di mamma"

 

Recensione/impressioni di Deianira

Adoro i profumi talcati.
Dopo Teint de Neige, che anche i profani conoscono, dopo Ombre Rose di Jean-Charles Brosseau un classico degli anni 80' diventato ora di "nicchia", non potevo perdermi questo talcato di Montale: Powder Flowers, molto più potente e intenso dei primi due, adatto solo alla stagione invernale.
La rosa, il gelsomino, l'osmanthus, la fava Tonka e il legno di cedro dell'Atlante, sono stretti in un abbraccio per poi esplodere fragorosamente e disperdersi con il passare delle ore in una nuvola di "polvere di Fiori" molto soft, per rimanere dolcemente sulla pelle, con discrezione...contrariamente a come si annuncia
Se dovessi associare questa fragranza ad un film e ad un personaggio, penso alla morigerata Madame Tourvel nelle Liaisons Dangereuses, assediata dal sinistro Visconte di Valmont a sua volta manipolato dalla Marchesa di Marteuil.
Madame Tourvel: una donna bellissima, dal viso pallidissimo, la carnagione trasparente e tristi occhi di un azzurro ceruleo, una timorata di Dio, che finisce con il cedere alle lusinghe del Visconte, e che nella passione da tutta se stessa, anima e corpo: ma la sua passione è solo il frutto di un gioco beffardo, di un duello senza esclusione di colpi tra la Marchesa di Marteuil e il Visconte di Valmont che sono uniti da una perversione crudele, che darà la morte a Madame Tourvel.
Questo è il profumo di una donna all'apparenza glaciale, ma dentro di lei arde il fuoco della passione che si lascia morire per un amore mai esistito, ma solo immaginato.


Naso attivo
*I'll stop wearing black when they make something darker*
My Wardrobe


#4 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 31 March 2009 - 12:26 PM

Aoud Cuir d’Arabie

Anno: 2006

impressione/recensione di ADJIUMI

Profumo di Timberland, di tutta quella moda anni 80, profumo di scarponi in pelle scamosciata, profumo dell'interno delle borse.
Questo profumo mi fa pensare anche al Kit che si trovava nei negozi Timberland per rinvigorire la pelle, le cere, gli olii, il rastrellino con i denti di ferro.
Mi pare di essere in una conceria di pelli.
Mi viene anche da pensare al rame, anzi, del verde rame.
Buona la persistenza.

 

impressione/recensione di Ipazia

Un aroma potente, profondo e ferino. L'attacco è spiazzante, particolarmente per un naso non allenato, e si fa respingere per un sentore vagamente equino.
Ma dura un attimo, poi diventa petrolio, pneumatico bruciato e infine pellaccia nera e coriacea. Dopo i primi minuti si assesta e si scalda, lasciando il posto ad un aroma catramoso-dolciastro.
È fastidioso sulla mia pelle, che ne smorza la potenza e non ne esalta le sfaccettature nere, mentre su quella maschile è un tripudio di sensazioni ad alto tasso erotico.
A mio modestissimo avviso è un vero capolavoro!

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

L’animalositá per eccellenza: cuoio, sella e cavallo attaccato, anzi, l’intera stalla. Caspita, non va assolutamente provato con un naso nuovo a profumi estremi, è proprio realistico, grosso modo me lo aspettavo ma viene fuori sempre un oh my god!, quando si prova una simile intensità animale, l’ho preso su first in Fragrance perché già in Italia si fatica a trovare, il samplino nemmeno a parlarne. Al primo sniffo viene fuori la bimba che è in me, sorrido annusandomi il polso anzi ridacchio da sola, scuotendo la testa, come quando sei piccola e vedi una cosa troppo pazza per crederci, troppo fuori dagli schemi, fra lo stupito e l’incredulo, mi viene proprio la risatina acuta, infantile, come prima reazione. E non lo trovo disgustoso, oddio, intendiamoci lo trovo importabile, nel senso che è provocatorio e interessante e forse su qualche pelle maschile si attenua un po’, ma è talmente stallatico fra l’altro, non me lo aspettavo ma è anche molto dolce, quasi ci fosse del miele aggiunto, comunque a parte la provocazione, ed il divertissment intellettuale non capisco sinceramente perché una donna possa volerlo indossare, cioè: sa effettivamente di letame, adesso mi sento come la bambina che dice il re è nudo, possiamo dissertarne filosoficamente e la cosa mi diverte alquanto, ma oltre a provocare il naso della gente che ci circonda, il re resta nudo, e tu sai di letame di cavallo, almeno nelle prime fasi del profumo, poi migliora ma vabbè.
Dalla descrizione abbiamo tabacco che si sente sempre più verso il dd e cerca di tener testa allo stallatico e le note di legno bruciato. Comunque la parte animalica viene spontanea associarla al cavallo, non so che composto sia, mi piacerebbe saperlo, fa parte forse dell’oud stesso?, ma è molto diverso sia dal civet che dal castoreum. Pian piano perde un poco di stalla e diventa un cuoio animalico, pelle conciata di una volta, quella che aveva il marchio vera pelle, e si fanno di quando in quando anche strada le note fumose/affumicate.
Come dicevo, nel dd non è così impensabile da portare, ma l’inizio sconcerta e comunque sul polso del marito sta indubbiamente meglio che sul mio. Una donna che indossa questo profumo l’ammirerei per l’audacia ed il totale menefreghismo del prossimo, ma mi chiederei quanto è provocazione e ostentazione e quanto le piace davvero. Comunque cliché per cliché io qui ci vedrei bene qualche conoscente pegaese, dove abbiamo la casa in montagna, o comunque un biker con l’harley fiammante, a volte i cliché vanno omaggiati.
Curiosissimo che un profumo del genere sia in mezzo ai piacionissimi Montale.



