Jump to content


Photo

LABORATORIO OLFATTIVO


  • This topic is locked This topic is locked
9 replies to this topic

#1 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,967 posts
  • Gender:Male

Posted 17 September 2009 - 01:06 PM

DAIMIRIS

Recensione/Impressioni di Cristian

Il naso di PG c'è e si sente bene, c'è qualcosa di "farmaceutico", come lo si avverte nel Felanilla, e c'è qualcosa alla Bois Blonde....

Lo trovo un parente di gomma (ETRO), anzi, in questo caso è più latex, qualcosa di più moderno e di tecnologicamente avanzato, latex usato per biancheria sexy, fine, e di un certo livello, non quelle brutte cose volgari, da sex shop, di colore nero.
Sono tutte note che si sposa molto belle con la pelle, ambra calda e dolce, "controllata" dal rhum, che rende tutto decisamente intrigante.

L'iris e il "daim" mi danno la sensazione di lucido per la pelle, tipo quei prodotti per il legno, quelli che si usano per rinnovare e nutrire i mobili.

La sensazione borotalata dell'iris, è tutta verso il fondo, anche qui il rhum, o quelle note liquorose, fanno la loro bella parte, rendono il tutto decisamente "ubriacato".
 



#2 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,967 posts
  • Gender:Male

Posted 18 September 2009 - 10:52 AM

ALAMBAR by Enrico Buccella

Recensione/impressioni di Mary70

è ORO LIQUIDO

Un profumo da sogno, mi ha completamente sedotta... sono totalmente sua...
Appena lo appoggio sulla pelle, all'istante vengo avvolta da una raffinata e sofisticata dolcezza.
E' ambra..ma un'ambra LUSSUOSISSIMA e vanigliata.
E' un soffio di pura, dorata e scintilliante opulenza.

E' il profumo per una donna speciale, per un momento speciale.. è un profumo speciale !
Persistente, carezzevole, vellutato.. provoca brividi di puro piacere tattile.

Non ha nulla a che fare con i tanti "orientaloni" stra-sentiti-
E' molto più ricercato, raffinato..direi sontuoso .
Ma nel contempo è un profumo portabile, non di quelli che ti senti di indossare solo nelle grandissime occasioni... E' il profumo speciale che rende unico chi lo porta in ogni circostanza,

in una parola ? PERFETTO.

-------------------------------------------------------

impressioni di Don José

Laboratorio Olfattivo non è solo il nome dello showroom di Kaon, società distributrice in Italia di alcuni dei più prestigiosi marchi della profumeria c.d. "di nicchia" (ricordiamo tra gli altri Parfumerie Generale e Eau d'Italie). O almeno non più solo quello.
A Pitti fragranze 2009, infatti, Laboratorio Olfattivo ha presentato in anteprima assoluta le prime (e, se il buon giorno si vede dal mattino, ci si augura non ultime) quattro fragranze di una linea tutta sua.
L'idea comune è l'ambra che che fa da fil rouge tra le piramidi di ciascun profumo; i nasi sono tre: Enrico Buccella, creatore di Sigilli anch'essi distribuiti da Kaon, Marie Duchene già naso di Nobile 1942 (l'ultimo nato, Patchouly, splendido ma troppo volatile è suo) e Pierre Guillaume che, in quanto papà di Parfumerie Generale, non ha bisogno di presentazioni. I profumi sono: Alambar, Cozumel, Alkemi e Daimiris.
Alambar, il cui nome vuole richiamare il luminoso splendore dell'Alahambra, è un profumo caratterizzato dalla presenza dell'ambra in tutti e tre i gradi dell'evoluzione: ambra, ambra e ancora ambra. Noioso? Assolutamente no! Anzi... veramente ben fatto visto che l'ambra - rectius: le ambre - mostrano volti diversi.
Nelle note di testa, il singolare accordo che si forma tra bergamotto, cacao e ambra risuona al mio naso come una fresca crema pasticcera aromatizzata, come si conviene, con un po' buccia di limone. Ma il bergamotto, con il suo tono di voce secco e un po' amarognolo impedisce al naso qualsiasi fantasia gourmand.
Le note di testa, non svaniscono immediatamente, ma si asciugano prendendosi il loro tempo prima di concedere la scena alle note di cuore dalle quali la mia pelle restituisce una nota ambrata delicatamente saponosa, sobria e perlacea.
Infine la cannella, rubricata tra le note di mezzo con ambra e vaniglia, si trascina nelle note di fondo immergendosi in un infuso di spezie ovattato, secco che mi ha ricondotto molto a quella sensazione polverosa che ritrovo in Eau Lente di Diptyque. C'è forse dell'opoponaco tra le laconiche note ambrate riportate in piramide?
Le note di fondo si compongono dunque in un blend speziato per me molto più facile da portare di Eau Lente e che somma a sé anche qualche deriva verso Oiseau de Nuit, della collezione privata di PG. Come direbbe Turin, "strongly recommended".

