Jump to content


Photo

SERGE LUTENS - SECTION D'OR


  • This topic is locked This topic is locked
5 replies to this topic

#1 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 824 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 05 February 2019 - 01:24 PM

L'Haleine des Dieux

Impressioni di ROBERTO

 

Uno dei nomi più belli in assoluto. Avrei dato tutto per trovarlo io.
Come spesso con Lutens è un gioco di parole :  “L’Haleine des Dieux” VS “La Laine des Dieux” - (L’Alito dei Dii + La Lana dei Dii )
Il profumo :
Purtroppo per me non è all’altezza dell’ammirazione che porto al suo nome, ma ha qualcosa di interessante.
Dell' alito ha quell' aspetto di lievito caldo. Niente di sporco, solo l’idea di qualcosa di metallico, salato e caldo, come un pane appena sfornato.
Una vaniglia ambrata ammorbidisce l’accordo e lo sostiene in una nuvola dolce, un po’ cremosa e latteosa.

Qualche spezia anche (ci sento semi di finocchio, cumino) per un aspetto di pelle calda.

Un inizio cremoso e canforato. Ci sento una note verde e amara come può esserlo l'assenzio ma già mi arriva l'idea di un cuoio profumato. Mentre le spezie di tipo cumino ma anche di spicchio riscaldano la vaniglia, il cisto entra in scena per dare carattere e sostegno. Ci sento un po' di olibano che secondo me aiuta a mantenere l'accordo "leggero" e "aperto", come un corrente d'aria.
Mi sembra di partecipare ad un duello tra il giaccio e il fuoco, avendo come nota di mezzo una vaniglia polverosa. Un profumo pieno di paradossi, una buona scia e persistenza...ma che non supera altre creazioni del marchio. Cioè, non ho trovato argomenti per giustificare il prezzo. Un Lutens à la Guerlain.



#2 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 824 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 05 February 2019 - 01:25 PM

Sidi Bel Abbés

Impressioni/Recensione di ROBERTO

 

Un tabacco cuoiato, resinoso con tocchi di frutta.

Se non corro dietro questa collezione per diversi motivi, penso comunque capire dove il duo ci vuole portare. 
Il DNA c'è sempre, non siamo traditi, ma anche se la storia è la stessa il modo di raccontarla è diverso. Lo trovo più astratto, più nebuloso e quindi anche più misterioso, lasciando aperto la porta della nostra immaginazione.

Con questo Sidi Bel Abbès, la storia è silenziosa ma complessa, e se inizia con spruzzi appiccicosi di frutta cotta subito il tabacco si fa maestro di cerimonia, accompagnato da varie resine scure già allo stato carbonizzato!

Il cisto (o quello che è di accordo ambrato) finisce la storia, con una vaniglia leggermente animale.



#3 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 824 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 05 February 2019 - 01:27 PM

L`incendiaire

 

Impressioni/Recensione di Calipso

 

Che dire l'ho sentito oggi, DELUSIONE MASSIMA .

PREZZO 450 EURO

PERSISTENZA  Scarsa

QUALITà ottima sicuramente

ORIGINALITà minima , incenso , cuoio e zafferano NULLA DI NUOVO SOTTO IL SOLE .

L'oud di Piguet è 10 mila volte meglio ed è più corposo e persistente, idem per i nuovi Floris .

Per me Bocciato



#4 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 824 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 27 February 2019 - 08:59 AM

Bourreau des Fleurs

 

Impressioni/Recensione di ROBERTO

 

Mercatino Indiano - mazzo di fiori sbiaditi di una giornata soffocante - spezie cucinati sulle brace - cuochi sudati -
-vecchi divani di cuoio - tessuti polverosi impregnati dell'animalità di chi li ha indossati.



#5 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 824 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 27 February 2019 - 09:01 AM

Cannibale

 

Impressioni/Recensione di ROBERTO

 

Un incenso liturgico, fiorito, appiccicoso e carnale, che lascia una scia leggermente talcata e animale.



#6 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 824 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 27 February 2019 - 09:05 AM

Renard Constrictor

 

Impressioni/Recensione di ROBERTO

 

All'inizio ho lottato per sapere quale combinazione di note provocava questo effetto di fiore fruttato, vinoso, cremoso in "Renard Constrictor".
La tuberosa? Il gardenia? Il gelsomino? Tutti e tre?
Poi mi sono lasciato perdere in questo paesaggio nebbioso fatto di sfumature polpose e muschiate. Niente di aggressivo nonostante la trama indolica che non abbandona l'accordo, anzi, una carezza non molto originale ma gradevole. Sa di " buon profumo", ben fatto, generoso, ricco di materiali ma no di storia.

Di sicuro c'è un mondo tra questa creazione e certe nuove uscite poco interessanti. Ma col combo Sheldrake/Lutens un graffio più pronunciato, e un po' di asperità me li aspetto.






0 user(s) are reading this topic

0 members, 0 guests, 0 anonymous users