#5 Diakranis

Diakranis

    Niche Perfumes Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,343 posts
  • Gender:Female

Posted 21 April 2009 - 07:58 PM

Aoud Lime

Anno: 2005

Recensione di Trixie

Profumo potente e inebriante. Predominano immediatamente le note della rosa e dell'iris che si spengono piano piano lasciando trapelare lo zafferano. C'è una piccola nota acidula che io imputo all'oud e che mi piace da morire. E' un profumo particolare e molto persistente, non cambia con il passare delle ore, anzi migliora lasciando intatta la sua fragranza. E', nel vero senso della parola, avvolgente. Per me un profumo da acquistare al più presto!

 

Recensione/impressioni di marcopietro

 

una sferzata energizzante! Lo adoro, il mio preferito tra i Montale che ho sentito, lo trovo molto vicino al Black, ma la nota fiorita delle rose si stempera maggiormente nella malgama e lo zafferano rende il tono prezioso dei legni più squillante... quasi effervescente.
Avverto una punta acida che evoca colori luminosi e probabilmente giustifica il nome.
La struttura opulenta degli aoud della casa rimane comunque ben presente ed ha la stessa fantastica persistenza.
... è inebriante: mi piace, mi piace, mi piace


Se uno è stronzo non je poi dì che è uno stupidino, je devi dì che è stronzo!
G.Funari

#6 Lady in Black

Lady in Black

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,884 posts
  • Gender:Female
  • Location:Milano

Posted 25 April 2009 - 09:00 AM

Velvet Flowers

Anno: 2008

Recensione/impressioni di trixie55

E' un profumo molto fresco, dolce al punto giusto e delicato. Sento molto i fiori di pesco e il fresco della rosa centiflolia, poi piano piano entra il gelsomino, ma non è prepotente come ci si aspetta da un fiore così intenso, resta piacevolmente in sottofondo. Lo considero un profumo estivo, adattissimo sia di giorno che di sera, delizioso. E' un profumo adatto a chi non ama lasciare la scia perchè rimane sulla pelle ma in modo molto discreto.

 

Recensione/impressioni di Rina2101

spesso viene descritto come un profumo fresco e primaverile, ma su di me fa tutt'altro effetto, trovo che sia un fioritone opulento (forse per via del sandalo e dell'ylang ylang) un pò da pelliccia forse,ma senza dubbio molto sensuale, lo trovo adatto quindi per la sera e più in inverno che in estate, insomma quando si ha voglia di un fiorito da usare anche nella stagione fredda


Naso attivo
*I'll stop wearing black when they make something darker*
My Wardrobe


#7 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 18 May 2009 - 02:38 PM

White Musk

impressione/recensione di ADJIUMI

Il muschio bianco non fa per me, mi pare di sentire da tutti più o meno la stessa cosa, forse perchè non ho la pazienza di studiarli? Devo dire che questo è uno dei più piacevoli, ha delle piccole trasformazioni, nel giro di poco tempo.
Il primo momento è il classico profumo pulitino, precisino, bon ton, se ne sentono tanti e ancora mi chiedo come mai si arrivi ad inserire, nella gamma profumi, una cosa simile a parecchi già sul mercato.
Poi cambia, diventa più gassoso, tartufato, quasi a ricordarmi la collosità di una lacca splend'Or, qui esce il fiorellino, forse è il punto con maggior intensità, anche rispetto ad altro muschio bianco, sentito fino ad oggi.
Alla fine diventa più oleoso, questa è un po' la carattestica che mi arriva, da subito, quando sento il muschio bianco, in questo caso è alla fine, un piccolo condimento, fatto di funghi crudi, tagliati a tocchetti, olio, aceto appena appena accennato.
Nel finale, torna il solito muschio bianco.
Molto buona la persistenza, che a me, però, stufa.

#8 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 13 July 2009 - 02:55 PM

Chocolate Greedy

impressione/recensione di trixie55

Chiudere gli occhi e sognare di immergersi in un mare di cioccolato amaro, questa è la prima sensazione che ho provato quando l'ho messo! Cioccolato prepotente all'inizio che stempera con il passare dei minuti e diventa dolce preso per mano dalla vaniglia del Madagascar. Gli ingredienti sono pochi, fave di cacao tostato, frutti secchi, arancia bigarade e vaniglia del Madagascar, si percepiscono tutti. La particolarità sta nel fatto che gli ingredienti non si "mischiano" ma vengono fuori piano piano, prima il cioccolato, poi i frutti secchi con l'arancia e per ultima la vaniglia. Buon profumo da indossare soprattutto in estate, o in inverno per ricordare le giornate di sole e di mare.