-------------------------------------------------------

 

Impressioni/Recensione di Markkino

..oggi pomeriggio mi sono nuovamente avvicinato alle fragranze di Laboratorio Olfattivo e le mie impressioni sono sicuramente positive.
Avevo provato tempo fa Alkemi e mi era piaciuta abbastanza,una fragranza che richiama un'idea orientale ricca di elementi che si sposano alla grande.
Oggi ho provato Alambar(ambra)una fragranza che si apre con note di bergamotto,cacao e ambra,nel cuore cannella vaniglia e ambra,per poi terminare con un cuore ricchissimo di ambra.
Si percepisce fin dall'inizio che l'ambra e' regina su tutto e che la struttura della fragranza ruota attorno a quest'essenza magnifica e preziosa.
Alambar nome che non poteva essere altrimenti;il naso Enrico Buccella,ha voluto ricreare una sensazione di ambra pulita,ricca e maestosa fin nei minimi dettagli e con quelle piccole sfaccettature che emergono fin dal primo spruzzo.
In tanti si cimentano per avere nelle proprie creazioni qualcosa che si definisca tale da onorare una nota cosi ricca ma,ovviamente,il piu' delle volte i lavori risultano stucchevoli e privi di struttura.
Niente eccessi o stonature,l'apertura molto vivace grazie al bergamotto che si addolcisce con note di cacao,il cuore lo avverto molto caldo e speziato grazie alla cannella ed alla vaniglia che insieme all'ambra
creano un mix veramente azzeccato.
Verso la fine,sulla mia pelle si percepiscno ancora sentori di cannella e di vaniglia,un finale dolce mansueto e decisamente pulito.
La persistenza e' davvero ottima,un solo spruzzo sulla pelle e per qualche ora siamo "On air".
Troppo freddo per avvertire il sillage,ma credo che sia comunque buono.
In ultimo un'occhiata al prezzo che per 1oo ml di questa prelibatezza e' fissato a 100 euro.
Una fragranza che cerchero' di avere quanto prima certamente.



#3 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,967 posts
  • Gender:Male

Posted 18 September 2009 - 10:53 AM

ALKEMI

impressioni di Mary70

La primissima impressione è di dolcezza fondente e speziata.
E' un profumo del tempo che fu... io ci sento odore di cucina,di quelle cucine grandi di una volta... con tante erbe appese al soffitto.. con sempre qsa che cuoce nel grande forno.. e poi ci sento odore di caminetto in una stanza calda e accogliente..
Ma poi, subito dopo questo, io ci sento un aroma di maschio !
Non sto dicendo che sia un profumo maschile.. eh.. !! laugh.gif
Dico che il mio naso avverte un odore che, per me, è il tipico " odore di uomo", che mi parla di legni.. di resine..di rum..
Purtroppo, però, questo profumo, sulla mia pelle, perde molto velocemente potenza e persistenza, evolvendo troppo presto in una scia molto piacevole, lievemente dolce e un po' affumicata, ma estremamente flebile.. che sparisce poco dopo.. Peccato !!!!



