Jump to content


EzioLove

Member Since 03 Oct 2014
Offline Last Active Today, 10:46 AM
-----

Posts I've Made

In Topic: BENVENUTO: Cavaliere

Today, 10:47 AM

BENVENUTO!!!

:svmoo0:


In Topic: BENVENUTA: Suanni

11 October 2019 - 03:31 PM

CIAOOO!

:5:


In Topic: Mister e Madame X: raccontiamo un profumo al buio

26 September 2019 - 07:57 AM

Manuela Z. ci racconta un profumo al buio:

 

Dopo un po' di peripezie postali è arrivato il mio blind sniff, inviatomi da Mavy Ca. Si è innescata una fantastica esplosione di fiori, nella immaginazione bianchi, potentemente indolici, ma subito si è fatta strada un'immagine : un bel gattone tigrato che sornionamente si struscia tra i tanti fiori di un giardino

 

Era: Dzing di L'Artisan Parfumeur


In Topic: Mister e Madame X: raccontiamo un profumo al buio

23 September 2019 - 07:10 AM

Christine M. ci ha raccontato un profumo al buio:

 

Campioncino Marco C. numero 2: Per me è talmente animalico da sentire un ROOARR prima di poter percepire altro, eppure è un roar posato ed elegante, solo il pelo di un vestito simil Tarzan, senza lui intorno con il suo urlooo.  Castoreo, zibetto, muschio e ambra grigia entrano in un bar, o forse più che un bar qualsiasi è il Marchesino dopo la prima della Scala, e sono tutti in frac con bastone.  Ci sono dei fiori? Me lo sono domandata e continuo a domandarmelo. Credo fiori bianchi, indossati all’occhiello dai protagonisti.
 
Altro non saprei dirlo perché ho la stessa sensazione di quando si procede a passo spedito per poi rendersi conto che lì, davanti al naso, non c’è aria fresca e cristallina ma una parete di vetro quattro metri per tre.
 
Aspetto te Marco, svela le note ti prego!
 
Formula inedita di Martino Cerizza

In Topic: Mister e Madame X: raccontiamo un profumo al buio

23 September 2019 - 07:07 AM

Christine M. ci ha raccontato un profumo al buio:

 

Il carinissimo Marco C. mi ha inviato due campioni da annusare al buio, completamente agli antipodi per quello che il mio naso riesce a rintracciare, ed uno dei due credo sia une demoiselle.
 
E’ una signorina in vesti leggere ma bon ton, che si aggira leggiadra in un frutteto con appeso al braccio un cesto in vimini pieno di… fondenti Perugina? Per qualche frazione di secondo ho visto materializzarsi l’immagine di una montagnetta di pere appena colte, ma poi sono stata catturata dal ricordo di me bambina, quando scartavo di nascosto quei rettangolini candidi ripieni di quel cuore fondente per farne scorpacciate. Ahimé, da quando le caramelle Perugina mi sono entrate nel naso dalla testa (e non il contrario!) non riesco ad individuare altre note… Forse tabacco? Ma potrebbe essere una cantonata al 97% (non sono nemmeno sicura ci siano le pere!). Quello che posso dire è che le fragranze fruttate sono il mio tallone d’Achille, non posseggo fruttati protagonisti né li ho in wishlist, non c’è posto per note fruttate nella mia vita se non come comparse che si percepiscono passare sullo sfondo. Non c’è odio, semplicemente per me sono invisibili esattamente come i fantasmi del sesto senso: quando passo vicino ad un fruttato mi viene freddo e l’aria si condensa, ma non appena li sorpasso tutto torna come prima e vado ad abbracciare le note del mio cuor.
 
Grazie infinite Marco per avermi accompagnata fuori dalla mia comfort-zone, bisogna farlo di tanto in tanto :)

 

Era: Un inedito di Martino Cerizza ispirato ai monsoni dell'est