 

Recensione/Impressioni di CRISTIAN

 

Ricordo ancora quando lo misi per la prima volta, mi dovevo vedere con alcuni proforumini, "profuma di Nesquik".
E' sicuramente un cioccolatoso, io ne ho sentiti alcuni, credo che questo sia il migliore o il più portabile.
Nesquik si ma la polvere, non il ciocciolato liquido.
Forse lo porto con piacere perchè non mi pare di essere un cioccolatino con le gambe, sento più la fase amara del caffè, nelle note di testa e una vaniglia, non troppo dolce ma ovviamente gourmand, che forma un contrasto piacevole.



#9 Diakranis

Diakranis

    Niche Perfumes Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPip
  • 1,343 posts
  • Gender:Female

Posted 29 August 2009 - 05:40 PM

OUD QUEEN ROSES

Recensione/impressioni di Mary70

E' una rosa fredda !! E io detesto questo tipo di rosa!!
Non si scalda sulla pelle..non concede alcuno spazio alla soavità, non si fonde con le altre fragranze del bouquet. (che mi pare siano molto pochi, per altro...) . Se ne sta immobile..rosa glaciale...con un fondo metallico che reputo derivi dall' oud...e un lieve sentore pungente che credo sia l'ibisco ( quelli che io in giardino, però, non profumano..)
Non è per me.
La vedo su di una donna altera ed austera, che non concede alcuna confidenza a nessuno, che mantiene le distanze, orgogliosa del suo status.. Una donna che dà i brividi e non certo per la sensualità.....
Direi che proprio non è il profumo per me..
Peccato..il nome era tutto un poema ...

 

------------------------------------------------------------------

Mentre un pò di tempo dopo sempre Mary scrive:

 

Oggi..devo dire che, invece, mi piace tanto. La sento strepitosamente importante, come rosa, diversa da ogni altra.. più che altera..oggi la definisco REGALE... più che glaciale oggi la definisco IN EQUILIBRIO PERFETTO, perchè non cede sdolcinamenti di alcun tipo.. ma resta fedele a se stessa...non scende a compromessi.. lei è una regina ??? è allora che REGINA SIA !!!!!! e pace alla plebe che non la osanna.... lei resta una regina..
ecco..oggi la sento così


Se uno è stronzo non je poi dì che è uno stupidino, je devi dì che è stronzo!
G.Funari

#10 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 21 September 2009 - 03:27 PM

Chyprè Fruitè

impressioni di Mary70

E' uno di quei profumi che, a mio parere, non hanno età..non hanno tempo..sono eterni ed intramonatabili..

Mi fa pensare ad una fiera di paese.. in una bella domenica autunnale, senza pioggia..
Cè il pienone di gente allegra che ride guardando le bancarelle ..
Sento gli aromi dolci dello zucchero filato.. delle mele caramellate.. forse anche del croccante alle mandorle.. Ma anche la fragranza dei saponi artigianali .. al miele.. alla vaniglia..

E unatmosfera che piace sempre, anche alle soglie del 2010 ! Come non sorridere pensando ad una situazione del genere ? laugh.gif

La consistenza del profumo è pastosa..se mi concedete il termine.. è un profumo che più che avvolgere, ti abbraccia e ti stringe forte forte ( forse un ninin troppo forte a volte.. )
E di colore rosa come quei bon-bon che si trovano alle fiere, forse al gusto fragola.. (anche se non sento aroma di fragola.. è unimmagine.) Ma è anche bianco.. xchè sa di latte e di panna..

Persistenza eccezionale.. morbido e gourmand ..
E' un profumo per una bambina che ama la vita.. che è ancora gioiosa e priva di cattiveria.

Oppure è il profumo per una donna che crede ancora che la vita sia una meravigliosa avventura e che riesce ancora ad emozionarsi per una fiera di paese.. come per le piccole cose della vita..

Un profumo eccezionale.



#11 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 23 December 2009 - 09:51 AM

Aoud Forest

Recensione/Impressioni di Don José

Quanto di peggio stia creando ultimamente Pierre Montale. Ho già più volte manifestato il timore che nella Maison di Place Vendome si stesse raschiando il fondo del filone dedicato al mitico fungo dell'Aquillaria; questo ultimo pargolo purtroppo conferma la teoria.
Aoud Forest non è nient'altro che il classico felciato aromatico stile barbiere di St. James street deprivato per giunta di quelle note di fondo che presumibilmente, nel fougère tipico, sorreggono le note erbacee e fiorite arrotondando e dando corpo alla fragranza.
Sillage a corto raggio, è una tavolozza con diverse tonalità di verde di cui non se ne sentiva proprio il bisogno.
Più che di una foresta qui si tratta di un odoroso praticello della campagna inglese; l'aoud lo vedo solo sulla scatola.
Consiglierei a Montale di prendersi una bella vacanza. Possibilmente lunga.
Vorrei ritornasse a fare il naso e non il compositore di pastrocchi da "Piccolo chimico" cui basti mettere un po' di oud al fin di mandar giù la pillola, per dirla con Mary Poppins.