#4 CRISTIAN

CRISTIAN

    Administrator

  • amministratore
  • PipPipPipPip
  • 26,967 posts
  • Gender:Male

Posted 12 November 2012 - 04:04 PM

Nirmal

Recensione/Impressioni di scialeggera

prima di dare le mie impressioni sintetizzo le descrizioni più "ufficiali":
Nirmal significa in hindi "puro, immacolato".
Dovrebbe ricordare un tessuto candido che sfiora e coccola la pelle, il "bianco" che diventa pelle...
Note calde e morbide, accordi ovattati...
Dolcezza asciutta e minimalista...

* * *
La descrizione suona bellissima,
io però avverto la fragranza in modo diverso.

Il primo impatto è molto alcolico (oltre al solito alcol in ogni profumo intendo wink.gif ), sento tanta iris legnosa insieme a nocciole bruciacchiate (piacevole!), probabilmente sarà il legno di cedro e la carota che mi danno questa sensazione. Dopo circa 20 minuti mi sembra di avertire il "accordo daim", sembra un invito di rilassarmi su un elegnte divano di camoscio morbido (ma ancora non scaldato da nessuno).
Il colore per me non è bianco, ma nocciola e non lo trovo particolarmente caldo...anzi.
Dalla descrizione mi aspettavo un profumo trasparente, soave e femminile; al mio naso risulta assolutamente unisex, un odore deciso, anche se la sua voce parla piano e rimane vicino alla pelle.

Una fragranza adatta per chi vuole profumarsi per se stesso, senza dar "nell'occhio/naso" agli altri.
La mia testa dice che mi piace, ma la mia pancia rimane abbastanza indifferente.

edit: adesso, dopo un'ora, diventa sempre più morbida...e il divano si scalda



#5 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 746 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 18 January 2019 - 02:12 PM

Nerotic

2016. Cecile Zarokian

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Anche se non esplicitata fra le note l’ambra, più dei frutti rossi e della parte citrica, è il primo tratto percepito della fragranza; legno e pelle arrivano successivamente. I frutti rossi probabilmente rinfrescano e alleggeriscono il tutto senza rendersi evidenti. La nota di pelle è un cuoio ma non animale, un pellame dark e affumicata, il sandalo si fa più strada verso il dd, zafferano non pervenuto. La nota centrale diventa proprio quella di cuoio + legno/sandalo con una leggera affumicatura, ribadisco il leggera, va bene anche per chi non ama particolarmente i sentori fumé, inoltre il legno ha indubbiamente una nuance balsamica, la speziatura ne aumenta l’aromaticità. Fragrantica cita l’ambra, sul sito parla di accordo legnoso secco, ambrato, è questo a renderlo meno spigoloso e più caldo.
Francamente la parte “-erotic” io non la trovo, il lato fumoso lo posso associare alla parte “nero”, ma questo cuoio non ha proprio nulla di sensuale secondo me, è persino ben ripulito.
Un cuoiato legnoso, su di me più cuoiato che legnoso, senza grosse sfaccettature.



#6 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 746 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 18 January 2019 - 02:13 PM

Rosamunda

2012- Marie Duchene.

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Si tratta di un combo rosa + patch, oud che viene fuori qualche istante dopo, arricchito dallo zafferano. È sicuramente particolare, anche la rosa stessa: non è bagnoschiumosa, nè pungente, è una rosa dark e qui di patch ce n’è in abbondanza ma riesce a non esser molto cupa, pur senza la presenza di note citriche. Ha un fondo leggermente dolce, sicuramente una fragranza invernale, sa di broccati e drappi di velluto. Il patch, come dicevo, è ben presente ma è limitato nelle sue sfumature vintage, non sa di antico o di soffitta, per intenderci, comunque la rosa resta al centro, ammantata da una sciarpa di patch, una primadonna senza dubbio. Sicuramente da sentire per chi ama le rose dark, riesce ad essere qualcosa di diverso dal classico accostamento, ha una resa differente che mi è difficile mettere in parole. Non è una rosa delicata, pur non essendo graffiante, direi majestic, ha un che di regale nel suo incedere, è cristallizzata come se fosse stata spolverata da un velo di zucchero diventato cristallino, non tanto da renderla nettamente dolce ma quel poco che basta ad intrappolarla in una struttura rigida e rilucente.
L’oud prende sempre più campo, coprendo in parte lo zafferano e riducendolo ad una sorta di aureola sulla rosa, poi si dispone in buon ordine a far da piedistallo a questo fiore cristallizzato, accompagnato da una sottilissima nota smokey che ne aumenta il lato dark. Bello.