#12 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 15 October 2013 - 10:40 AM

ROSE ELIXIR

Recensione/Impressioni di CLAUDIA

Qui non abbiamo niente di nuovo, assistiamo all'ennesimo "barbatrucco" di Monsieur Montale:
si apre con la medesima rosa muschiata di Rose Musks mescolata allo stesso accodo tipico che abbiamo in Mukhallat ovvero ad una fragolina di bosco profumatissima, e poi una grande strombazzata di agrumi che per fortuna dopo poco diventa quasi evanescente.
E' presente qui lo stesso identico Gelsomino di Jasmin Full.
Le note di coda quelle relative al drydown della fragranza, a dispetto delle note rumorose e dolcissime di testa sono molto delicate: quasi un soffio di ambra, muschio e vaniglia



#13 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 15 October 2013 - 10:41 AM

JASMIN FULL

Recensione/Impressioni di Mary70

E' un gelsomino drammaticamente forte !!Forse non esiste ancora chi sia riuscito a mettere in profumo il gelsomino senza dar l'idea di essere in mezzo a distese enormi di questi fiori..non so.
Sta di fatto che non mi aspettavo che ci fosse solo gelsomino.. io non ci sento altro. Mi aspettavo qsa di nuovo, da Montale, un profumo diverso che mi ammaliasse..
E sono piuttosto perplessa..
L'inizio è da paura...tanto è forte...bisogna indossarlo almeno 1 ora prima di uscire di casa..se no qno potrebbe stramazzare al suolo incrociandoti !! Non dico che non sia buono...intendiamoci.. Ma è di una potenza inaudita..come faccio a metterlo ???

 

Recensione/Impressioni di lavinia*
 

Affondare il viso in un'enorme cespuglio in piena fioritura, sarà possibile anche nel gelido mese di gennaio con questo Montale dalle fresche ed intense note di puro gelsomino.
Tra tutti quelli che conosco è quello che è più vicino alle note della natura, decisamente meglio del Lutens con Jasmin de nuit. Più opulento di Diorissimo (ritengo che ques'ultimo sia più facile da portare) non riesco a percepire il miele e l'arancia ma solo un bel fiore rotondo e grasso ed un tocco che a me è parso di clorofilla, sapete mi ha ricordato il chewingum.
Jasmin Full è più un saggio teorico che una fragranza per l'utilizzo quotidiano, tanto improbabile quanto un'impermeabilino giallo: simpatico ed inusuale da usare solo 2 volte l'anno... in primavera.
Molto longevo senza cambiamenti sgradevoli nel drydown

 

Recensione/Impressioni di prisca

 

Un gelsomino perfettamente mixato al caprifoglio, ma talmente ben amalgamato che sembra un double-face: non si capisce dove finisce l'uno e inizia l'altro, se si stia indossando un profumo al gelsomino o un profumo al caprifoglio. Fatto sta che Jasmine Full esibisce da subito note squillanti, pungenti, erbacee. Però non è detto che chi ama il gelsomino apprezzi allo stesso modo anche il caprifoglio.
Ha una persistenza ottima ma è totalmente privo di sfumature: quella è la nota e tale rimane fino alla fine (e sia detto come neutra osservazione, senza alcuna valenza negativa: so che per alcuni profumieri la staticità è un effetto voluto).



#14 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 15 October 2013 - 10:44 AM

ROYAL AOUD

Recensione/Impressioni di Don José

Sulle prime ho detto alla signora che si era sbagliata (la mitica Gelli - ndr) e che mi aveva spruzzato Cuir d'Arabie... E lie: "Mano, mano!" insomma: abbiamo fatto il confronto ed entrambi eravamo sbigottiti dalla somiglianza. tanto che lei ha detto. "Sì... non capsico come faccia ad esserci dentro il kumquat!". Te credo!
Evolve lentamente, è come se fosse il fratellino minore di Cuir d'arabie, ma di un cuoio più morbido e meno stallatico... poi evolve dopo due o tre ore abbandonando di poco quel velluto per declinare verso un legno odoroso... Mmmm... sorprendente!
Confesso una minima delusione: io speravo che ponesse l'accento su quella resina calda e fondente che svela piano piano la rosa di Black aoud... invece no.... è un profumo insolitamente ovattato, fin quasi strano. Cos'ha di reale? BOH! Persistenza solita degli aoud, ma decisamente skinclose.
Da prescrivere a chi vorrebbe Cuir d'Arabie ma non osa; a chi vuole sapori di conciatura che siano esalazioni discrete.

-------------------------------------------------------
 

Recensione/Impressioni di CLAUDIA


La fragranza parte con una nota quasi canforata che può presentarsi più o meno forte, molto probabilmente ciò è imputabile al calore della pelle in questi giorni di afa infernale.
Questo è un Aoud decisamente "agrumato", infatti l'effetto canforato è dato proprio dal Kumquat e pompelmo, che avverto potentissimi! Solo dopo un pò si fa spazio una leggerissima nota cuoiata, che dopo qualche minuto certamente s'intensifica di molto ma non ha nulla a che vedere con Cuir d'Arabie!
Diciamo un cuoio decisamente e morbidamente femminile: di legni e spezie avverto ben poco, e a differenza di molti altri Aoud di Montale diventa una seconda pelle tanto che con il passare delle ore non sembra di aver indossato un Montale.
Diciamo che può andar bene per coloro i quali sono alle prime armi con l'Aoud , che amano gli agrumati e le fragranze molto delicate che si accostano completamente alla pelle.



#15 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,971 posts
  • Gender:Male

Posted 15 October 2013 - 10:47 AM

Aoud Leather

Anno: 2009

Recensione/Impressioni di Imai

Cuoio ed oud delicati. Ma il profumo in sè non è delicato. Non si può definire erbaceo, nè fiorito, e nemmeno polveroso. E' un pò delle tre cose insieme. Riesce a spiazzare. Col tempo sviluppa una nota affumicata e speziata. Poi si mantiene lineare. Ha meno carattere del Cuir d'Arabie.
Fragranza non immediata e tenace che richiede tempo per essere capita; al momento non ci sono riuscito
 

Recensione/Impressioni di Claudia

Sentito sulla "mia pelle" si avverte nella partenza iniziale una tenerissima nota agrumata, con un lontanissimo richiamo alla nota di cuoio, poi l'evoluzione è tale che alla fine sul mio polso l'unica traccia che rimane è solo quella di un odore acre di petrolio
 

Recensione/Impressioni di Diakranis

sì, ha ragione Cristian, ricorda molto il tuscan leather di tom ford, con in più l'aoud e quella "nota" un pò metallica tipica di quasi tutti i montale.. buon profumo, ma preferisco il tom ford.. insomma, per me qui l'aoud non è che ci stia un gran che bene.. sarà che sono innamorata del tom, ma non è che l'aoud stia bene proprio con tutto tutto.. di qualche abbinamento si potrebbe benissimo fare a meno..

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Molto differente da Cuir d’Arabie, non è nemmeno paragonabile. Ha una buona luminosità, la pelle si sente molto bene, è più cuoio che pellame, senza note sporche. L’oud, invece, non lo sento granché presente: è legnoso, sento meglio lo zafferano che il cardamomo, ha proprio un tocco orientale. Non lo sento ambrato, non è estivo, una nota di pepe quasi inesistente, diventa più una sfumatura della pelle stessa, aromatico non pungente. Forse un qualche composto simil ambra grigia, ma senza appunto sentori “ambrati”.
Un bel cuoiato, non ha elementi montaliani, è piuttosto differente, anche nella nota di oud, anche se al contempo non c’è da aspettarsi un profumo estremamente sfaccettato. Resta comunque più spigoloso come indosso femminile. Non ha forte sillage, lo trovo elegante, lo consiglierei a chi cerca un cuoiato un po’ legnoso e morbidamente speziato. Su di me le note affumicate vengono fuori a dd avanzato, quando diventa anche più unisex, si ammorbidiscono gli spigoli, lo zafferano fornisce una nota simil-fiorita più che speziata, altro tratto inusuale per un Montale ha anche una qualche evoluzione oltre a non essere una bombazza, proprio elegante, non è una nota di cuoio animalico, non è pungente nè cupa.



#16 Nyneve

Nyneve

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,707 posts
  • Gender:Female

Posted 11 February 2015 - 10:26 AM

Santal wood

Recensione/impressioni di Luke318

Con questa fragranza Montale è caduto in basso. Non solo ha creato un profumo che mi sa di estremamente commerciale, ma si è anche ispirato alle terribili versioni "sport" che i grandi marchi sfornano sempre più spesso.
La banalissima apertura "alla Nelsen piatti" va sfumando nel tempo, e solo dopo diverse ore riesco a sentire leggermente il sandalo e la violetta, che mi richiamano alla mente Fahrenheit.
Se costasse una settantina di euro in meno lo comprerei, giusto per andarci al mare d'estate, ma se me lo vendi allo stesso prezzo di un Aoud allora non ci sto angry.gif


Pourtant, un parfum, un beau parfum, est fait pour vivre, pour être porté, pour s'exprimer sur la peau. Pas pour tourner au vinaigre sur une étagère. Un beau parfum, ça doit se porter, un beau parfum que je ne porte pas, personnellement, je le donne, je l'offre, je ne peux pas supporter de le voir délaissé, abandonné: si quelqu'un d'autre peut lui donner vie, j'en suis ravi.

Dominique Archambeau

#17 Nyneve

Nyneve

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,707 posts
  • Gender:Female

Posted 17 February 2015 - 08:36 AM

White Aoud

Recensione/opinioni di Elmifra

Oggi ho spruzzato White Aoud di Montale.......per me è stata una folgorazione...buonissimo....molto sensuale...forse troppo per i miei gusti che volgono sempre al talcato, al dolce e rassicurante...mi sembra un profumo che ha una certa "personalità"....non mi sembra però molto adatto alla stagione che spero arriverà....è un profumo troppo caldo.... ma conto di prenderlo in futuro....