#7 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 746 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 19 January 2019 - 07:42 PM

Noblige

2012 - Marie Duchene

 

Impressioni/Recensione di Stefano A.

 

Agrumi frizzanti, ambretta, Iris, lavanda neroli. Questo Noblige di Laboratorio Olfattivo nella sua semplicità è bellissimo! Non mi stanca come un agrumato “puro” perché l’ambretta e l’iris lo sostengono con aspetti che ne stemperano un poco le note più acidule. Da usarsi senza moderazione, quasi come uno splash on!

 

Impressioni/Recensione di Lucy S.

 

Immediato amore! Agrumato all'inizio, ma non agrumi pungenti, agrumi che rimangono sempre soffici e che piano piano lasciano spazio a note decisamente poudre' e fiorite, probabilmente grazie alla presenza dell iris. Io percepisco anche un filo di lavanda che però non è eccessiva e non infastidisce per nulla. Bello bello bello. Elegante e sofisticato.



#8 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 746 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 26 February 2019 - 10:13 AM

Nerosa

 

Impressioni/Recensione di Stefano A.

 

Sentita oggi pomeriggio e decisamente bella. Da subito tanto zafferano in evidenza, quindi rosa, oud e note cuoiate, sul fondo geranio che aggiunge spessore. Tutto molto ben equilibrato. Ottima persistenza a distanza di ore. Una composizione intensa e molto avvolgente. Bello il pack minimal della collezione “Laboratorio in Nero” che comprende anche Vanhera, Nerotic, Sacreste.



#9 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 746 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 26 February 2019 - 10:18 AM

Need_U

2018. Marie Duchene

 

Impressioni/Recensione di Stefano A.

 

è davvero bello! Il nuovo molecolare è un gioiellino dal sentore semplice, estivo, arioso. Note di limone, gelsomino, fiori bianchi, pepe rosa, muschio e acqua di mare... da farcisi il bagno!

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Come cera da aspettarsi, dato che è un molecolare, io non lo sento o quasi, solo qualche stentata nota marina (ho il sospetto di bloccare anche l’Hedione, oltre a vari muschi), il dude è stato di aiuto scarsissimo (credo che anche lui sia parzialmente anosmico a molti composti), perché ha detto che sa di neoprene e gli ricorda la muta da sub



#10 Laura C.

Laura C.

    AdJ N.P. Addicted

  • Collaboratore AdJ
  • PipPip
  • 746 posts
  • Gender:Female
  • Location:Bologna

Posted 14 March 2019 - 11:38 AM

Mylo

2016. Luca Maffei.

 

Impressioni/Recensione di Laura C.

 

Un fiorito principalmente bianco, molto luminoso, note citriche ben presenti e variegate e quasi una sfumatura fruttata, in apertura, poi il pepe rosa si percepisce bene e stempera il lievissimo narcotico, sento in massima parte in giglio, mentre il gelsomino resta dietro con l’iris, non distinguo la rosa. Vaniglia e Benzoino arrotondano e scaldano. Dolce ma non stucchevole, un fiorito davvero molto morbido il fresco schiarente delle note citriche bilancia il sole ed il calore del benzoino. Allegro e solare, non diventa narcotico, avvolgente, da proprio l’idea di qualcosa di candido e pulito, non originale ma molto piacevole. Su di me il pepe rosa non sovrasta la parte fiorita, la tiene a bada non facendola diventare troppo invasiva. Non è adatto, credo, agli amanti del floreale narcotico. Un giglio estivo e pret à porter, con una dolcezza ben stemperata.






1 user(s) are reading this topic

0 members, 1 guests, 0 anonymous users