 

Recensione/opinioni di CLAUDIA

 

Avevo dimenticato quanto fosse speciale il White Aoud e allo stesso tempo camaleontico se indossato insieme ad altri Montale come Roses Musk o Gold Flowers:
un aoud che non può certo mancare per gli amanti di questa particolare essenza che assume delle connotazioni di volta in volta diverse a seconda degli elementi cui si accompagna.
Le note di testa si annunciano sempre con uno squillo di tromba, in particolare dello zafferano e dell'aoud insieme alla rotondità del patch, ma il rumore dato da questo accordo, ha una durata limitata, perchè Aoud e Vaniglia, che qui non ha la classica caratteristica Gourmand, ma è addirittura polverosa, insieme alla cremosa Ambra Grigia, fanno sì che la Rosa di Damascus si ammanti di una candida sensualità innocente, mai ostentata.
Il suo colore è un delicatissimo Rosa Carne, la sua Musa è una donna-bambina dall'incarnato di porcellana il cui viso è contornato da splendidi riccioli biondi

 

recensione/impressioni di Meli80

C'è una rosa di ineffabile freschezza sotto questo oud "gentile";
E'li,sotto l'iniziale vapore balsamico e la combo patchouly /Vetiver che si dispiega generosa per preparare terreno al fiore.
Mutevole e camaleontico,passa dai petali ad accordi più morbidi e cremosi(vaniglia e Ambra lavorano silenziosamente nel drydown )ma sempre con quella puntina così ben definita,sporchina d'oud e un filo plasticosa,eppur così "giusta", che aggrada il naso.Una fragranza che rinfranca lo spirito, gioiosa;un po' "artificiale", d'accordo, ma riuscita.
Sillage"scatena complimenti" e mostruosa persistenza con iniziale evoluzione veramente notevole


Pourtant, un parfum, un beau parfum, est fait pour vivre, pour être porté, pour s'exprimer sur la peau. Pas pour tourner au vinaigre sur une étagère. Un beau parfum, ça doit se porter, un beau parfum que je ne porte pas, personnellement, je le donne, je l'offre, je ne peux pas supporter de le voir délaissé, abandonné: si quelqu'un d'autre peut lui donner vie, j'en suis ravi.

Dominique Archambeau

#18 Nyneve

Nyneve

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,707 posts
  • Gender:Female

Posted 17 February 2015 - 04:47 PM

Sweet Oriental Dream

Anno: 2005

 

Recensione/impressioni di meli80

Déjà vu: l'avete mai provato? Quella misteriosa sensazione di aver già vissuto un'esperienza; ho spruzzato Sweet Oriental Dream e mi sono ritrovata a pensare: "Uhmmm, si, questo, certo..." ma è la prima volta che lo indosso. Fino a due mesi fa non sapevo nemmeno esistesse Montale..per cui è strano che mi piaccia così, spudoratamente, subito e in toto, come fosse un profumo "di casa", di amorevoli attenzioni.
Mi colpisce la luminosità' soffusa benché manifesti appieno e nell'immediato una presenza notevole, che non resta solo attaccata ai polsi.
Mi solleva l'umore con la sua dolcezza densa, che avvolge come una colata di miele la rosellina del cuore.
Morbido ma non melenso di testa, cremoso nel drydown con un sandalo equilibrato.
Gourmand edibile a pieno titolo, non poteva che essere amore per me che adoro questa famiglia olfattiva; un cuscino su cui appoggiare la testa e rilassarsi, un maglione di cashmere che ti scalda d'inverno, ottima persistenza, sillage più che buono ma non invadente
 

Recensione/impressioni di AnnaKarenina

Inizia molto simile a Loukhoum EDP, poi se ne discosta per ritornarci sul finale. In tutto il frangente in cui lo sento diverso, lo è di parecchio, più che altro perché anche in questo profumo io ci sento un "chè", che a mio avviso si trova in quasi tutti i Montale e mi rovina la poesia. Forse in questo è un po meno accentuato ma c'è...ahimè...
Non capisco a che sia dovuto ma purtroppo è cosi.
Ok, è buono, è portabilissimo, penso che il mio decant me lo potrò finire ma che mai mi comprerei un intero flacone! quello proprio no!
E' comunque una fragranza invernale, oggi è passabile perché c'è un clima diverso ma altrimenti mai lo avrei indossato, e in ogni modo io rimango sulla mia posizione di qualche tempo fa: Keiko e sempre Keiko, meglio il Loukhoum EDP o ancor di più il Parfum de Soir.
Ma forse sbaglio io a mettere questi profumi sempre in competizione, forse dovrei prendere il Montale per quel che è e mettermi il cuore in pace. O forse dovrei scrivergli proponendo una modifica per vedere se finalmente non ci sento più quel fastidiosissimo "chè" in forma minore o maggiore....
ma chissà poi cosa sarà a conferirgli quello strano sentore?
Peccato finisca sempre cosi perché spesso la partenza sarebbe anche buona. Sweet oriental dream potrebbe piacermi tanto, non fosse per quello, che mi lascia invece un po di amaro in bocca.

 

Recensione/impressioni di Cher Boy

 

Evoluzione veramente pacata per questo Montale. Dolce ma non stucchevole, un dolcetto un po' speziatino e non un boccone di miele! Tanta rosa, tanta mandorla, ma anche sento del sandalo.
Gourmand, senza dubbio. Ma anche vagamente orientale. Non amo paragonarlo a Loukhoum, che trovo differente nella "forma" (persistenza, proiezione...).
Noto che da persona a persona cambia molto. Su di me la rosa si sente molto.


Pourtant, un parfum, un beau parfum, est fait pour vivre, pour être porté, pour s'exprimer sur la peau. Pas pour tourner au vinaigre sur une étagère. Un beau parfum, ça doit se porter, un beau parfum que je ne porte pas, personnellement, je le donne, je l'offre, je ne peux pas supporter de le voir délaissé, abandonné: si quelqu'un d'autre peut lui donner vie, j'en suis ravi.

Dominique Archambeau

#19 Fersen

Fersen

    AdJ N.P. Addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPip
  • 911 posts
  • Gender:Male
  • Location:Milano

Posted 25 February 2015 - 10:29 AM

Black Aoud

Anno: 2006

Recensione/impressione di Isaac

Sicuramente il mio profumo preferito insieme ad alamut... qui sento l'arabia.. gli odori dell'arabia che in realtà non ho mai sentito ma che spero siano davvero così...
Rosa, aoud cambogiano, patchouly, incenso... un capolavoro della profumeria (insieme agli altri aouds montale)..coraggio sopratutto.. noi occidentali difficilmente possiamo capire queste piramidi fin in fondo.. a primo sniffo ricordo ero molto perplesso ma lo acquistai perchè era PARTICOLARE... passano mesi e mesi mi piace ma non mi fa impazzire....ora si.. è un profumo potentemente sensuale e spirituale...quello che sicuramente più amo è quel caratteristico connubio (aoud-rosa-incenso-muschi)..che rendono questo profumo acre ma contemporaneamente dolce grazie alla rosa.. una dolcezza prepotente... sulla pelle è il massimo.. persistenza ed evoluzione qui sono massimizzate all'ennesima potenza...
Un profumo che costantemente vira ora verso la virilità-mascolinità-rudezza ora al romanticismo... per me è un profumo che sull'uomo è molto più indicato.

 

Recensione/impressione di Imaai

Qualcuno l'ha definito: Splendor Sauvage..
BA parte duro, pungente, medicinale, hardcore ma poi ha una delle più belle evoluzioni. Evoluzione che peraltro dura moltissimo. Anche questo richiede tempo. Quando l'oud si stempera emerge il sandalo, il patchouli e... la rosa. Se deve essere rosa, che rosa sia! Una rosa calda, intensa, ricca, dark, seducente ma mai edulcorata. BA non fa prigionieri! E' un profumo moderno, ha qualità, originalità, persistenza. Per me è spettacolare. Ha ricevuto diversi complimenti da uomini e donne.

 

 

Recensione/impressione di saraprfms

 

Rosa, rosa ovunque...imponente, sofisticata, tutto questo senza mai cadere nell'eccessivo o stucchevole e senza dare mai una impressione da "vecchia signora"...
...rosa resa ancora più misteriosa e profonda grazie all'Aoud.
Un capolavoro credo ancora non superato de monsieur Montale.
Bastano soltanto pochi spruzzi per rimanere avvolti in questa favola orientaleggiante per tutta la giornata!

Recensione/impressione di Silkford

Il primo Montale che ho provato, proprio oggi in una profumeria di nicchia di Firenze. Prima sul cartoncino, odore attraente, subito piacevole, anche se non mi diceva più di tanto, si sà che le mouillettes sono meschine! Poi deciso, due copiose spruzzate sul polso (e mano), debbo dire che per due ore potevo tranquillamente sostituire una Lampe Berger. Torniamo al profumo. Impero Ottomano, Persia, Arabia, deserti, datteri, frutta candita, miele, giardini e palazzi principeschi, mercati di spezie, vasellame, tappeti di finissima seta; francamente? Niente di tutto ciò. L'ho trovata una fragranza modernissima, direi quasi high-tech, per un attimo mi è venuta in mente anche un'immagine del fumetto Sin City.
Forse sono controcorrente, perché quasi tutte le recensioni che parlano di Black Aoud fanno riferimento ai paesi di provenienza dei suoi ingredienti, però a me va benissimo così. Cosa avrebbe potuto dire un orientale così composto di fronte ad un Attar di Amouage? Ad una creazione di Lutens? Invece questa interpretazione di monsieur Montale mi ha spiazzato.
La partenza è una città contemporanea nel suo quotidiano. Grattacieli, marciapiedi sporchi per l'uso, gente che cammina freneticamente in tutte le direzioni, qualcuno suda, qualcuno fuma una sigaretta; c'è traffico, alcune auto frenano bruscamente, passando accanto ai fast food si percepisce l'odore della brace. Cosa vi aspettavate da un mix di mandarino e oudh Cambogiano? Cercando un attimo di relax e di conforto ci dirigiamo verso il parco, vederlo dà una sensazione di benessere, anche se è nel cuore della town. Ecco che arriva potentissima la rosa. Odorandola mi viene in mente che in questo giardino, trattandosi di una città importante, potrebbe esserci una grande scultura contemporanea di Koons, un Ballon Flower magenta, mi piace come immagine per rappresentarla. Che ti piaccia o meno non puoi che guardarla, è abbagliante, enorme, fluo, di un materiale pesantissimo che rappresenta una cosa leggerissima. Le foglie di patchuli e il muschio, pian piano contribuiranno a rinfrescare la fragranza, abbassando questa rosa che rimarrà comunque protagonista fino alla fine.

Recensione/impressione di Marea

Ero molto curioso di provare questa creazione dopo i tanti commenti entusiasti letti sulla "rete".
Le sensazioni che mi ha dato sono purtroppo molto negative.
Appena spruzzato sono stato spiazzato da una fragranza di un'intensità davvero incredibile. per un attimo mi sono sentito trasportato in un roseto nel cuore di una foresta subito dopo una forte pioggia.
Nonostante la piramide olfattiva piuttosto ricca le uniche note che ho sentito sono state una rosa profonda e qualcosa di legnoso e umido.
Mai sentita un'intensità così forte.
Quello che è seguito è stato un mal di testa e una noia mortale per via della rosa.
Purtroppo non fa per me.

 

Black Aoud Intense

Anno: 2017

Recensione/impressione di Laura C. (FB)

 

La versione intense è del 2017 e tutti si sono chiesti che senso avesse far uscire la versione intense di una fragranza già intensissima; dato che è una delle fragranze di punta di tutta la Maison credo sia il risultato di varie indagini di marketing per ampliare la gamma di persone raggiunta, infatti il Black Aoud normale è stato poi riformulato e fatto scendere di intensità.

Per vedere bene le differenze ho preso un samplino del normale e messo sull’altro polso. E’ esattamente la stessa identica fragranza ma meno aggressiva, dove nell’intense hai una rosa abbagliante quanto il sole e a cui ti approcci quasi ad occhi stretti, qui è come se avessi gli occhiali da sole e non brucia, per converso forse riesci a sentire meglio, nel normale le note legnose di oud sottostanti, proprio perché si è più riparati dal sole.

Il sillage dell’intense è mostruoso, si rischia anche di auto annichilirsi l’olfatto se si esagera.

Le note, da ribadire, uguali per entrambe, sono solo: cambodian oud (un giorno mi piacerebbe poter approfondire che differenze ci sono a seconda delle provenienze dell’oud), patchouli leaf, mandarin, rose petals, musk.
Il mandarino rinfresca ma non lo trovo evidente come presenza, l’oud non è in primo piano, patch nell’intense non si avverte e per nulla il muschio.

Innanzitutto la fragranza ha una nota dolce quasi sicuramente legata al mandarino che si nota immediatamente, resta comunque totalmente unisex, e si dissolve rapidamente, al dd non è nè dolce nè amara. Non c’è incenso e nemmeno labdano che mi risulti, in nessuna delle due versioni, non c’è sandalo.
Quello che si percepisce immediatamente e che fa dire a molti che si tratta di una fragranza sintetica è quell’odore pungente che molti definiscono medicinale, io preciserei ammoniacale, che ad alcuni ricorda il sapone di Marsiglia, e che è davvero intenso in questa versione, ma in realtà non è affatto sintetico, dipende (stando alle mie attuali conoscenze, che spero di precisare ulteriormente in futuro) dalla rosa utilizzata, credo sia olio di rosa non so se c’è anche dell’assoluta, in ogni caso non è ciò che si definisce come sintetico, anzi, l’esatto opposto. Questo conferisce alla fragranza che è sostanzialmente un concentrato di rosa con un tocco di oud, il suo carattere gotico, vampirico, non ha grosse evoluzioni, il lato pungente rimane per tutto lo svolgimento della fragranza, la rosa non cede mai, nell’intense, spazio all’oud o al patch per farsi sentire. È un profumo imponente, una barriera per me, quando debbo avvolgermi nel mio bozzolo, quasi irradiassi al mondo don’t fuck with me today.



#20 Nyneve

Nyneve

    ADJNP addicted

  • Amici di Adjiumi
  • PipPipPipPip
  • 1,707 posts
  • Gender:Female

Posted 02 March 2015 - 09:15 PM

Pretty Fruity

Recensione/impressioni di Mary70

Partendo dal presupposto che io non amo affatto i fruttati, questo non è male.
Decisamente estivo, per la presenza di ribes nero e di frutto della passione ( unico frutto che mi piace abbastanza nei profumi)
Ma ci sento anche una simpatica presenza di fiori.. direi bianchi e cremosi.
In piramide leggo magnolia ( che avverto ) e mughetto ( che non colgo).
La potenza non è tipicamente "montaliana" e questo mi piace, perchè lo rende più portabile, per me.
Persistenza sempre notevole.
Sarà una buona compagnia per il periodo estivo


Pourtant, un parfum, un beau parfum, est fait pour vivre, pour être porté, pour s'exprimer sur la peau. Pas pour tourner au vinaigre sur une étagère. Un beau parfum, ça doit se porter, un beau parfum que je ne porte pas, personnellement, je le donne, je l'offre, je ne peux pas supporter de le voir délaissé, abandonné: si quelqu'un d'autre peut lui donner vie, j'en suis ravi.

Dominique Archambeau




0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users